Home Curiosita Come tranquillizzare il gatto in viaggio: metodi e consigli utili

Come tranquillizzare il gatto in viaggio: metodi e consigli utili

Come tranquillizzare il gatto in viaggio? Micio non è mai felice quando si tratta di spostarsi. Vediamo in che modo è possibile convincerlo e rendere l’esperienza più serena.

Come tranquillizzare il gatto in viaggio
(Foto Pixabay)

Quando si tratta di viaggiare o, semplicemente, muoversi dal loro ambiente sicuro, rinunciando alla propria routine domestica, il micio va subito nel panico. Il felino non reagisce bene ai cambiamenti improvvisi e agli spostamenti più lunghi, perciò occorre capire come tranquillizzare il gatto in viaggio, senza farlo agitare ulteriormente.

Come tranquillizzare il gatto in viaggio: i metodi giusti

Per ogni gatto, allontanarsi da casa e mettersi in viaggio per una nuova meta può significare un vero incubo e non tutti i pelosi riescono ad essere subito coraggiosi. Leggiamo, qui di seguito, come dovrebbe comportarsi il suo padrone per convincere micio.

Micio accanto alla ruota della macchina
(Foto Unsplash)

Con l’estate che si avvicina, ogni padrone inizia a preoccuparsi, perché pensa a come fare per portare il proprio micio con sé in vacanza o fuori casa per pochi giorni.

Questa particolare ansia è legata al fatto che il felino, lo si impara presto convivendo con lui, non gradisce molto l’idea di dover andare via dal suo luogo sicuro e protetto.

Uscire dalla comfort zone, significa per il peloso domestico una grande agitazione, paura di eventuali pericoli e forte stress per il muoversi in un mezzo di trasporto.

Si può convincere il felino a venire con noi per un viaggio? Ebbene, sì, ma bisogna seguire i metodi giusti.

Dobbiamo sapere che è possibile viaggiare con micio senza troppa fatica, il segreto sta nel prepararlo e abituarlo alla nuova esperienza da affrontare insieme.

Rivalutare il trasportino

Iniziamo dal trasportino. É opportuno abituare il gatto al trasportino, divenendo consapevole che non è uno strumento negativo, utilizzato soltanto per visite ed esperienze stressanti.

Il gatto deve sentirsi al sicuro e a suo agio all’interno del trasportino, basta inserirvi una copertina morbida e dei piccoli premi gustosi per lui.

Mano a mano che micio prenderà confidenza con esso, sarà sempre più facile farlo entrare e lasciarlo sereno di muoversi.

La lettiera e tutto ciò che serve

Oltre a questo, è essenziale portare con noi anche la lettiera. Avere una lettiera usa e getta sia per i viaggi lunghi che brevi, può salvare il micio da tanti piccoli disagi. Con le giuste pause durante il viaggio, il gatto non avrà mai problemi di bisognini.

Se si affronterà un lungo viaggio con micio, sarà opportuno portarsi dietro anche altre cose indispensabili per il suo benessere in macchina o in qualsiasi altro mezzo: cibo e acqua, giocattoli, tiragraffi e cuccia.

Come tranquillizzare il gatto in viaggio: il clima

Potrà sembrare strano, ma anche i cambiamenti climatici possono influire sull’umore del felino. Se si viaggia durante l’estate, quindi con il caldo afoso, si consiglia di portare una borsa frigo con dell’acqua ghiacciata o dei sacchetti di ghiaccio. Fornire freschezza al micio è indispensabile per mantenerlo calmo.

Farlo stancare

Fare in modo che micio si dedichi allo sport o ad una bella passeggiata prima della partenza, lo tranquillizzerà e lo renderà più sereno, pronto a mettersi in viaggio con noi.

Potrebbe interessarti anche: Viaggiare con il gatto questa estate: 10 consigli utili per un viaggio perfetto

Il felino e lo stress in macchina: consigli

Anche se può risultare una vera e propria sfida convincere il proprio micio a inserirsi nel suo trasportino e mettersi in viaggio con noi, esistono altri consigli efficaci che ci alleggeriscono questo difficile compito. Continuiamo la lettura dell’articolo.

Tranquillizzare micio durante il viaggio
(Foto Pexels)

Prima di intraprendere un viaggio con il gatto, è bene testare la resistenza di micio e il livello di stress, in particolare se si utilizzerà la macchina per spostarsi.

Qualche giorno prima, facciamo avvicinare micio all’auto per fargliela esplorare e conoscere, abituandosi gradualmente a starci dentro.

Dobbiamo sapere che mentre si guida, è opportuno tenere il felino al chiuso nel suo trasportino, per ragioni di sicurezza. In macchina, infatti, ricordiamo di mantenere una guida attenta e regolare, creando un’atmosfera piacevole anche per lui.

Una regola è non lasciarlo mai da solo in macchina, così come bisogna ricordarsi di fermarsi per una pausa ogni 2 o 3 ore, soprattutto se il viaggio è molto lungo.

In questa occasione, usando un tono di voce calmo e sereno, prendiamo micio per verificare le sue condizioni e accertarsi che non abbia bisogno di mangiare, bere o usare la lettiera.

Prima di partire, inoltre, è molto importante sottoporre il gatto ad un controllo medico, anche per evitare di viaggiare senza documenti di vaccinazioni o certificati basilari per il peloso.