Home Gatti Come abituare il gatto a stare in braccio: i principali passaggi

Come abituare il gatto a stare in braccio: i principali passaggi

Anche se a Micio non piace essere trattenuto, a volte stare tra le braccia del suo umano potrebbe essere utile. Vediamo come abituare il gatto a stare in braccio.

abituare il gatto a stare in braccio
(Foto Adobe Stock)

Non a tutti i felini piace essere toccati o presi in braccio. Tuttavia ci sono alcuni momenti della vita che richiedono questa azione. Infatti non tocchiamo Micio solo per accarezzarlo ma spesso è proprio necessario prendere in braccio il proprio amico a quattro zampe, come per esempio quando dobbiamo spazzolarlo o quando dobbiamo portarlo dal veterinario.

Come possiamo convincere il nostro amico peloso a farsi maneggiare con tranquillità? Vediamo qui di seguito come abituare il gatto a stare in braccio.

Insegnare al gatto a stare in braccio con tranquillità

I felini, diversamente dai cani, non amano il contatto fisico con il proprio umano, anche se non tutti i gatti sono così.

Come dimostrare proprietà del gatto
(Foto Adobe Stock)

Tuttavia molto spesso ci sono alcune situazioni in cui bisogna dover prendere il gatto in braccio: dal veterinario, quando scappa all’improvviso, quando bisogna pettinarlo o dargli delle medicine.

Per questo motivo è necessario abituare il nostro amico a quattro zampe ad essere preso in braccio. Come? Prima di tutto è necessario che il gatto sia rilassato e tranquillo.

Una volta scelto il momento giusto, potete accarezzare il vostro felino delicatamente, senza spaventarlo. Quando siete sicuri che il Micio sia a suo agio, mettete la vostra mano sotto al petto del felino, facendo attenzione a non toccare la pancia, in quanto potrebbe spaventare il vostro amico peloso.

Potrebbe interessarti anche: Come prendere un gatto in braccio: i vari consigli utili

Iniziate ad accarezzarlo tenendo questa posizione, se il gatto resta rilassato, utilizzando il rinforzo positivo, date un premio al Micio. Ripetete tale azione 2-3 volte al giorno per alcuni giorni, in modo tale che il felino si abitui gradualmente.

Quando notate che il vostro amico a quattro zampe è a suo agio con la mano sotto il petto, potete fare la stessa azione con l’altra mano, ricordandovi di premiare il gatto se resta tranquillo. Ponete entrambe le mani sotto il petto del gatto 2-3 volte al giorno per alcuni giorni.

Quando siete sicuri che il vostro felino sia tranquillo quando lo toccate sotto il petto, iniziate ad alzarlo delicatamente. Anche questo esercizio deve essere fatto 2-3 volte al giorno per qualche giorno, prima che il gatto si abitui ad essere preso in braccio.

Ricordatevi di premiare sempre il Micio quando si comporta bene e vedrete che con molta pazienza, prenderete il vostro amato gatto in braccio senza alcun problema ogni volta che sarà opportuno.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Marianna Durante