Home Cani Vestire il cane d’inverno è una buona idea oppure no? Tutto ciò...

Vestire il cane d’inverno è una buona idea oppure no? Tutto ciò che devi sapere

Vestire il cane d’inverno è una cosa buona oppure no? Con l’arrivo del freddo pensiamo subito a coprirlo con i vestiti. Ma questo gli fa davvero bene? Scopriamolo insieme.

Vestire il cane d'inverno
Fido cammina nella neve (Foto Canva – amoreaquattrozampe.it)

Quando arriva l’inverno, tutto cambia anche per l’amico a quattro zampe. Le basse temperature e i problemi meteorologici mettono a dura prova la resistenza di Fido, che rischia di ammalarsi. Allora, si pensa a coprirlo e accessoriarlo di tutto per uscire. Ma vestire il cane d’inverno è una buona idea? Leggiamo qui.

Vestire il cane d’inverno: benefici o danni?

Anche il cane avverte subito il cambio di temperature, con l’arrivo della stagione fredda, e necessita di protezione maggiore, in primis per tutelare la sua salute. Vediamo, nello specifico, se vestirlo può apportare più benefici che danni.

Cane vestito per l'inverno
Bau coperto per la neve (Foto Unsplash – amoreaquattrozampe.it)

Insieme al Natale, è arrivato anche il freddo e l’inizio dell’inverno comporta cambiamenti nel gestire il benessere quotidiano di Bau, per proteggerlo da possibili malanni di stagione.

Il caro animale domestico, come tanti altri, soffre le basse temperature proprio come noi umani, anche se alcune razze canine possono sopportarlo meglio.

Prendersi bene cura del peloso in inverno, poi, implica tenere in considerazioni diverse caratteristiche e aspetti che lo riguardano.

Questo perché la vita di un cane in campagna, ad esempio, può essere differente da quella di un cane che vive in città.

Così come un peloso più attivo e sempre in movimento ha necessità opposte a quelle di un cagnolino più pigro che trascorre più tempo in casa, al calduccio.

Per capire se il proprio compagno domestico può soffrire molto il freddo, occorre considerarne l’anatomia e la fisionomia. Cioè, se il cane ha il pelo lungo o corto, se è una razza piccola o grande.

Bisogna capire che l’unico obietto del vestire il cane d’inverno è quello di tenerlo al caldo ed evitargli rischi per la salute. Non ha nulla a che fare col renderlo carino o ridicolo.

Come capire se il proprio cane ha freddo

Il padrone deve valutare le possibili condizioni di Fido in inverno, in base al luogo in cui si vive, tenendo conto dell’arrivo della neve per lungo tempo.

A meno che non si tratti di una razza con un sottopelo, abituata ai climi più freddi, dunque più resistente, ogni cagnolino è molto sensibili al freddo pungente dell’inverno.

Perciò, è bene conoscere alcuni ottimi consigli per fargli affrontare al meglio la stagione più fredda dell’anno:

  • Le razze canine piccole sono molto sensibili al freddo, per cui è necessario mettere loro un cappottino prima di uscire fuori casa. I cani che soffrono di più il freddo sono il Barboncino, il Chihuahua e il Maltese.
  • Zone sensibili nel cane, con l’arrivo del freddo, sono le zampe e i cuscinetti. Queste parti del corpo vanno protette anche all’interno della casa, per evitare lesioni.
  • Attenzione agli sbalzi di temperatura, perché prima di esporre il cane al freddo e all’aperto, dopo essere stato protetto al caldo, si deve farlo muovere un po’, per riscaldarlo e prepararlo all’impatto.
  • Se capita di portare il cane fuori mentre piove, al suo rientro bisogna asciugarlo tutto con attenzione, per evitare che si raffreddi e si ammali.
  • Attenzione che il peloso non mangi neve o erba congelata, poiché possono causargli disturbi digestivi.

Anche se Fido può rifiutarsi, all’inizio, di indossare cappellini e cappotti adatti a lui, è necessario vestirlo se vive in un luogo molto freddo e se è predisposto a indossarli.

Potrebbe interessarti anche: Quanto resiste il cane al freddo: cosa è necessario sapere

Fido e la stagione invernale: la cura dell’alimentazione

Con l’arrivo del grande freddo, non cambiano soltanto le abitudini dentro e fuori casa, perché il cane deve nutrirsi in modo diverso. Fido necessiterà di ingerire più calorie per sostenersi al meglio. Continuiamo a leggere qui di seguito.

Vestiti per l'amico peloso
Cagnolino indossa il cappottino (Foto Unsplash – amoreaquattrozampe.it)

In base alla stagione dell’anno in cui si trova, come accade anche a noi umani, l’alimentazione del cane va gestita in modo differente rispetto alle stagioni più calme per lui.

La dieta giornaliera prevede un’integrazione e maggiori calorie, per dargli tutta l’energia necessaria a sopravvivere.

Nel corso dell’inverno, l’amico peloso deve mantenere una temperatura corporea adeguata per affrontare tutte le attività della sua giornata, fino a sera.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

Sempre dietro il consiglio del veterinario di fiducia, si dovrà modificare l’alimentazione di Bau, senza farlo in modo brusco, ma abituandolo all’integrazione progressiva di cibi più energici.

Attenzione a non cambiare improvvisamente la sua dieta, senza aver consultato il medico, tenendo conto dei suoi bisogni, di età, stato di salute e razza, perché si rischia di fargli danni seri.

Possono insorgere problemi gravi come sovrappeso, diabete, e c’è il rischio che si verifichino disturbi come vomito e diarrea.

Per qualsiasi dubbio inerente la dieta del peloso, si consiglia sempre di consultarsi con l’esperto e di seguire con attenzione ciò che prescrive. Allora, si potrà proteggere Fido senza fare errori.