Home Gatti 4 curiosità sul gatto: le cose insospettabili sul tuo felino

4 curiosità sul gatto: le cose insospettabili sul tuo felino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:34
CONDIVIDI

Sono tante le cose che si conoscono sui felini ma queste curiosità sul gatto potranno sorprenderti. Vediamo quali di queste in particolare.

gatto curioso
Le curiosità sul gatto.(Foto Pixabay)

Il cane da sempre e nell’immaginario di tutti è il miglior amico dell’uomo, la scelta di adottare un cucciolo ricade sulla sua predisposizione alla guardia, alla compagnia e alla protezione della casa e la famiglia, ma quello che non dobbiamo sottovalutare è l’alternativa al nostro amico a quattro zampe ossia il gatto.

Il gatto, è vero, non ha queste caratteristiche appena citate o almeno non tutte queste, ma è un ottimo animale da compagnia, aiuta nella prevenzione di depressione e solitudine e migliora l’umore del suo padrone.

Potrebbe interessarti anche:Curiosità sul cane e fatti poco noti: razze, peli, denti e tanto amore

4 curiosità sul gatto

curiosità alimentazione gatto
Il gatto è un animale al quanto riservato a volte sembra addirittura misterioso.(Foto Unsplash)

Il gatto è un animale al quanto riservato a volte sembra addirittura misterioso, tra le sue caratteristiche ha questi momenti di presenza costante accanto al padrone, alla ricerca di coccole e di continue fusa feline, altri momenti invece in cui sparisce dalla vista, intento a curiosare all’esterno della casa ( i più fortunati in giardino)o a dedicarsi alla pulizia del suo corpo.

Ma proprio perché avvolto dal mistero di questo suo carattere a volte un po’ schivo, ci sono delle curiosità sul gatto che forse non tutti conoscono. Vediamo insieme nel prossimo paragrafo di cosa si tratta, quali le curiosità sul gatto che lo avvolgono di mistero.

Potrebbe interessarti anche:Gatti neri: le caratteristiche, le curiosità e le leggende

Il gatto ama l’acqua

Lavare il gatto in casa (Foto AdobeStock)
Il gatto che odia l’acqua è un luogo comune da sfatare. (Foto AdobeStock)

Sicuramente avrete storto il naso al solo leggere questa affermazione dove diciamo che il gatto ama l’acqua. Ebbene si! Il gatto che odia l’acqua è un luogo comune da sfatare, in merito ad esempio al bagnetto il gatto si pone ostile solo nel momento in cui, si pretende che il felino entri di spontanea volontà all’interno di una vasca o bacinella che sia.

Ciò di sicuro sarà difficile che possa avvenire, per poter convincere ad entrare in tutta serenità, il gatto in acqua, bisognerà attrezzarsi con un gioco da inserire nella vasca, come per esempio una pallina o il suo giochino preferito. Questa tecnica distrarrà l’animale dal pensiero di essere lavato e potremmo procedere all’operazione di pulizia in tranquillità mentre il gatto è intento a giocare.

Per quanto riguarda invece l’acqua che gli serve quotidianamente per sopravvivere, è un discorso a parte. Il felino per natura la maggior parte dell’acqua di cui ha bisogno la trattiene da ciò che mangia e questo gli permette anche di sopravvivere tanti giorni senza bere. Inoltre come tutti ben sappiamo è un animale al quanto schizzinoso se il termine ci è concesso. Il gatto in pratica odia l’acqua stagnante anche se è nella sua ciotola, potrebbe non avvicinarsi per giorni se non gli viene data acqua fresca.

Potrebbe interessarti anche:L’acqua fredda al gatto può fare bene o essere un problema?

Caratteristiche fisiche straordinarie

felino salta
Il gatto ha una reattività muscolare incredibile, la possibilità di muoversi da fermi compiendo balzi straordinari. (Foto Adobe Stock)

Le caratteristiche fisiche del gatto le conosciamo un po’ tutti, sono davvero straordinarie ha una capacità di udito di quattro volte maggiore rispetto al cane e una vista notturna fantastica per la caccia, una reattività muscolare incredibile, la possibilità di muoversi da fermi compiendo balzi straordinari, un sensazionale senso dell’equilibrio, molto più forte rispetto a quello dell’uomo, che gli consente di muoversi anche sui passaggi più pericolosi e inaccessibili.

Queste caratteristiche appena descritte più che ad un gatto fanno pensare ad un supereroe e ancora non abbiamo descritto la peculiarità del polpastrello. Infatti quella del polpastrello è una vera e propria caratteristica che risulta essere un qualcosa di davvero unico ed eccezionale, ossia la capacità che ha il polpastrello del gatto di rilasciare sostanze di feromoni sul suolo per poter comunicare agli altri gatti, eventualmente pericolo o paura. Sono non sono eccezionali queste caratteristiche, dite un po’ voi.

Potrebbe interessarti anche:Perché il gatto miagola prima di saltare? Ecco la verità

Ama le coccole brevi

gatto accarezzare coccole
Accarezzare il gatto: attenzione a come lo si fa. (Foto Pixabay)

Come dicevamo all’inizio anche se cane e gatto rientrano nella categoria degli animali da compagnia, possiamo dire che hanno poco altro in comune. Per esempio in merito alle attenzioni e in particolare alle coccole, il cane è un animale a cui le coccole e le attenzioni durante tutta la giornata non devono mai mancare.

Ha bisogno di essere coccolato come accudito, mentre il gatto tutto questo non lo pretende, non necessità di passeggiatine e nemmeno di fare i bisogni all’esterno necessariamente, ma sarà lui a cercarvi per eventuali coccole e non solo sarà a lui a decidere per quanto tempo essere coccolato.

In effetti proprio per questa cosa il gatto spesso viene etichettato come schivo e scontroso ma in realtà non si tratta di questo ma semplicemente, il gatto ama essere coccolato ma per pochi secondi.

Potrebbe interessarti anche: Giornata mondiale del gatto: curiosità sui felini domestici

Il gatto è un animale sociale

 

Persone che odiano i gatti
Il gatto è un animale sociale . (Foto Unsplash)

Il gatto è un animale sociale, si è una affermazione corretta, ma come il resto dei felini del resto. È un animale che tranquillamente cerca il contatto con altri animali e anche con l’uomo ma ha anche bisogno di momenti in cui vuol stare da solo.

Caratteristiche simile a quella dell’uomo, in questo il gatto tende un po’ ad assomigliarci. Comunque nel rispetto di tutti, anche gli animali hanno bisogno di un momento di vita sociale e un momento in cui stare da soli è una necessità.

Raffaella lauretta