Home Curiosita Perché il gatto non è sempre indipendente: cosa occorre sapere

Perché il gatto non è sempre indipendente: cosa occorre sapere

Perché il gatto non è sempre indipendente? Il felino domestico potrebbe sorprenderci. Vediamo di capire cosa può rivelare la sua natura e il suo affetto.

Perché il gatto non è sempre indipendente
(Foto Unsplash)

La convivenza con un felino permette di conoscere questo misterioso animale giorno per giorno. I gesti e i comportamenti assunti dall’irresistibile peloso portano molti a pensare che micio non sia in grado di dimostrare vero affetto nei confronti del suo proprietario umano. In realtà, il solitario e autonomo felino non può resistere così tanto senza la presenza umana. Vediamo, nell’articolo, perché il gatto non è sempre indipendente.

Perché il gatto non è sempre indipendente

Il gatto è conosciuto per essere un animale fiero, forte e libero di viere in autonomia. Molti amanti del peloso credono che sia impossibile ricevere amore da lui, per quanto siano importanti le dimostrazioni e le attenzioni continue. Ma è davvero così? Leggiamo meglio.

Il felino non è sempre indipendente
(Foto Pexels)

Avere nella propria vita un animale domestico può giovare molto all’esistenza, rendendola più felice e interessante. Fare tanti passi insieme a un peloso, cane, gatto o criceto che sia, permette di crescere interiormente e, quindi, di migliorarsi.

Il gatto, tra i tanti animali da compagnia, è sempre stato indicato come quello a cui bastano poche cure e gesti quotidiani, essendo lui un peloso, rispetto al cane ad esempio, completamente autonomo e, spesso, indifferente alla presenza umana.

Questo pensiero, però, non è del tutto vero. Certo, il felino è uno dei pochi animali che può gestire da solo molte delle sue necessità e abitudini e che riesce a muoversi in libertà senza nessuno al suo fianco, ma possiede anche lui un cuore.

Contrariamente a quanto si creda, un po’ ovunque, il micio non è un animale egoista, distaccato e, per alcuni, maligno. Questo peloso, anzi, può essere capace di grandi dimostrazioni di affetto nei confronti della sua famiglia, quando sente di volerlo.

Dobbiamo sapere che il felino è sempre stato abituato, per la sua storia, a contare solo su sé stesso per mangiare e sopravvivere nella realtà selvaggia e pericolosa, a contatto con altri animali nemici e in qualsiasi clima.

L’istinto predatorio nel gatto gli ha permesso di evolversi, resistere e andare avanti per sé e i suoi cuccioli. Dunque, è vero che parliamo di un animale indipendente e capace di vivere bene in solitudine per molto tempo, ma non è una legge assoluta.

Micio e il suo bisogno di amicizia umana

Forse non tutti sanno che esistono addirittura gatti che cercano il contatto umano molto di più rispetto ad altri esemplari e che non riescono a vivere a lungo in assenza del loro amico umano.

Il gatto dimostra l’amore nei suoi confronti in un modo tutto suo, attraverso un linguaggio del corpo del gatto è possibile conoscerlo a fondo e interpretare i suoi gesti, nonché comprendere in modo corretto le espressioni facciali del gatto.

Potrebbe interessarti anche: Capire il gatto è una dote naturale: lo dice la scienza

Il felino e la sua natura misteriosa: cosa dice la scienza

Sono tanti gli studi effettuati sul felino e sui suoi comportamenti in presenza del suo padrone umano. Questi esperimenti confermerebbero la teoria secondo cui il gatto è essenzialmente un animale indipendente? Scopriamolo più avanti.

Il comportamento felino
(Foto Pixabay)

La natura felina è sempre stata oggetto di attenzione, soprattutto per molti medici e scienziati che ne studiano le reazioni e i comportamenti, a maggior ragione a contatto con gli umani nell’ambiente domestico.

É stata realizzata una ricerca mettendo il peloso in condizione di vivere sia in presenza che in assenza di una persona, per capire se potesse manifestare indifferenza alla sua condizione.

Ebbene, si è scoperto che il micio introdotto in un luogo a lui non familiare, prima col padrone e poi senza di lui, non ha avuto una specifica reazione o un bisogno di attaccamento nei confronti dell’umano assente.

Questo esperimento dimostra che l’animale è davvero molto indipendente e che può resistere tranquillamente in solitudine ma non esclude la sua capacità di provare emozioni per gli esseri umani.

Il felino è assolutamente in grado di affezionarsi ad una persona, in special modo a chi si prende cura di lui, esprimendo il suo amore attraverso sguardi e atteggiamenti che è facile apprendere e misurare nel loro prezioso valore.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G