Home Curiosita Cani e gatti assorbono sostanze inquinanti in casa: lo studio

Cani e gatti assorbono sostanze inquinanti in casa: lo studio

Secondo uno studio i cani e i gatti assorbono sostanze inquinanti in casa che possono provocare danni alla loro salute.

Cani e gatti assorbono sostanze inquinanti in casa
(Foto Pexels)

Quando adottiamo un animale, facciamo qualsiasi cosa per rendere felice Micio o Fido, e per far si che questi ultimi possano vivere sempre in buona salute.

Tuttavia alcuni pericoli, secondo gli esperti, sono presenti proprio nelle nostre case e noi non lo sappiamo. Secondo uno studio, infatti, i cani e i gatti assorbono sostanze inquinanti in casa che possono provocare danni alla loro salute. Vediamo insieme come si è svolto lo studio.

Cani e gatti assorbono sostanze inquinanti in casa

Secondo gli esperti, i nostri amici a quattro zampe in casa possono essere esposti ad alcune sostanze tossiche.

Cane e gatto, animali domestici
(Foto Pixabay)

Tali sostanze vengono chiamate ammine aromatiche e sono responsabili della presenza del cancro. Tali sostanze possiamo riscontrarle non solo nel fumo di tabacco, ma anche nei coloranti che si utilizzano per i tessuti, cosmetici e plastica.

Grazie allo studio effettuato dagli esperti dell’NYU Grossman School of Medicine, si è scoperto che sono presenti ben 8 ammine aromatiche nelle feci e nelle urine dei nostri amici a quattro zampe.

Da ciò i ricercatori hanno potuto affermare che i nostri amati cani e gatti sono a contatto con le ammine aromatiche che si separano dai nostri prodotti di casa.

Secondo gli studiosi queste ammine sono legate a molti tipi di tumore e grazie al loro studio forse si può capire perché molti amici pelosi soffrano di alcune patologie pericolose.

Tuttavia secondo i ricercatori i nostri animali domestici possono entrare in contatto con tali sostanze anche indirettamente. Com’è accaduto tempo fa con un farmaco antipulci per animali, il quale veniva scomposto dai batteri dell’apparato digerente in un’ammina chiamata 2,6-dimetilanilina.

Infatti nello studio tale sostanza è stata trovata nell’80% dei felini e nel 70% dei cani. Ma vediamo insieme come si è svolto lo studio.

Potrebbe interessarti anche: Cani e gatti rallentano il declino cognitivo negli anziani: lo studio

Come si è svolto lo studio

Per la ricerca sono stati coinvolti 42 cani e 21 felini di qualsiasi età, razza e provenienti da ospedali veterinari, case private e rifugi di Albany una città di New York, ed è stato prelevato un campione di urine. Inoltre i ricercatori hanno coinvolto altri 77 animali domestici, prelevando loro un campione di feci.

cane gatto cani gatti non vanno d'accordo
(Foto Adobe Stock)

Tali campioni sono stati analizzati per evidenziare eventuali tracce di nicotina e di 30 ammine aromatiche. E’ stato evidenziato che tali sostanze chimiche erano presenti più nei gatti che nei cani.

Tuttavia tale differenza, secondo i ricercatori, potrebbe essere dovuta dal fatto che l’organismo dei felini non scompone molti composti in modo efficace come l’organismo di Fido.

Inoltre è stato evidenziato dallo studio, anche una piccola differenza di esposizione a queste sostanze chimiche tra i cani e i gatti che vivevano in casa e quelli che vivevano nei rifugi o negli ospedali.

Infine gli studiosi affermano che non sono ancora a conoscenza dei livelli di ammina aromatica che possono essere tollerati dai nostri amici a quattro zampe.

Potrebbe interessarti anche: La differenza tra cane e gatto spiegata con un video esilarante

Per questo motivo sono opportune più ricerche, anche per evidenziare un eventuale collegamento tra le ammine aromatiche e la presenza di tumore ai testicoli, alla tiroide o alla vescica dei nostri amici pelosi.