Home Curiosita Scoperta la vipera di Salazar: il serpente è ispirato alla saga di...

Scoperta la vipera di Salazar: il serpente è ispirato alla saga di Harry Potter

È stata scoperta una nuova specie di serpente a cui è stato dato il nome di vipera di Salazar, in omaggio al personaggio della saga di Harry Potter.
Ma quali sono le sue caratteristiche e soprattutto perché questo nome?

vipera di salazar
Porta d’ingresso della camera dei segreti (Foto Google Images)

La saga di Harry Potter ha appassionato tutti: bambini e adulti. Ma in particolare ha cinque speciali ammiratori: un gruppo di scienziati che ha scoperto una nuova specie di serpente e che, per scegliere il suo nome, si è ispirato ad uno dei personaggi più importanti della storia narrata da J. K. Rowling.

La vipera di Salazar: le caratteristiche di questo serpente

vipera
Vipera (Foto Pixabay)

Il serpente in questione è un esemplare di vipera verde, scoperta in Asia, a cui i ricercatori hanno dato un nome ispirato a Salazar Serpeverde, uno dei quattro maghi fondatori della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.

Come sappiamo la correlazione tra il mago e i serpenti è palese, considerando che il rettile è l’animale dello stemma della casa di Serpeverde e che il mago possedeva anche una rara abilità: era Rettilofono, ossia capace di parlare con i serpenti.

Il nome scientifico scelto per la specie è Trimeresurus Salazar, ma per “gli amici” vipera di Salazar.
In realtà il nome di questo animaletto non è l’unico ad aver preso spunto dalla storia del maghetto con la cicatrice a forma di saetta sulla fronte. Infatti sull’isola di Guam, nell’Oceano Pacifico occidentale, vive un granchio dagli occhi molto piccoli e un colorito pallido a cui è stato dato il nome di Harryplax severus.

Nel 2016, in India, è stata scoperta una nuova specie di ragno che, per la sua forma molto particolare, assomiglia al Cappello Parlante, a cui deve scontatamente il nome.

Ma ritorniamo alla nostra vipera di Salazar. L’esemplare fa parte delle Trimeresurus, una famiglia di vipere molto velenose. I ricercatori del National Center for Biological Sciences e della Bombay Natural History Society hanno scoperto il serpente nelle foreste dell’Arunachal Pradesh, in India.
Pochi mesi dopo la scoperta, i risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Zoosystematics and Evolution.

Nell’articolo, le nuove vipere di Salazar vengono descritte come serpenti velenosi e carismatici”, ampiamente diffusi nell’est e nel sud-est asiatico.

Inoltre, i ricercatori hanno definito le caratteristiche morfologiche di questa specie “criptiche” , per indicare che due creature possono presentare attributi molto simili ma in realtà appartenere a specie diverse. Per questo l’autore della ricerca, Zeeshan Mirza, sottolinea che questa loro caratteristica “rende difficile distinguerle sul campo “ ma soprattutto che, di conseguenza, “la loro vera diversità potrebbe essere sottovalutata.”

Il carattere distintivo di questa specie rispetto alle altre (Trimeresurus septentrionalis, Trimeresurus insularis e Trimeresurus albolabris) è che i maschi di vipera di Salazar presentano una striscia arancione-rossastra, che si estende dal bordo inferiore dell’occhio alla parte posteriore della testa, e possiedono un numero di denti più elevato rispetto alle altre vipere.

In un intervista, il ricercatore Zeeshan A. Mirza ha dichiarato che, originariamente, il nome considerato per la nuova specie era Nagini, alias il serpente di Lord Voldemort. Ma il gruppo ha poi deciso di “conservarlo” nel caso in cui dovessero scoprire una nuova specie di cobra.

Inoltre, lo studioso ha mostrato un ulteriore aspetto interessante: la vipera di Salzar è già la seconda specie scoperta durante una spedizione nell’Arunachal Pradesh, il che attesta che le documentazioni sulla biodiversità esistente nell’India nord-orientale, di cui sono in possesso fino ad ora, non sono esaustive.

I ricercatori vorrebbero poter avere la possibilità di eseguire future indagini per conoscere le specie presenti nell’India nord-orientale. L’obiettivo di questo progetto è mirato soprattutto ad aiutare la conservazione di questa straordinaria biodiversità che è minacciata da numerose attività di sviluppo che includono ampliamento delle strade, l’agricoltura e i progetti idroelettrici.

Infine nella parte relativa alla descrizione del serpente, Mirza spiega: “Le esperienze dell’infanzia rimangono in gran parte con te. Quando stavo crescendo, J.K. Rowling è stata una parte importante della mia infanzia e, forse, di tutti gli altri che hanno letto i libri. Ora, quale modo migliore per onorarla e ringraziarla che nominare la specie come uno dei suoi personaggi?.”

Quindi non ci resta che dare il benvenuto a questa nuova specie di serpenti nella famiglia della Rowling!

Potrebbe interessarti anche:

Manuela Lucugnano