Home Cani Cani e bambini piccoli: attenzione a questi segnali di stress

Cani e bambini piccoli: attenzione a questi segnali di stress

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:03
CONDIVIDI

La convivenza tra i cani ed i bambini piccoli può essere felice, ma non è sempre così: bisogna fare attenzione ad alcuni segnali di stress.

cane bambino bambina
Cani e bambini piccoli possono a volte avere problemi. (Foto Pixabay)

Se abbiamo dei cani e vengono in visita di amici che hanno bambini piccoli, o se i bambini sono proprio i nostri, potremmo notare dei comportamenti che ci mettono un po’ in allarme. I bambini a volte non si rendono conto, specie se in giovane età, che un cane non è giocattolo, e a volte fanno cose che possono dare fastidio al povero animale. E come possiamo capire quando dobbiamo preoccuparci? Ci sono dei segnali di stress del cane cui fare attenzione.

Potrebbe interessarti anche: Il cane non sopporta i bambini: le cose che odia dei piccoli umani

I bambini piccoli e il rapporto con i cani

cucciolo bimbo
Un bambino abbraccia il cane: quando Fido non è a suo agio? (Foto Pixabay)

Se un bambino gioca con un cane, potrebbe avere dei comportamenti non graditi al nostro pelosetto: se tenta di cavalcarlo, o gli tira la coda o le orecchie, ad esempio.

E se alcuni cani semplicemente si rassegnano a questi giochi poco graditi, e magari non fanno altro che lanciare uno sguardo di sconforto, altri possono reagire.

Prima che si arrivi a qualche comportamento negativo dei cani verso i bambini piccoli che non sanno come gestirli, facciamo attenzioni a quei segni di stress che danno l’allarme.

Nessun padrone di un cane solitamente tranquillo e pacifico, penserebbe che il suo cane possa mordere un bambino, senza prima notare ringhi o comportamenti aggressivi.

Ma perché correre dei rischi inutili? Possiamo notare che ci sono segni di disagio nel nostro animaletto anche molto sottili, quasi impercettibili.

Il nostro cane lancia dei segnali quando è stressato, e dobbiamo imparare a riconoscerli per capire quando Fido non si sente a suo agio.

Cliccate su successivo per scoprire il resto dell’articolo