Il muso del cane è diventato rosa: ecco perché il pelo di Fido può cambiare

Foto dell'autore

By Elisabetta Guglielmi

Curiosita

Il muso del cane nel corso del tempo può diventare rosa: ecco i motivi del cambiamento del colore del pelo nei quattro zampe.

muso del cane
Perché il muso del cane cambia colore (Screenshot canva – amoreaquattozampe.it)

Non differentemente dalle altre specie viventi, esseri umani compresi, i cani nel corso degli anni vanno incontro a cambiamenti delle caratteristiche fisiche più o meno evidenti. Con l’avanzare dell’età, a cambiare in un cane è soprattutto il colore del muso che assume una tonalità di rosa più intensa rispetto ai primi anni di vita. Ma quali possono essere le cause di questi cambiamenti? Di seguito si riporterà un elenco dei motivi per cui il pelo dei cani diventa più rosa in prossimità del muso.

Perché il muso del cane cambia colore? I motivi per cui ciò accade e a cosa prestare attenzione

I cambiamenti del colore del muso del cane, in genere, non dovrebbero destare alcuna preoccupazione: nella maggior parte dei casi si tratta infatti di cambiamenti dovuti alla crescita e all’età. Possono, però, esserci anche altre motivazioni per cui ciò si verifica.

il muso del cane diventa rosa
Il pelo del muso del cane cambia colore: ecco il motivo (Screenshot canva – amoreaquattozampe.it)

Le principali cause che determinano un cambiamento nel colore del pelo del cane sono riconducibili a cause genetiche, ambientali e patologiche.

Perdita del pelo nel cane per cause genetiche

La variazione del colore del muso nei cani può essere dovuto a cause genetiche. Alcune razze canine potrebbero essere soggette a modificazioni naturali nel colore del pelo e nella perdita dello stesso. In alcuni periodi dell’anno, nei cani è possibile notare una caduta del pelo: quando dovuta a cause naturali, la caduta aiuta la rimozione di peli morti e favorisce la rinascita della pelle. Con l’avanzare dell’età, poi, alcuni quattro zampe il pelo in prossimità del muso può diradarsi, non differentemente da ciò che accade ad alcuni esseri umani quando invecchiando tendono a perdere i capelli.

il cane ha il muso rosa
Muso di un cane di razza Golden Retriever (Screenshot canva – amoreaquattozampe.it)

Cambiamento del colore del muso per cause ambientali

La principale ragione per cui il muso del cane può cambiare colore è quindi dovuta all’età. Quando un cane diventa anziano, il pelo scuro del mantello può perdere la sua pigmentazione naturale a seguito di una diminuzione della concentrazione di melanina. I primi peli bianchi nel cane iniziano a manifestarsi intorno ai sei anni di età. In alcuni casi, però, il cambiamento del colore del muso può essere dovuto a cause ambientali. Se un quattro zampe rimane esposto in modo prolungato ai raggi solari, il mantello può schiarirsi. La stessa cosa accade se il cane si trova per lungo tempo esposto a temperature molto elevate.

Iscriviti al nostro nuovissimo canale WHATSAPP e ricevi ogni giorno storie e video inediti solo per te

Variazione nel colore del pelo del cane per cause patologiche

Cause patologiche riconducibili a problemi cutanei, disturbi ormonali o malattie, possono determinare una variazione del colore del pelo del cane. Una delle patologie più diffuse è l’ipotiroidismo, una sindrome clinica del sistema endocrino caratterizzata da una diminuzione degli ormoni tiroidei prodotti dalla tiroide con conseguente riduzione di tutti i processi metabolici dell’organismo. In questi casi, naturalmente, occorre consultare un veterinario.

Anche problemi cutanei potrebbero determinare cambiamenti nel colore del mantello. La vitiligine, una malattia della pelle che colpisce le cellule che producono il pigmento da cui dipende il naturale colorito della pelle (melanina), provoca la comparsa di macchie più chiare in prossimità del muso, delle orecchie o della testa.

Cambiamenti nel colore del manto: a cosa prestare attenzione

Quando i cambiamenti nel colore del manto del cane non avvengono in modo graduale occorre comprenderne le cause scatenanti. In molti casi a determinare queste variazioni potrebbe essere stata l’esposizione a sostanze chimiche, come detergenti o prodotti per la pulizia, che potrebbero causare irritazioni o alterazioni del microbioma cutaneo. Quando ciò accade si consiglia di contattare immediatamente un veterinario. Se i cambiamenti non sono invece improvvisi, invece, potrebbero essere dovuti a cause naturali; si può in questo caso fare riferimento a quanto sopra riportato. (di Elisabetta Guglielmi)

Impostazioni privacy