Home Gatti Alimentazione Gatti Alimentazione del gatto Highlander: cibo, dosi e frequenza dei pasti

Alimentazione del gatto Highlander: cibo, dosi e frequenza dei pasti

Ecco qual è la migliore alimentazione per il gatto Highlander: tutto quello che c’è da sapere, da dosi ideali a nutrienti essenziali.

alimentazione highlander
(Foto Pixabay)

Pianificare un’alimentazione sana, completa e bilanciata per il proprio Highlander è il primo passo per far sì che questo pelosetto sia sempre in salute. Scopriamo insieme le informazioni da conoscere per far sì che la sua dieta soddisfi pienamente i bisogni nutrizionali del micio.

Alimentazione del gatto Highlander: dosi e frequenza dei pasti

Ogni quanto dare da mangiare al proprio amico a quattro zampe?

gatto-highlander
(Foto Instagram)

Si tratta di una domanda a cui è fondamentale dare risposta, se desideriamo che l’alimentazione dell’Highlander sia davvero nutriente e salutare.

Tendenzialmente, il consiglio è di cibare il pelosetto due volte al giorno, una al mattino e una alla sera.

In alternativa, però, per mantenere sempre costante il suo fabbisogno energetico si può decidere di dividere la razione del micio in piccole porzioni, da somministrargli nel corso della giornata.

Qual è la dose ideale di pappa da dare quotidianamente al felino domestico?

Il gatto Highlander è predisposto all’accumulo di peso in eccesso. Per questo, il miglior consiglio è quello di rivolgersi al veterinario, che saprà formulare un piano nutrizionale che possa soddisfare il fabbisogno dell’animale, senza il rischio di farlo ingrassare.

In linea di massima, la quantità di cibo umido da dare al gatto è pari a 40 grammi per ogni kg di peso dell’animale. Una volta ottenuta questa cifra, basterà dividerla per 3 per individuare la corretta dose di crocchette.

Potrebbe interessarti anche: Quanta acqua deve bere il gatto ogni giorno? Quantità e come regolarsi

Cosa dare da mangiare al micio?

Quali cibi non possono mancare nell’alimentazione perfetta per il gatto Highlander?

gatto-highlander
(Foto Instagram)

Esattamente come ogni altro felino domestico, questo micio è un carnivoro obbligato.

Con questa espressione si intende che l’animale necessita di introdurre proteine di origine animale nella sua dieta, da cui trae sostanze fondamentali per il suo benessere, che il suo organismo non è in grado di sintetizzare da sé.

Via libera, quindi, a carne e pesce. In particolare, potremo variare tra numerosi cibi come pollo, manzo, tacchino, coniglio, spigola, merluzzo e tonno.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione casalinga del gatto: vantaggi, svantaggi, tabelle e ricette

Alimentazione casalinga o industriale per l’Highlander?

Infine, non ci resta che rispondere a un’ultima domanda per individuare la perfetta alimentazione dell’Highlander: meglio una dieta casalinga o di tipo industriale?

gatto-highlander
(Foto Instagram)

Nel primo caso, spetterà a noi comprare le materie prime e cucinarle per il pelosetto.

Si tratta dunque di una procedura più lunga e complessa, che ci permette di assicurarci della qualità e della freschezza degli ingredienti scelti.

In ogni caso, è sempre bene pianificare la dieta casalinga insieme al veterinario. Il rischio, infatti, è che questo tipo di alimentazione non fornisca all’Highlander tutti i nutrienti essenziali di cui ha bisogno.

Per evitare il rischio di carenze nutrizionali o l’insorgenza di patologie, ecco tutto quello che c’è da sapere sulla salute del gatto Highlader.

Al contrario, la dieta industriale prevede la somministrazione di mangimi già pronti e completamente bilanciati per il pelosetto.

In questo caso, però, è indispensabile prendere visione della tabella nutrizionale riportata sul retro della confezione, per controllare la composizione del cibo scelto.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci