Home Foto Il gatto più sfortunato della rete: Blacky

Il gatto più sfortunato della rete: Blacky

CONDIVIDI
@Facebook Blacky The cat
@Facebook Blacky The cat

Blacky è un tenero gatto che sta diventando un piccolo fenomeno virale grazie alla pagina facebook a lui dedicata dalla sua padrona Blacky The cat.

Il povero animale è stato fin da cucciolo un esemplare sfortunato. La padrona, Louise Hopkins, ha raccontato che Blacky, da piccolo, aveva perso un occhio. Ma quel handicap non ha di certo ostacolato la sua voglia di vivere e di esplorare il mondo. Ma un giorno, Blacky è stato investito e salvato per miracolo dalla sua padrona: “Ero molto arrabbiata perché nessuno si è fermato per aiutare il mio Blacky. Dopo l’incidente, Blacky non riusciva a camminare e ha trascinato i suoi posteriori per arrivare fino a davanti casi. Sicuramente ha sofferto in un modo terribile”, ha raccontato la sua proprietaria, che trovandolo in quelle condizione ha subito portato il micio dal veterinario.

Alla clinica i medici avevano accertato che Blacky era rimasto paralizzato, dopo l’impatto con l’auto che aveva colpito la spina dorsale e aveva riportato anche dei danni alla vescica. Ecco perché i veterinari avevano suggerito di far sopprimere il povero animale.

La proprietaria però “non riusciva a credere che Backy fosse così sfortunato” e così ha deciso di lottare per lui rifiutando di applicare l’eutanasia al gatto e intraprendendo tutte le cure necessarie per salvarlo. Dopo qualche settimana dall’incidente, Blacky aveva recuperato la funzionalità della vescica e un po’ di sensibilità alle gambe. Per lui è stata creata un’apposita sedia a rotelle grazie alla quale Blacky è tornato libero di sgambettare per il giardino di casa.

La Hopkins ha creato una serie di berretti pubblicizzandoli con Blacky in posa e tanto di marchio “Blacky the wheelchair cat. Grazie alla vendita dei berretti ha potuto far fronte ai costi per la realizzazione della sedia a rotelle.

Una piccola storia a lieto fine di un gatto coraggioso con una gran voglia di vivere!