Home Curiosita Scopriamo il gatto di Pallas, detto anche gatto delle steppe o Felis...

Scopriamo il gatto di Pallas, detto anche gatto delle steppe o Felis Manul

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:51
CONDIVIDI

Questo gatto selvatico vive solo in Asia, è famoso per un folto pelo e un muso schiacciato, e nasconde molte caratteristiche uniche: è il gatto di Pallas.

gatto di pallas
Il gatto di Pallas è davvero molto espressivo! (Foto Flickr)

Questo micione selvatico, diventato famoso in vari video e foto che mostrano il suo muso particolare, il pelo davvero folto e le sue buffe espressioni facciali, è detto anche gatto delle steppe, o con il suo nome scientifico Otocolobus manul. Ma il gatto di Pallas, come viene solitamente chiamato, prende il nome dal naturalista Peter Pallas, che ipotizzò fosse un antenato del gatto persiano, per la forma del suo muso e il suo pelo folto. In realtà non è così, e questo gatto è molto particolare anche per altri motivi.

Potrebbe interessarti anche: La differenza tra gatto selvatico e domestico caratteristiche e comportamento

Dove vive il gatto di Pallas

gatto di pallas
Il gatto di Pallas vive in alcune zone dell’Asia. (Foto Pinterest)

Questo gatto è l’unico rappresentante del suo genere, e vive in Asia in un territorio che passa tra Mongolia, Cina ed Himalaya.

Viene anche chiamato gatto tibetano, infatti, e vive tra le montagne a grandi altezze (anche sopra i 5000 metri di altitudine!).

Le sottospecie sono varie, e vivono in zone diverse:

  • Otocolobus manul manul, che vive in Mongolia e Cina occidentale.
  • Otocolobus manul ferruginea, diffuso in Pakistan, Afghanistan, Turkmenistan, Kirghizistan, Kazakistan, Iran, Uzbekistan e Tagikistan.
  • Otocolobus manul nigripecta, che vive in Tibet, Nepal e Kashmir.

A causa della sua folta pelliccia, in passato era molto cacciato dai locali, ma ora è una specie protetta in molte zone dell’Asia.

Infatti ora è anche molto amato perché – come ogni gatto che si rispetti – caccia le specie che possono danneggiare i raccolti umani: serpenti, topi, roditori, ecc.

In Italia è stato inserito in un parco vicino al Lago Maggiore, dove grazie a un territorio particolare, è riuscito a inserirsi bene fino a riprodursi.

Le caratteristiche fisiche e il suo aspetto

gatto di pallas
Il gatto di Pallas è molto diverso dagli altri felini. (Foto Pinterest)

Il gatto di Pallas si presenta come un grosso micione dal pelo lungo, di colore ocra con macchie scure (nere solitamente) in estate, mentre in inverno è più grigio.

Il suo pelo è molto folto, con una testa ovale e orecchie piccole sui lati della stessa. Può arrivare a una lunghezza di 60-70 cm, coda esclusa (che può misurare anche 25 cm).

Il suo peso oscilla tra i 6 e i 10 kg. Il suo aspetto sembra indicare un peso anche maggiore, ma è dovuto al pelo molto spesso.

Il corpo è tozzo, con zampe più corte se paragonate a quelle di altri felini. Anche i suoi occhi sono particolari, rispetto a quelli degli altri felini.

La pupilla della maggior parte dei felini, quando colpita dalla luce, si assottiglia in una linea verticale. Nel gatto di Pallas, invece, si riduce a una sfera.

Personalità e carattere

gatto di pallas
Questo gatto selvatico non è molto socievole verso gli umani (Foto Flickr)

Questo particolare gattone ha uno sguardo davvero unico, sia per la posizione delle sue orecchie che per la forma del muso.

A seconda dei casi, infatti, può sembrare molto minaccioso o buffo e simpatico. Ha anche un volto molto espressivo, come si può vedere nelle varie foto.

Come gli altri gatti selvatici, preferisce la caccia a fare amicizia con gli umani. Solitamente tollera la presenza dell’uomo, ma preferisce nascondersi.

E come tutti i gatti, è un animale attivo all’alba e al crepuscolo, momenti in cui cerca prede. Il resto del tempo resta nascosto in tane e grotte, per paura dei predatori.

A causa dei rigidi inverni dei territori dove vive, e dell’essere una potenziale preda di cacciatori come rapaci, volpi e lupi, ha una vita media piuttosto breve.

Non è un corridore molto veloce, per cui se un animale decide di catturarlo, è molto difficile che riesca a scappare dal suo predatore.

Potrebbe interessarti anche: Le razze dei gatti selvatici

Esiste il gatto di Pallas domestico?

gatto di pallas
Gatto di Pallas come animale domestico? Meglio di no (Foto Pinterest)

Non esistono allevamenti di questi felini per prenderlo come animale domestico, e soprattutto non è consigliato (spesso è anche vietato) tenerlo in casa.

Questo è un gatto selvatico, e come tale vive solo in natura nel suo habitat. Come tale, deve essere protetto nel suo luogo di origine.

Tenere un gatto selvatico in casa significa solo farlo vivere male, e causare in lui/lei sofferenze inutili. Meglio adottare un gatto domestico.

Come specie particolare, è interessante che sia recuperato nei parchi specializzati per proteggerlo dalla scomparsa. Ma un parco non è certo come una casa.

F. B.