Home Cani Crescere un cane calmo e rilassato: tutte le migliori strategie per riuscirci

Crescere un cane calmo e rilassato: tutte le migliori strategie per riuscirci

Parlare a bassa voce

comportamenti strani del cane
Parlare a bassa voce con il cane può calmarlo. (Foto Unsplash)

Quando parliamo con un cane, non contano molto le parole che usiamo, quanto il tono.

I cani infatti riescono a capire solo alcune parole e frasi di noi esseri umani, e basano tutto il resto su quella che è l’inflessione vocale che utilizziamo.

Per questo, dovremmo parlare sempre lentamente e con gentilezza al nostro cane, così che si comporti come desideriamo.

Così facendo non penserà che stiamo dando un comando. Usiamo anche dei segni lievi con le mani, rispetto ai gesti più bruschi e rapidi che usiamo se si comporta male.

Non incoraggiamo i momenti di eccitazione

dimmi che cane ti piace e ti diro chi sei
Non incoraggiamolo, quando Fido è troppo eccitato. (Foto Adobe Stock)

Se il cane è nervoso, la cosa peggiore da fare sarebbe esortarlo a diventare ancora più eccitato

Ad esempio, quando rientriamo a casa potrebbe essere un momento di grande eccitazione, con salti e forte abbaiare. 

Non esageriamo con il mostrare la gioia di rivedere Fido. Aspettiamo qualche minuto, poi salutiamolo e giochiamo con lui/lei.

Quando il nostro pelosetto è molto agitato, è meglio aspettare un po’, finché non si ferma. Altrimenti, sarà davvero molto difficile renderlo calmo.

Rafforziamo i comportamenti positivi

cucciolo cane corgi orecchie
Punire un cane non serve a molto, meglio l’incoraggiamento positivo. (Foto Pixabay)

Quando il nostro cane fa qualcosa di corretto, che consideriamo un comportamento positivo, dobbiamo premiarlo e lodarlo.

Ad esempio, quando si sdraia tranquillo ai nostri piedi, o nella sua cuccia. Accarezziamolo lentamente, parlandogli a bassa voce.

Non dobbiamo dare ordini con tono forte e autoritario, nè urlare a voce alta. Non serve a molto.

Sarà molto più produttivo dare un regalo o un giocattolo, assieme a qualche coccola, ogni volta ad esempio che si comporta bene con altre persone, o animali.

Potrebbe interessarti anche: Cane sincronizzato con lo stress del padrone

Usiamo il comando “fermo”

Il cane striscia il sedere a terra
Il cane deve imparare a stare fermo e seduto (Foto Pixabay)

Se mentre lo facciamo crescere con noi, facciamo abituare il nostro cane a restare calmo e tranquillo quando sta a casa, sarà tutto molto semplice.

Avremo così una casa tranquilla e silenziosa, quasi come se non avessimo affatto un cane! Ma dobbiamo lavorare su un comando in particolare, con calma, costanza e pazienza.

Il comando “fermo” (o “seduto”) infatti è fondamentale, e una volta che Fido avrà imparato a seguirlo e ad obbedire regolarmente potremo complicare un po’ le cose.

Cerchiamo di farlo restare fermo e seduto quando abbiamo ospiti a casa, o mentre usciamo un po’ fuori casa. Così il cane assocerà questi momenti al restare fermo.

Lavoriamo sulla fiducia

Cane lecca padrone
Se non stabiliamo un rapporto di fiducia, non servirà a nulla. (Foto Pixabay)

La cosa più importante in un rapporto tra cane e padrone è che ci sia fiducia reciproca.

Dobbiamo far sì che il nostro cane si fidi di noi, anche più di ogni altra persona. Questo è ancora più importante per chi ha adottato un cane che ha avuto un passato difficile.

Una volta che il nostro cane avrà capito che può fidarsi di noi, sarà facile insegnargli quello che vogliamo, come il restare calmo e tranquillo.

F. B.