Home Curiosita Il gatto lecca le mani del padrone: i motivi di questo gesto

Il gatto lecca le mani del padrone: i motivi di questo gesto

Il gatto lecca le mani del padrone, un comportamento con cui il nostro animale ci coinvolge spesso. Ma perché il micio adora leccare le nostre mani? Come possiamo tradurre questo suo gesto? Vediamo di saperne di più su questa curiosità felina.

Il gatto lecca le mani del padrone
(Foto Pixabay)

Vivere con un gatto come animale domestico arricchisce tanto. Se è vero che avere un animale nella propria vita può aiutare a migliorarla, speriamo sempre che sia lo stesso per loro. Il felino ha fama di essere una creatura misteriosa, i cui comportamenti possono essere un enigma per noi. Oggi ci chiediamo: perché il gatto lecca le mani del padrone? Vediamo di interpretare l’atteggiamento di un animale così complesso.

Il micio lecca il suo padrone: cosa sta comunicando?

Che il gatto ami leccare non è una novità. Per istinto o per affetto, è un meccanismo naturale di questo curioso animale. Ma non è così semplice la spiegazione. Vediamo di approfondire il significato del voler leccare sempre il suo padrone.

Il comportamento del gatto
(Foto Pixabay)

Il nostro gatto ci lecca spesso, di solito lo fa per esprimere l’affetto che prova per noi, ma non sempre è questo il motivo del suo gesto. E non dobbiamo darci solo una risposta, perché sta anche a noi padroni tradurre bene il suo linguaggio. Osservare i suoi movimenti, prestando attenzione ai dettagli, può aiutarci a comprendere molto del nostro prezioso amico. Vediamo insieme perché micio ama leccare il suo padrone umano.

Il felino adora leccarci e mordicchiarci un po’ ovunque, dalla faccia ai capelli, passando anche per le mani. Un comportamento che può essere, spesso, irritante se non si è predisposti. Fatto sta che è il primo modo dell’animale per comunicare con noi, per instaurare una conoscenza. Il motivo principale per cui il gatto lecca il padrone, quindi, è per dimostrare affetto. Non c’è nulla di strano in questo, anche lui si esprime con baci e leccatine.

É il modo più classico e naturale del felino per dirci che ci vuole bene e che ci è accanto. Per assicurare al suo padrone o alla sua famiglia il profondo legame instaurato, il micio non rinuncerà a leccare sia il padrone che gli altri membri della casa per affermarlo. Si tratta, poi, di un simbolo che rimanda al suo legame materno: essere leccato da cucciolo, protetto dalla propria madre. Il gatto ha bisogno di coccole, nonostante i pregiudizi.

Parlando di affetto, questo suo gesto è la prova valida di quanto il nostro pelosetto si senta amato e protetto in famiglia. Il leccare del gatto, però, potrebbe essere anche un modo per volersi rilassare. Le situazioni in cui, di solito, il micio si avvicina al padrone per iniziare a leccarlo, sono sempre momenti di pace e serenità generale. Lo stress nel gatto farà si che lui ripeta spesso questo comportamento con noi per sfogare il suo nervosismo.

In questo caso, è importante capire cosa provoca nervosismo e stress nel nostro animale, per poterlo aiutare. Giocare e divertirsi porta il gatto a leccarci, ancora una volta per dimostrare quanto si senta legato a noi. Il contatto fisico è lo strumento principale di un animale per interagire con noi umani. Nelle situazioni piacevoli, è necessario far capire al proprio peloso che morsi e ferite non sono sinonimi di affetto per noi.

Potrebbe interessarti anche: Gatto che lecca i suoi padroni: i 5 motivi (non scontati) per cui lo fa

Il gatto lecca le mani del padrone: come interpretare il suo gesto

Esistono alcuni motivi per cui il gatto lecca le mani del suo padrone. Motivi a cui non è facile pensare nell’immediato. Scopriamo quali sono e perché sono importanti da sapere.

Il gatto e le leccate
(Foto Pexels)

Molte volte siamo portati a pensare che il nostro gatto voglia leccarci le mani come riflesso della sua pratica di pulizia personale, un gesto inconsapevole. In realtà, il gatto lecca le mani del suo padrone per tre importanti motivi: dimostrazione d’affetto, territorialità, malattie dell’anzianità. Vediamo nello specifico di cosa si tratta.

La lingua del gatto è fondamentale per comunicare con chi gli sta intorno. Quando il felino ci lecca le mani e fa le fusa, con gli occhi stretti e chiusi, è la sua pura dimostrazione d’affetto; il micio sta manifestando tutta la sua gratitudine per noi e il suo bisogno della nostra presenza nella sua vita. Un gesto che possiamo paragonare un po’ allo scodinzolare del cane. Una prova d’amore che può farci solo commuovere.

Il gatto marca il territorio e lo fa leccando i suoi cuccioli, i simili, il suo padrone umano. Il felino manifesta il suo possesso, e la sua gelosia, lasciando il suo odore sulle nostre mani, per loro preziose, impedendo ad altri gatti o altri animali di avvicinarsi. Noi umani non possiamo percepirlo, ma il nostro peloso riconosce l’odore della sua saliva ovunque e su chiunque.

Infine, quando il nostro gatto lecca costantemente se stesso e le nostre mani, senza dimostrare l’affetto in altri modi, possiamo associarlo a un suo problema della pelle, ad esempio la dermatite allergica nel gatto. In questo caso, il felino sta cercando di alleviare il prurito leccando. Si può anche notare questo gesto compulsivo in presenza di malattie nel gatto anziano. Se così fosse, è importante contattare il proprio medico veterinario.

Ilaria G