Home Cani Oggetti che i cani odiano: gli accessori più temuti dai pelosi

Oggetti che i cani odiano: gli accessori più temuti dai pelosi

Oggetti che i cani odiano e che non vorrebbero mai trovarsi davanti in casa? Esistono delle cose che è meglio tenere lontano da loro. Scopriamo, qui, di quali si tratta.

Oggetti che i cani odiano
(Foto Unsplash)

Può sembrare strano ad alcuni, ma nella casa possono essere presenti molti oggetti e accessori che spaventano o infastidiscono in modo serio il nostro amico a quattro zampe. Si tratta di oggetti comuni e che si usano spesso, ma che allarmano ogni volta fido. Vediamo, allora, quali sono gli oggetti che i cani odiano.

Oggetti che i cani odiano

Ogni padrone sa che il proprio bau ha le sue fobie, in quanto non può conoscere le cose come lo facciamo noi e la sua comprensione è limitata. Anche in casa, bisogna avere dei piccoli accorgimenti su oggetti specifici. Continuiamo la lettura.

Il cane e gli oggetti fastidiosi
(Foto Pexels)

I cani sono dei compagni domestici dotati di tutte quelle qualità che noi umano ricerchiamo sempre, a cominciare dalle persone.

La compagnia di questi splendidi e affettuosi animali ci permette di tollerare meglio la pesantezza di alcune giornate e gli avvenimenti negativi della nostra vita.

Sappiamo bene che i pelosi, per vivere sereni e in salute con noi, hanno necessità di abitare in un’ambiente domestico organizzato per lui, con tutti i comfort ma che, soprattutto, sia un’atmosfera ricca di pace e silenzio o, almeno, senza troppo caos.

Per fido, infatti, è essenziale condividere uno spazio non rumoroso e troppo affollato, in cui si sentano urla e suoni fastidiosi per il suo udito sensibile.

Rumori forti e improvvisi

Data questa necessità, va da sé che i pelosi non apprezzino molto alcuni strumenti di uso umano presenti in casa. Parliamo, ad esempio, del phon, dell’aspirapolvere, della lavatrice e il cane ha paura della lavastoviglie, così come di qualsiasi oggetto rumoroso.

Ci si accorge subito se il proprio cane reagisce in modo negativo alla presenza di uno o più oggetti in casa. Rispetto a noi umani, gli amici pelosi possono percepire vibrazioni e suoni a noi irraggiungibili, perciò un po’ di comprensione quando li usiamo.

Anche un semplice starnuto del padrone può far spaventare fido, in particolare se anziano, oppure i colpi di tosse e i botti fuori in strada. Con piccole attenzioni, possiamo evitargli certi spaventi.

Oggetti che i cani odiano: prodotti per l’igiene della persona e della casa

Per gli amici cani, anche i detersivi che si utilizzano per pulire i pavimenti e le stanze generano effetti negativi, a causa della presenza di ammoniaca e cloro, per il forte odore disturbante.

Ciò si verifica, allo stesso modo, per quei prodotti contenenti alcol puro ma non solo; ad esempio, lo smalto per le unghie è molto fastidioso per fido. Non dimentichiamo, poi, gli odori di agrumi in cucina e la naftalina.

Potrebbe interessarti anche: Il cane rosicchia gli oggetti in casa: le cause e i rimedi per insegnargli a non farlo

I pelosi e gli accessori fastidiosi: altre cose da evitare

Senza rendercene conto, acquistiamo degli oggetti che crediamo divertenti per i cani, senza sapere che possono, invece, risultare brutti e difficili da tollerare ai loro occhi. Vediamo quali sono.

Peloso è pensieroso
(Foto Pixabay)

Come abbiamo visto, ci sono tante cose, tra oggetti e strumenti casalinghi, che possono spaventare o confondere i nostri pelosi.

Oltre ai classici oggetti che fanno parte della quotidianità, ce ne sono altri ancora più fastidiosi, realizzati proprio per gli animali e pensati per alcune loro attività.

La museruola è una di questi. Da utilizzare per fido durante le passeggiate fuori casa, questa è davvero insopportabile, una specie di prigione per lui, che lo fa sentire limitato e impaurito.

Giocare sì ma senza esagerare

Ci sono, poi, i travestimenti. Non sempre sono apprezzati dai cani, soprattutto mascherine, baffi finti, cappellini o mantelli che impediscono i loro movimenti e che sono inutili.

Tra gli oggetti che i cani odiano troviamo quelli riguardanti la loro nutrizione. Ciotole con forme strane e stupide non incuriosiscono certo l’animale che, anzi, tende ad allontanarsi da oggetti ironici che non può capire.

Attenzione ai giochi di ricompensa. Spesso, i pelosi vengono intrappolati in giochini assurdi che non li portano da nessuna parte o che fanno perdere loro la pazienza e, quindi, il divertimento come obiettivo.

É vero che i cani apprezzano tanti giochi ideati dal padrone, ma ci sono dei limiti che non vanno oltrepassati. Ricordiamo che non siamo in compagnia di un bambino, ma di un peloso da accudire.