Home Curiosita Le lucciole: perché brillano così tanto? Finalmente abbiamo una risposta

Le lucciole: perché brillano così tanto? Finalmente abbiamo una risposta

Le lucciole: tutti le conoscono ma in pochi sono a conoscenza del motivo per il quale si illuminano…

Le lucciole
(Foto Instagram)

Le lucciole, anche note sotto il nome di ‘Lampiridi’ provengono dalla famiglia dei coleotteri, il più grande ordine di insetti tra tutti gli organismi viventi della terra.

Guardandole chiunque ne rimarrebbe ammaliato, e questo si deve alla loro capacità di saper brillare di luce propria: ma come mai riescono ad emettere così tanta luce?

Le lucciole ed il fenomeno della bioluminescenza

La motivazione che si cela dietro a così tanta luce é solo una: le lucciole producono all’interno del loro organismo una reazione chimica che li consente di brillare, tale produzione viene denominata ‘Bioluminescenza’.

Lampiridi
(Foto Instagram)

L’emissione della luce viene tenuta sotto controllo dalla lucciola dall’inizio alla fine della produzione, aggiungendo lei stessa l’ossigeno ad altre reazioni chimiche. Se l’ossigeno è presente, le lucciole inizieranno ad illuminarsi, in caso contrario, non luccicheranno. 

Ora resta solo capire come queste lucciole riescano ad emettere così tanta luce senza neanche sprecare energia: in realtà, la luce che viene prodotta é una ‘luce fredda’ per cui non si riscalda, se si riscaldasse, la lucciola non riuscirebbe neanche a sopravvivere.

Potrebbe interessarti anche: Le lucciole, 10 curiosità su questo splendente insetto che non conoscevi

Le lucciole
(Foto Instagram)

Tuttavia, ci sono altri motivi che spingono le lucciole ad emettere luce:

  • Per accoppiarsi: secondo gli esperti, spesso le lucciole maschili tendono a brillare per mettersi in mostra, mentre le femmine lo fanno per attirare i maschi.
  • Per attirare la preda: molte lucciole femmine brillano semplicemente per colpire i maschi, e quando ci riescono, solitamente si avvicinano, inconsapevoli però, che diventeranno la loro cena.
  • Allontanare i predatori: Come accennato anche prima, nelle lucciole si trovano sostanze chimiche, attivandole riescono a sfuggire ai predatori.

Potrebbe interessarti anche: Le lucciole nel tunnel, un’esperienza unica da ammirare

Lucciole
(Foto: Instagram)

Questo perché parliamo di sostanze il cui sapore non é molto appetibile oltre che difficile da inghiottire, e questo comporta che ogni qual volta che un predatore proverà a cibarsi di una lucciola, comincerà ad associare la luce col cattivo gusto, in poche parole li avverte di tenersi alla larga.

Purtroppo però, c’è una brutta notizia: le lucciole stanno iniziando ad estinguersi, sono sempre di meno gli esemplari che si vedono in giro per il mondo. 

A confermare che sono in via di estinzione è stato uno studio svolto dalla Tufts University degli Stati Uniti. Stando a ciò che ci dicono gli esperti, sarebbero tre le cause che hanno portato a questa spiacevole conseguenza:

Coleotteri
(Foto Instagram)
  • Inquinamento ambientale: le lucciole risiedono in zone molto umide e l’inquinamento, con il passare del tempo, non consentirà loro di vivere più nel loro habitat.
  • Scarsa Riproduzione: Le lucciole riescono a comunicare grazie alla luce che emanano e la presenza di così tanta luminosità nelle città non permette loro di trovarsi in zone buie e di conseguenza, faticano a trovarsi.
  • Pesticidi: la presenza di pesticidi annienta continuamente le larve di lucciole.

In situazioni come queste, spesso crediamo di non poter aiutare in alcun modo, ma ci sbagliamo di grosso, si può sempre contribuire per evitare il peggio: ecco cosa possiamo fare.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Irene Forte