Home Curiosita Come allevare galline in giardino: istruzioni e consigli utili

Come allevare galline in giardino: istruzioni e consigli utili

Come allevare galline in giardino? Facile seguendo le corrette istruzioni e i consigli per allevarle in modo sano. Scopriamo tutto nell’articolo.

Come allevare galline in giardino
Due galline nel terreno (Foto Unsplash)

Avere delle galline nel proprio terreno è il sogno di molte persone, soprattutto se si ha a disposizione un piccolo spazio, come un giardino o in pollaio. Prendersi cura di questi uccelli nella casa significa poter avere a disposizione uova sempre fresche da mangiare con tutta la famiglia. Vediamo, allora, come allevare galline in giardino, senza fare errori.

Come allevare galline in giardino

Non è molto complicato avere con sé delle galline, basta abituarle, con un po’ di pazienza, al nuovo ambiente. Leggiamo, nello specifico, cosa occorre se si vuole iniziare questa avventura.

L'allevamento di galline
Polli nella natura (Foto Pixabay)

Quando si possiede un po’ di terreno e si amano gli animali, può nascere con entusiasmo il pensiero di poter creare una propria fattoria o un piccolo pollaio.

Se si dispone di più spazio e si ha la possibilità di prendersi cura di altri animali domestici, le galline fanno sicuramente parte delle varie scelte. Allevare galline è abbastanza semplice, ma bisogna munirsi di energia e tanta pazienza.

Scegliere le galline come compagne del proprio ambiente domestico, regalerà, oltre la loro curiosa presenza, il dono delle uova fresche deposte ogni giorno, di ottima qualità.

Innanzitutto, occorrerà acquistare nei negozi specifici un vero pollaio oppure, se si ha pratica, costruirne uno in legno da soli.

Ci sono moltissime selezioni di galline ovaiole, nelle produzioni industriali e si creano degli accoppiamenti tra i polli adatti ai piccoli ambienti e ai giardini più piccoli.

Una curiosità riguarda proprio la produzione migliore di uova e quali siano quelle più indicate per un pollaio.

Galline autoctone e il ricovero adatto

Ebbene, l’idea suggerita è scegliere le galline autoctone, cioè presenti nel territorio.

Per sapere come allevare galline in giardino, è indispensabile che queste abbiano il loro ricovero. Il ricovero consiste in un pollaio coperto e sicuro e della libera zona di pascolo, quindi il giardino.

All’interno del pollaio si dovranno disporre dei nidi, nei quali le galline si abitueranno a deporre le loro uova, ogni volta.

Le galline devono essere di 4 mesi e il ricovero (o gabbia capiente) per le creature deve essere necessariamente di almeno 3 metri quadri e per 2 metri di altezza.

Serviranno, inoltre, delle cassette di plastica, abbeveratoi, e molta paglia. Un pollaio ben attrezzato per 2-3 galline deve essere organizzato dei seguenti elementi:

  • nido (raccolta delle uova);
  • mangiatoia;
  • abbeveratoio;
  • posatoi.

É bene valutare lo spazio a disposizione intorno alla casa, per sapere quante galline si possono allevare, per assicurare loro maggiore libertà di movimento.

Occorrono almeno 2 mq di terreno per ogni gallina. Va detto, poi, che le galline dovranno essere già vaccinate nel momento in cui le si acquista.

Potrebbe interessarti anche: Le galline possono convivere con altri animali domestici? Il parere degli esperti

Gestire l’allevamento di galline: altre raccomandazioni utili

Il futuro pollaio delle galline allevate deve essere predisposto in sicurezza e ben recintato. Vediamo, nello specifico, come bisogna sistemare ogni cosa al suo posto, insieme ad altri suggerimenti.

Curare le proprie galline
Gallina riceve cibo (Foto Pexels)

Considerando che le galline vivono all’aperto e che hanno bisogno di spazio per rapportarsi tra loro in tranquillità, si dovrà confinare il loro ricovero, con l’aiuto di una staccionata.

Questo è consigliato soprattutto se si hanno dei vicini di casa, per una questione di confine. Per creare il recinto delle galline basterà piantare dei pali di legno nel terreno e poggiare, poi, una rete metallica.

Dopo potrà essere sistemata la loro gabbia. Dobbiamo sapere che ogni gallina dovrà ricevere la propria cassetta piena di paglia, come giaciglio per le sue uova. Le galline, tra l’altro, iniziano a deporre uova verso i 6 mesi di vita.

Gli abbeveratoi è meglio sceglierli con un gocciolatoio e si consiglia di organizzare delle vaschette in plastica per contenere il cibo che dovranno mangiare.

Queste vaschette devono essere sempre fornite di cibo, che non deve assolutamente mancare alle galline. Per loro, sono essenziali pane duro, verdure, frutta, mais, crusca e grano.

La gabbia in cui verranno sistemate le galline, va pulita ogni giorno, per evitare l’accumulo di sporco e di escrementi. Conviene fare questa attività mentre loro pascolano all’aperto.

Quando arriva la sera, le galline devono essere chiuse dentro la gabbia, per la loro sicurezza. Seguendo queste semplici e brevi istruzioni, la convivenza con le galline sarà più che piacevole!