Home Foto Randagio affamato: il gesto di un poliziotto conquista i social

Randagio affamato: il gesto di un poliziotto conquista i social

CONDIVIDI
randagio
Agente della polizia porta da mangiare ad un randagio

Un agente della polizia vede un cane randagio affamato. Si allontana con l’auto e torna poco dopo. Il suo gesto non è passato inosservato.

Un gesto che sta letteralmente rimbalzando in rete e sui siti d’informazione riguardanti gli animali. Un passante è stato testimone di una scena davvero rara, a Fresno in California. L’uomo ha così voluto diffondere una scatto fotografico per ringraziare il gesto di generosità di un agente della polizia nei riguardi di un povero cane affamato.

Per alcuni gesti non c’è bisogno della divisa. Di fronte a creature indefese, ogni singolo individuo perde la propria maschera e può solo che ingionocchiarsi ad un’innocenza tradita. E’ la morale di questa commovente storia.

Secondo quanto riferito dai media locali, un uomo ha visto una pattuglia della polizia, fermarsi all’altezza di un cane randagio affamato. L’auto ha poi fatto inversione ed è sparita dalla strada. Ma pochi minuti dopo, il testimone ha visto di nuovo la volante della polizia, fermarsi a poca distanza dal cane. Dall’automobile, è sceso un agente con un sacco di crocchette. Il poliziotto di nome William McCarty si è avvicinato delicatamente al povero animale, per non spaventarlo e dargli del cibo. L’agente vedendo quell’animale in condizioni terrificanti si era allontanato per andare a cercare del cibo e aiutarlo concretamente.

La dolcezza dell’agente ha conquistato il testimone che ha assistuto a tutta la scena e non ha resistito e ha scattato una fotografia.

William McCarty era seduto accanto al cane, porgendogli una ciotola con delle crocchette e restando al suo fianco per rassicurarlo durante il pasto.

Il testimone, Marty Solis, addetto presso ad un istituto scolastico ha poi voluto condividere sui social l’immagine dell’agente. Solis ha spiegato che voleva far capire ai giovani che i poliziotti non perseguitano solo le persone, ma ci sono anche per fare delle cose belle.

Da quando l’immagine è diventata virale in rete, l’agente William McCarty riceve ogni giorno numerosi messaggi di utenti che si sono voluti congratulare con lui per il gesto nobile dimostrato nei confronti del randagio.

Randagismo, l’indifferenza uccide

Al contempo, Solis ha dichiarato di sperare che qualcuno, grazie alla notorietà dello scatto fotografico, s’interessi al destino di quel povero cane e lo salvi dalla strada. Nel caso in cui fosse stato portato in canile, quel randagio con molte probabilità avrebbe rischiato l’eutanasia. Forse, è per questo che l’agente ha preferito portargli delle crocchette e lasciando che il destino lo porti ad incontrare la sua anima gemella.

Il randagismo e gli abbandoni raccontano una realtà cruda e triste. Purtroppo, è quasi impossibile salvare tutti gli esemplari che hanno bisogno di aiuto. Ma come ha dimostrato questo agente, basta non restare indifferenti. Gesti anonimi che potranno contribuire lentamente a cambiare le cose e ad aiutare queste creature a sopravvivere e a farle sentire meno sole.

C.D.