Home Gatti Alimentazione Gatti Il gatto può mangiare il kiwi? Tutti i benefici e i rischi...

Il gatto può mangiare il kiwi? Tutti i benefici e i rischi per il micio

Il gatto può mangiare il kiwi? Questo frutto dal sapore così pungente e dalle proprietà benefiche famose, può essere offerto tra la frutta adatta al nostro micio? Vediamo di scoprire se esistono dei benefici anche per lui e se può essere dannoso.

Il gatto può mangiare il kiwi
(Foto Pixabay)

La frutta è una categoria di cibo indispensabile per la salute e il benessere del nostro peloso domestico. Seppur il micio sia un animale carnivoro, che predilige la carne rispetto a verdura e alimenti più leggeri, la frutta può apportare numerosi benefici all’animale, grazie a sostanze nutritive importanti di cui anche lui necessita. Vediamo, quindi, se il gatto può mangiare il kiwi e se questo frutto può far bene al suo organismo.

Il felino e la frutta: i più buoni per lui

Il gatto mangia la frutta anche se non ne va pazzo. Ci sono dei frutti più apprezzati di altri e adatti all’alimentazione del felino. Scopriamo insieme quali frutti freschi sono più saporiti per lui e quali i migliori per il suo benessere fisico.

Il gatto e la frutta adatta a lui
(Foto Pexels)

Per garantire al peloso domestico una dieta sana ed equilibrata, non basta fornirgli carne e verdure adatte. Anche la frutta occupa un posto importante nel mantenimento della salute psicologica e fisica del gatto. Esistono dei frutti più graditi al suo palato e che hanno molte proprietà e benefici per il suo organismo delicato. Ecco qual è la frutta adatta al gatto.

Il primo frutto che possiamo nominare in questa lista è la mela. A quanto pare, la mela non è un frutto completo solo per noi umani, ma può essere consumato anche dagli animali, compreso il nostro amato gatto. Questo frutto ricco di acqua, vitamine e antiossidanti, favorisce la sua idratazione, eliminando le tossine e aiutando i suoi reni. La mela previene anche l’invecchiamento delle cellule e mantiene il suo pelo bello lucido.

Prima di fare mangiare la mela al peloso, però, assicuriamoci di lavarla bene ed eliminare tutti i suoi semi poiché questi, se ingeriti dal micio, possono essere tossici se non letali per lui. Per quanto riguarda il suo consumo, essendo un frutto zuccherino, è sempre meglio non esagerare con le porzioni, ricordando di offrirla a piccoli tocchetti, perché il suo stomaco è più delicato.

Tra la frutta sempre presente sulla nostra tavola c’è anche la banana. Questo frutto è molto adatto al micio e sembra sia molto ricercato dal peloso, anche se ogni gatto ha i suoi gusti. Contenente molte sostanze nutritive come il potassio, è utile per proteggere muscoli e nervi. In essa, poi,  troviamo molte vitamine B e C. La vitamina B6 della banana, in particolare, aiuta l’assorbimento delle proteine nel felino.

La pera è un altro frutto ottimo per l’intestino del peloso, grazie alla grande quantità di acqua e fibre. Insieme a minerali e vitamine, la pera cura le cellule dell’animale e aiuta nella prevenzione delle malattie. Attenzione, anche qui, ai semi del frutto e alla giusta porzione per il peloso. Figurano, ancora, nella lista dei frutti adatti al micio, le more e i mirtilli, tanto amati da noi per le nostre ricche e gustose colazioni o per sfiziosi snack.

Le more e i mirtilli sono ottimi anche per gli animali selvatici ed hanno molti benefici. Le more piacciono molto al gatto e sono molto ricche di antiossidanti e vitamine. Contengono grande quantità di acqua, perciò depurano e tonificano. Un loro eccessivo consumo, però, può avere un effetto lassativo nell’animale. Anche i mirtilli sono antiossidanti, pieni di vitamine. I frutti di bosco non fanno parte della frutta vietata al gatto. Lui non resisterà!

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare l’ananas? Cosa sapere su questo alimento

Il gatto può mangiare il kiwi: ecco i suoi benefici

Il kiwi è un frutto abbastanza apprezzato dal gatto, per quel suo gusto aspro e particolare. Leggiamo quali sono le sue proprietà e se ci sono degli accorgimenti per il nostro affascinante compagno domestico.

Il gatto e la frutta sana
(Foto Unsplash)

Il kiwi è un frutto molto ricercato e consumato nel mondo. Considerato un potente strumento di protezione e depurazione per l’organismo e per la salute, può essere mangiato dal felino. Si tratta di un frutto ricco di vitamina C, rame e ferro. Queste sostanze rendono il frutto un’ottima medicina per noi e per il gatto. Il kiwi regola le funzioni del cuore e la pressione delle arterie. Dal sapore difficile, è un frutto molto prezioso!

Il gatto è un animale che raramente riconosce il sapore dolce, motivo per cui apprezza molto un frutto come il kiwi, col suo gusto amaro e unico, soprattutto se non è ancora maturo. Il kiwi, essendo ricchissimo di acqua, come abbiamo detto, favorisce la diuresi nel felino, migliorando tutto il suo apparato urinario e prevenendo l’infiammazione nel gatto.

Otterrà benefici tutto il suo sistema immunitario, le fibre contenute nel frutto possono difendere la flora intestinale nell’animale, favorendo tutto l’intestino, rigenerando e disintossicando il nostro peloso. Noteremo subito la differenza nel nostro micio, attraverso la sua energia e la sua vivacità quotidiana. Anche il kiwi, però, se consumato in grande quantità, può provocare rischi e disagi, come diarrea nel gatto, gas.

Le raccomandazioni riguardo questi frutti e la somministrazione della frutta, in generale, per il nostro amico gatto, sono importanti e facili da rammentare. Qualsiasi frutto contenente semi deve esserne sempre ripulito, perché questi possono bloccare il suo delicato intestino e, se offerto durante i pasti, può creare fermentazione nell’animale.

Tagliare la frutta in parti molto piccole e sempre in quantità minime, non solo per la sicurezza del nostro gatto ma anche per abituarlo piano al gusto di sapori delicati e nuovi, in modo da fargli apprezzare anche la frutta meno comune e più adatta per l’alimentazione sana del micio.

Ilaria G