Home Cani Fotografare un cucciolo di cane: tutti i consigli pratici per farlo

Fotografare un cucciolo di cane: tutti i consigli pratici per farlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:03
CONDIVIDI

Amiamo immortalare i nostri pelosetti, e renderli famosi sui social. Ma non è sempre facile fotografare un cucciolo di cane, senza i consigli degli esperti.

fotografare cucciolo cane
Fotografare il cucciolo di cane può essere semplice con i nostri consigli. (Foto Pixabay)

Non c’è nemmeno bisogno di dirlo, ma i cuccioli sono estremamente carini. E anche se il nostro cucciolo è sempre meraviglioso e ha tanti momenti divertenti, adorabili e sorprendenti, fotografare questi momenti potrebbe non essere semplice. Ma non dovremmo perdere tempo, perché la sua età presto crescerà e potremmo perdere questi ricordi meravigliosi. E allora, ecco qualche consiglio di appassionati fotografi per noi.

Potrebbe interessarti anche: Come fotografare un cane: ecco dei piccoli consigli

Consigli per fotografare il cucciolo da professionisti

fotografia cane cucciolo ragazza
Anche Fido deve dire “cheese” quando scattiamo? (Foto Pixabay)

La foto del nostro cucciolo è di certo qualcosa che vorremmo conservare per sempre, e che guarderemo con dolcezza (e un po’ di malinconia) quando sarà adulto.

Tutta la dolcezza e la bellezza di una piccola pallina di pelo devono essere necessariamente immortalati su pellicola, e magari condivisi sui social con i nostri amici.

Fotografare un cucciolo è semplice, se teniamo a mente qualche semplice consiglio degli appassionati del settore.

Impostare la fotocamera al meglio

Golden Retriever
Come fotografare questo meraviglioso musetto? (Foto Pixabay)

La maggior parte delle fotocamere attuali hanno delle impostazioni per ogni situazione in cui vogliamo scattare foto.

L’impostazione per gli scatti d’azione è molto utile per il nostro cucciolo, che sicuramente sarà in continuo movimento mentre tentiamo di fotografare le sue gesta.

Decidiamo prima di tutto se le nostre foto saranno solo in digitale, quindi resteranno sui social, sul nostro computer e tablet, o se vogliamo stamparle.

Se intendiamo stamparle, dobbiamo usare una risoluzione di 200 dpi o superiori. In questo modo, non saranno sfocate quando le ingrandiremo.

Impostare una risoluzione alta sulla nostra fotocamera ci permetterà anche di ritagliare una foto del nostro cucciolo scattata a distanza, e ingrandirla senza perdere qualità.

Se invece intendiamo lasciare le nostre foto in digitale, e sfoggiare il nostro adorato cane “solo” su social e apparecchi elettronici, possiamo usare una risoluzione di soli 72 dpi.

Collaboriamo con il cucciolo

Cucciolo
Il cucciolo non farà quello che vogliamo, meglio collaborare. (Foto Pixabay)

Dobbiamo capirlo prima possibile: forzare un cucciolo a fare qualcosa è impossibile. E provarci non farà che stressare e infastidire il nostro pelosetto. 

Dobbiamo collaborare con il nostro amico a quattro zampe, e lavorare insieme a lui/lei per un servizio fotografico perfetto.

Impariamo ad osservare quello che fa, in modo naturale: dove va, come si comporta, ad esempio. Così potremo metterci facilmente in posizione per fotografare il cucciolo.

Ogni tipo di abitudine e conoscenza che ha sviluppato può esserci utile. Se sa stare seduto al nostro comando, usiamolo per scattare una foto in ogni modo.

Anche se si tratta di attimi brevi da cogliere al volo, utilizziamoli. Usiamo accessori come una sedia, un divano, un cuscino, su cui si siederà in modo composto, anche se per un attimo soltanto.

Sarà il momento perfetto, la nostra opportunità per scattare una foto al volo del nostro adorabile pelosetto.

Aspettiamo quando sarà assonnato

Cucciolo che dorme (Foto Piaxabay)
Un cucciolo che dorme: esiste un’immagine più adorabile? (Foto Piaxabay)

I cuccioli hanno spesso delle vere e proprie esplosioni di folle energia. In quei momenti correranno in giro, giocheranno e saranno incontenibili.

Ma tendono anche a dormire molto, e sarà in questi momenti di calma che potremo approfittare per scattare delle dolci foto di cuccioli addormentati.

Certo, scattare foto durante quei momenti di grande energia può essere anche divertente, ma può diventare frustrante se non riusciamo a concludere nulla.

Meglio sfruttare il momento in cui il nostro cucciolo sonnecchia e non si muove troppo, per un servizio fotografico davvero adorabile, che includa tutta la sua dolcezza.

Facciamo i paparazzi

cane
Lasciamo Fido libero di agire come vuole, mentre scattiamo foto. (Foto Pixabay)

Come i veri paparazzi delle star, una foto scattata in un momento in cui il soggetto non si accorge di noi può essere davvero interessante.

Probabilmente saremo anche stupiti di quanti momenti dolci e divertenti immortaleremo così, e magari anche qualcuno in cui il nostro cucciolo si comporta in modo birichino.

Potrebbe interessarti anche: Cani fotografati al momento sbagliato: La Top 5 dei più esilaranti!

Coinvolgiamo il cane in modo divertente

Il Golden cucciolo (Foto Twitter)
Divertiamo il cucciolo per una serie di foto perfette. (Foto Twitter)

Come padroni del nostro cucciolo, siamo in vantaggio rispetto agli altri fotografi. Sappiamo infatti cosa lo diverte, e che il nostro cane ha fiducia in noi.

Fotografare il cucciolo mentre fa qualcosa che ama fare, sarà più semplice. In questi momenti sarà divertito e lo renderemo parte di qualcosa che gli piace.

Proviamo con i suoni che preferisce, o con i comandi e le parole che ama sentire, ma anche usando dei giocattoli, oggetti e premi in cibo con cui viziarlo un po’.

Vediamo quali coinvolgono il cucciolo di più, e con quali riusciamo ad ottenere il comportamento che vogliamo fotografare.

Concentriamoci sui baffi

Adottare un cucciolo di Alaskan Malamute
Usiamo la messa a fuoco sui baffi del cucciolo. (Foto Pinterest)

Le fotocamere digitali hanno spesso una comoda funzione di messa a fuoco automatica. Questa funzione è molto utile per chi inizia a divertirsi con le foto.

Concentriamo il focus della macchina fotografica sui baffi del nostro amico a quattro zampe, così l’intera foto del nostro cucciolo dovrebbe allinearsi correttamente.

F. B.