Home Curiosita Organizzare il giardino per i nostri animali: cosa fare?

Organizzare il giardino per i nostri animali: cosa fare?

É possibile avere un giardino in ordine, bello da vedere e sicuro per gli animali domestici e contemporaneamente soddisfare le loro esigenze? La risposta è sì, ma per arrivare a questo risultato è importante prestare attenzione ad alcuni fattori e mettere in programma interventi di manutenzione periodici per il proprio giardino.

cane in giardino
Cani all’aria aperta: giardini, balconi, terrazze (Foto Unsplash)

Per questo motivo, è importante dotarsi degli attrezzi giusti che riescano a coniugare efficienza e praticità di utilizzo, come i decespugliatori a batteria. Si tratta di utensili molto maneggevoli, adatti anche per chi ha poca esperienza con i lavori di giardinaggio ma vuole occuparsi in autonomia del verde della casa. Se non sai da dove iniziare, il primo passo è quello di cercare informazioni su decespugliatori a batteria, così da farti un’idea sull’argomento e capire quali sono gli strumenti più adatti per curare il giardino cosicché possa essere sempre in ordine e accogliente.

Ovviamente, è bene tener conto delle esigenze del cane e del gatto, ma bisogna far attenzione che il nostro amico a quattro zampe non si diverta troppo in giardino scavando buche, sradicando o mangiando piante, anche perché alcune potrebbero essere velenose.

Consigli utili per un giardino a prova di amico a quattro zampe

Disporre di un’area verde è importante per garantire salute, benessere e divertimento agli animali a quattro zampe, ma bisogna considerare che ogni cane, ad esempio, in base alla sua razza, avrà una propensione verso un’attività che per lui è naturale, ma che potrebbe rivelarsi distruttiva per il nostro giardino.

Quindi, se si hanno appena piantato arbusti, erbe aromatiche o fiori, meglio preservarli con una rete per evitare “attentati” da parte dei nostri amici pelosi ed evitare comunque di mettere a dimora piante potenzialmente tossiche. Una soluzione alternativa, valida per i caratteri più docili, è quella di piantare nelle vicinanze una pianta detta Coleus canina, una specie perenne con fiori viola-blu che emanando un odore sgradevole, dovrebbe spaventare cani e gatti, tenendoli lontani dall’orto.

Inoltre, è importante provvedere alla sicurezza del cane e dei vicini: se il cane tende a saltare la recinzione, questa andrà alzata fino a rendere impossibile la fuga, così come ogni apertura andrà dotata di un robusto e sicuro cancello.

Anche se il cane o il gatto tende a passare molto tempo nel giardino, è bene dotarlo di una zona d’ombra e riparata: basterà mettere una cuccia, magari in un angolo riparato da una siepe, per garantirgli il fresco anche durante le giornate calde.

In un giardino che ospita uno o più animali a quattro zampe non deve mancare un manto erboso, che limita anche l’assorbimento degli acidi e degli odori sgradevoli, a spesso a causa dell’urina possono bruciarsi alcune aree. Basta mantenere e l’erba pulita e ritirarla con regolarità. L’altezza del prato, soprattutto d’estate, andrà regolata spesso: basta utilizzare un decespugliatore a batteria per rapidi ritocchi ed evitare che i parassiti possano annidarsi tra i fili d’erba.

La presenza degli escrementi dei cani non è gradevole in un giardino, ma è inevitabile: per limitare i danni, è possibile organizzare un’area apposita, magari con ghiaia o una pavimentazione facile da pulire. Con un po’ di pazienza e qualche premio, i cani impareranno a concentrare i loro bisogni in quel punto, lasciando le parti d’erba calpestabili pulite e in ordine.

Creare una zona sabbiosa per dare sfogo all’esigenza di scavare dei cani potrebbe essere un’ottima idea per evitare di ritrovarsi con tante buche: i cani scavano per istinto, anche per nascondere ossa e legnetti ed è difficile dissuadere i nostri amici da questa loro abitudine.

Anche se il cane passa molto tempo in giardino, non bisogna dimenticare che ha l’esigenza di muoversi e, quindi, bisognerà organizzare periodicamente lunghe passeggiate in sua compagnia.