Home Curiosita Gin prodotto con le feci degli elefanti: come nasce

Gin prodotto con le feci degli elefanti: come nasce

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:49
CONDIVIDI

Una semplice idea di due sudafricani divenuta realtà! Ecco il gin più famoso in Sudafrica, prodotto con le feci degli elefanti.

gin prodotto con le feci degli elefanti
Gin prodotto con le feci degli elefanti: come nasce (foto iStock)

Una semplice vacanza porta alla realizzazione di un prodotto costituito semplicemente da sterco di elefante. Un gin definito ”delizioso e speziato” dai suoi inventori.

Ma da chi nasce questa idea? Soprattutto come nasce? Scopriamo insieme qui di seguito quando ha origine l’idea di produrre un gin dal sapore ”delizioso” con le feci di elefante.

Nascita del gin prodotto con le feci di elefante

cacca elefante
Nascita del gin prodotto con le feci di elefante (foto iStock)

L’idea di produrre un gin con escrementi di elefante arriva da una coppia di sudafricani, marito e moglie, docenti di biologia. Durante un safari in Kenya i due coniugi apprendono, da una spiegazione di un ranger che gli elefanti si nutrono di molta vegetazione ma ne assorbono solo meno della metà, in quanto si nutrono di frutti e fiori che non riescono a digerire e che quindi restano nelle loro feci.

Da questa affermazione e dall’amore verso il gin, alla sudafricana viene l’ispirazione di crearne uno composto dagli escrementi degli elefanti.

Inizialmente gli veniva spedito lo sterco dell’animale addirittura tramite posta, poi con il passare del tempo i due coniugi raccolgono di persona la materia prima del loro gin.

Lavorazione del prodotto

gin
gin (foto Pixabay)

Una volta raccolto gli escrementi dell’elefante, essi vengono essiccati e subiscono un processo di sanificazione. Dopodiché vengono sciacquati e asciugati nuovamente, rendendo così le feci sicure per essere bevute. Infine il prodotto essiccato viene infuso nel gin.

Viene spontanea la domanda. Ma questo gin non ha poi il sapore di sterco di elefante? Ebbene no! A seconda di dove vengono raccolti gli escrementi dell’elefante, il gin cambia sapore. In quanto oltre agli aromi classici del gin, il prodotto acquista il sapore degli estratti della dieta dell’elefante, tra cui anche l’acacia e l’aloe.

Naturalmente come ogni alcolico, le bottiglie prodotte vengono etichettate, contrassegnate con l’annata e il luogo dove viene raccolta la materia prima. Inoltre il 15% del ricavato della vendita di questo prodotto, viene devoluto dai coniugi ad una fondazione dell’Africa che protegge le specie in pericolo di estinzione.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI