Home Gatti Adottare un British Longhair: carattere, stile di vita, proprietario ideale

Adottare un British Longhair: carattere, stile di vita, proprietario ideale

Ecco tutto quello che c’è da sapere prima di adottare un British Longhair, per una convivenza serena e gioiosa con il proprio amico a quattro zampe.

adottare british longhair
(Fonte Adobe Stock)

Se stai pensando di adottare un British Longhair, ti sarai sicuramente chiesto se questa razza fa al caso tuo, e viceversa. Va d’accordo con i più piccoli? È adatto alla presenza di altri animali in casa?  È un pigrone o un micio scalmanato? Rispondiamo insieme a queste e a numerose altre domande.

Adottare un British Longhair: carattere e proprietario ideale

Accogliere un pelosetto nella propria casa e nel proprio cuore è un gesto di grande responsabilità: occorre porre il suo benessere al primo posto.

british longhair (2)
(Foto Adobe Stock)

Per questo, prima di adottare un British Longhair è importante conoscere il suo temperamento, per capire se saremo in grado di renderlo felice. Gli esemplari di questa razza hanno un’indole tranquilla e placida.

Tra i loro hobby preferiti? Poltrire su letti e divani accanto al proprio umano del cuore. Infatti, si tratta di mici molto affettuosi e coccoloni, ma non particolarmente attivi.

Pur essendo estremamente affezionato alla propria famiglia, questo gatto tollera bene la solitudine grazie alla sua indipendenza. Un compagno a quattro zampe, tuttavia, risulta la perfetta soluzione per colmare l’assenza del proprio bipede di riferimento.

Infatti, grazie al suo carattere mansueto e pacifico, questo felino è indicato sia per la convivenza con i bambini che con altri animali.

Potrebbe interessarti anche: Gatti e bambini: le razze feline più adatte per i più piccoli

Stile di vita ed esigenze del Britannico a pelo lungo

Ora che abbiamo compreso com’è il carattere del British Longhair e qual è il suo proprietario ideale, prima di adottare un micio di questa razza non ci resta che conoscere i suoi bisogni felini.

british longhair curiosità
(Foto Adobe Stock)

Considerato il suo carattere tranquillo e rilassato, questo micio è perfetto per la vita in appartamento.

Come abbiamo visto, infatti, non si tratta di un quattro zampe particolarmente amante dell’attività fisica. Essendo un animale predisposto all’accumulo di peso, tuttavia, è fondamentale spronarlo ed incitarlo al movimento.

Per questo, un’ottima soluzione potrebbe essere quella di fargli trascorrere del tempo all’aria aperta. Grazie al suo folto e affascinante mantello, infatti, questo micio non patisce il freddo neanche se esposto alle temperature più basse.

Potrebbe interessarti anche: Razze di gatto da appartamento: ecco 7 specie di felino

Attenzione, però, che balconi, terrazzi e giardini siano adeguatamente posti in sicurezza: il British Longhair è molto curioso e tende ad allontanarsi dalla sua casa con facilità.

Se non si ha a disposizione uno spazio all’aria aperta, il miglior consiglio è di progettare un’area all’interno della casa che sia deputata al gioco.

Per allestirla correttamente, occorrerà fare ricorso a un perfetto arricchimento ambientale per il gatto, con tanto di tiragraffi, mensole, tunnel da esplorare e percorsi rialzati su cui giocare ed arrampicarsi.

Hai già preso la tua decisione e sei fermamente convinto di adottare questo meraviglioso quattro zampe a pelo lungo?

In questo articolo troverai tante curiosità sul British Longhair, comprese idee e proposte per il nome da dare al tuo pelosetto e simpatici aneddoti su questa razza.

Laura Bellucci