Home Gatti Alimentazione Gatti Alimentazione ideale del Burmilla Longhair: cibo, dosi e frequenza dei pasti

Alimentazione ideale del Burmilla Longhair: cibo, dosi e frequenza dei pasti

Qual è l’alimentazione migliore per il Burmilla Longhair? Scopriamo insieme i cibi e le quantità più indicate per questa razza di gatti.

alimentazione burmilla longhair
(Foto Instagram)

Elaborare un piano nutrizionale bilanciato e completo per il nostro amico a quattro zampe è il primo passo per far sì che la sua vita sia lunga e in salute. In questo articolo, scopriamo quali caratteristiche dovrebbe possedere l’alimentazione più idonea per il Burmilla Longhair, considerando le malattie frequenti a cui è esposto e il suo fabbisogno energetico.

Alimentazione del Burmilla Longhair: dosi e frequenza dei pasti

La pianificazione della miglior alimentazione per il proprio Burmilla Longhair deve necessariamente tener conto delle quantità di cibo somministrate al quattro zampe.

burmilla longhair
(Foto Instagram)

Gli esemplari di questa razza, infatti, risultano molto attivi ed energici. Per questo, è necessario somministrare loro pasti completi e nutrienti, ma al tempo stesso ben bilanciati.

Il rischio, infatti, è che il micio accumuli chili in eccesso, vista la sua predisposizione all’obesità. In generale, le dosi consigliate di mangime secco e umido variano tra i 40 e i 50 grammi per ogni kg di peso corporeo del gatto.

Sarebbe preferibile, tuttavia, rivolgersi al veterinario per formulare un piano alimentare personalizzato, che tenga conto di parametri individuali come peso, età, stile di vita e salute dell’animale.

Quante volte al giorno bisognerebbe dare da mangiare al Burmilla Longhair? Ci sono due possibilità tra cui scegliere. La prima, più tradizionale, prevede la somministrazione della pappa due volte al giorno, al mattino e alla sera.

La seconda, invece, consiste nel dividere la razione destinata al gatto in piccole porzioni, da dargli nel corso della giornata sotto forma di spuntini.

Potrebbe interessarti anche: Quantità giornaliera di cibo per gatti – Tabella dosi in base a peso ed età

Cosa dare da mangiare al Burmilla Longhair

Infine, scopriamo quali alimenti e sostanze nutritive rientrano nell’alimentazione ideale del Burmilla Longhair.

gatto
(Foto AdobeStock)

Tra i nutrienti essenziali che il micio deve assumere tramite il cibo, ci sono: proteine, grassi, vitamine e sali minerali.

La carne deve essere la fonte prediletta di proteine, grassi e vitamine fondamentali per il benessere del gatto, come taurina e niacina.

Meno frequentemente il quattro zampe può assumere anche il pesce, come merluzzo, alici, sardine e platessa.

Potrebbe interessarti anche: Dieta BARF per il gatto: cos’è, quali cibi, i pro e i contro per il micio

A seconda delle tue preferenze, potrai optare per un’alimentazione casalinga per il Burmilla Longhair. In questa circostanza, sarai tu a dover preparare i pasti per il micio.

Poiché il rischio di carenze nutrizionali è molto concreto, dovresti rivolgerti al veterinario per pianificare una dieta completa di tutte le sostanze fondamentali per il benessere del gatto.

In alternativa, potrai optare per l’acquisto di mangimi industriali. In ogni caso, la qualità del cibo scelto dovrebbe essere messa al primo posto.

Gli esemplari di questa razza, infatti, sono mici molto delicato, poiché hanno ereditato dal Persiano la predisposizione allo sviluppo di patologie a carico dei reni, come i calcoli.

Per scoprire tutto quello che c’è da sapere sulle malattie comuni nel Burmilla Longhair, consulta questo articolo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci