Home Gatti Alimentazione Gatti Il gatto lecca l’olio fritto: cosa è importante sapere per la salute

Il gatto lecca l’olio fritto: cosa è importante sapere per la salute

Il gatto lecca l’olio fritto, evento che può rappresentare un problema per l’animale o no? Scopriamo, insieme, quali sono gli effetti dell’olio fritto nell’organismo del felino e se esistono conseguenze pericolose per la sua salute.

Il gatto lecca l'olio fritto
(Foto Pixabay)

Il nostro micio, spesso, può combinare delle marachelle. Quando si tratta del cibo, dovremmo avere quattro occhi per tenere la creatura sempre sotto controllo. Il micio è un animale molto goloso ed ogni piatto che si trova davanti è una gioia in più per il suo palato fine. Non tutti gli alimenti, però, sono adatti a lui e alcuni possono essere altamente nocivi per la sua salute e per la sua vita. Oggi, vediamo cosa può accadere se il gatto lecca l’olio fritto in cucina, quali conseguenze possono verificarsi nell’animale.

Il felino lecca l’olio fritto: le conseguenze per lui

Cosa può succedere se il nostro peloso lecca l’olio fritto dalla padella mentre noi siamo distratti? L’incidente può causargli problemi? Vediamo di capire nell’articolo.

Il cibo per il gatto
(Foto Pexels)

Ogni padrone di un felino dovrebbe sapere, innanzitutto, che il nostro animale domestico non sempre può nutrirsi dello stesso cibo che mangiamo noi, almeno non cucinato come per noi umani e con tutti gli ingredienti che riusciamo a tollerare, a differenza sua. Il micio è un animale con un sistema digerente diverso da quello umano, con una sensibilità maggiore rispetto alla nostra nei confronti degli alimenti che consumiamo ogni giorno. Infatti, se un felino ingerisce cibi tossici o non adatti a lui, possono presentarsi varie conseguenze, disturbi gravi o avvelenamenti, a seconda dell’alimento in questione.

Quando micio mangia qualcosa di dannoso per il suo organismo, è probabile riscontrare allergie, intolleranze e problemi allo stomaco. Anche la somministrazione prolungata di alimenti dannosi può causare pericolosi disturbi nell’animale, spesso in conseguenza di grasso in eccesso. La frittura è una di quelle cose che andrebbero evitate anche per il peloso, poiché un cibo fritto non riesce ad essere tollerato e ben digerito da questo animale, essendo preparato con un tipo di olio che può danneggiarlo molto.

Il peloso è sempre tentato di assaggiare il cibo fritto che trova sulla nostra tavola ma è una categoria che si dovrebbe evitare per proteggere la sua salute e il suo organismo delicato. La stessa panatura del fritto, ricca di sale e grasso, non è affatto digeribile per lui. Ciò che rende ancora più pericoloso questo alimento è proprio l’olio fritto, in quanto le alte temperature della frittura ne modificano la composizione. Se lui vuole cedere e vediamo che il micio lecca l’olio fritto, dobbiamo subito essere pronti a sapere che potrebbero manifestarsi alcuni problemi, come vomito del micio e diarrea nel gatto.

Il sale: nemico del felino

Il sale è un altro condimento nocivo per l’animale. Una quantità eccessiva di sale può causare seri danni al nostro felino, oltre a quelli sopra citati, come problemi di sudorazione e avvelenamento da sodio nel micio. Troppo sale nell’organismo può avere un effetto letale per la sua salute, portandolo addirittura alla morte. Si sconsiglia di abusare di questa categoria, proprio per prevenire disturbi e patologie pericolose nell’animale.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare cibo fritto? Consigli per la salute di micio

L’olio per il micio: quale è adatto a lui

Si crede che l’olio come alimento sia tutto velenoso per il nostro amico a quattro zampe. Non è affatto così! Bisogna riconoscerne alcune qualità e proprietà benefiche per la sua salute. Scopriamo insieme quali sono i benefici per micio.

Il gatto lecca l'olio
(Foto Pixabay)

In realtà, l’olio per gli alimenti non è tossico per il gatto: offrire ogni tanto dell’olio di oliva al micio, integrandolo in una dieta corretta e sana, può aiutarlo a migliorare il suo sistema immunitario, grazie a delle preziose e potenti sostanze nutritive quali vitamina E, polifenoli e clorofilla. L’insieme di questi nutrienti è una bomba antiossidante per il nostro animale. L’olio di oliva contiene, poi, dei grassi buoni che sono alleati nella prevenzione di malattie cardiovascolari e contro l’obesità e il diabete nel gatto.

Aggiungere un cucchiaio di olio di oliva nel cibo di micio tre volte a settimana, può essere un ottimo modo per donare grande benessere alla creatura, aiutandola a perdere peso se ne ha bisogno ed è in difficoltà. Non dimentichiamo che l’obesità del gatto è una delle principali cause di morte e questo è un piccolo trucco per prenderci ancora più cura del nostro peloso a tavola. L’olio di oliva è un alimento naturale e fresco, dal gusto molto piacevole. Questo ricco antiossidante funziona anche contro il problema della stitichezza nel gatto. Utile anche per l’idratazione, dona lucentezza e morbidezza al pelo del micio.

Ilaria G