Home Gatti Alimentazione Gatti Alimentazione dell’Ojos Azules: cibo, dosi e frequenza dei pasti

Alimentazione dell’Ojos Azules: cibo, dosi e frequenza dei pasti

Ecco come pianificare l’alimentazione perfetta per il nostro Ojos Azules: tutti i nutrienti che non possono mancare e le quantità giuste.

alimentazione ojos azules
(Pinterest @blue.por.mis.ojos.azules)

Somministrare una dieta sana e bilanciata al nostro amico a quattro zampe è indispensabile per garantirgli una vita lunga e serena. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere sull’alimentazione dell’Ojos Azules.

Alimentazione dell’Ojos Azules: quantità e frequenza dei pasti

Per individuare la perfetta alimentazione dell’Ojos Azules dobbiamo sapere quanto dovrebbe mangiare il nostro amico a quattro zampe.

ojos azules
(Foto Adobe Stock)

Le dosi di pappa ideali dovrebbero essere stabilite dal veterinario, sulla base di una serie di parametri come età, stile di vita e condizioni di salute del felino.

In linea di massima, la quantità di umido dovrebbe essere pari a 40 grammi per ogni kg di peso dell’animale.

Dopo aver ottenuto questa cifra, basterà dividerla per tre per individuare la dose di cibo secco da destinare al pelosetto.

Qual è il momento della giornata ideale per dare da mangiare al gatto? Si consiglia di farlo due volte al giorno, una al mattino e una alla sera.

In questo modo, non rischieremo che il quattro zampe ci svegli affamato nel cuore della notte, pretendendo la sua razione di cibo.

Un’ulteriore opzione prevede la somministrazione di pappa a intervalli di tempo regolare, per mantenere costanti i livelli di energia del felino.

In questo caso, basterà dividere in piccole porzioni la sua dose quotidiana, somministrandogliele anche con l’aiuto di un dispenser automatico di cibo.

Potrebbe interessarti anche: Quanta acqua deve bere il gatto ogni giorno? Quantità e come regolarsi

Cosa dare da mangiare al gatto

Come ogni altro felino, l’Ojos Azules è un carnivoro obbligato.

ojos azules
(Foto Adobe Stock)

Ciò significa che il micio necessita di assumere principalmente proteine di origine animale, da cui trae sostanze essenziali per il corretto funzionamento del suo organismo.

Tra i nutrienti indispensabili per il benessere del gatto ci sono, ad esempio, tiamina, cobalamina e niacina, che regolano l’operato del sistema nervoso e immunitario dell’animale.

Via libera, quindi, alla somministrazione di carne e pesce: pollo, manzo, tacchino, spigola, tonno e salmone.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione casalinga del gatto: vantaggi, svantaggi, tabelle e ricette

Alimentazione casalinga o industriale per l’Ojos Azules?

Infine, non ci resta che stabilire un ultimo parametro per pianificare la dieta ideale dell’Ojos Azules: è meglio un’alimentazione casalinga o industriale?

ojos azules
(Foto Adobe Stock)

In realtà, la risposta dipende da una serie di considerazioni. Starà a noi, infatti, trovare la modalità migliore, che si adatti meglio alle nostre esigenze.

La dieta casalinga richiede più tempo ed energie, perché prevede che ci occupiamo della preparazione completa dei pasti del gatto, dall’acquisto degli ingredienti alla loro cottura.

In questo caso, il consiglio del veterinario è indispensabile. Un’alimentazione casalinga mal programmata, infatti, potrebbe causare deficit nutrizionali nel micio, provocandogli problemi di salute.

Vuoi scoprire tutto sulle malattie comuni cui l’Ojos Azules risulta predisposto? Consulta questo articolo per saperne di più.

La dieta industriale, d’altro canto, prevede la somministrazione al felino di mangimi già pronti, acquistati direttamente dagli scaffali dei negozi specializzati.

In questo caso, esaminare la composizione del prodotto è essenziale per assicurarsi che sia nutriente e di qualità.