Home Gatti Non toccare MAI il tuo gatto qui ⛔ Le zone in cui...

Non toccare MAI il tuo gatto qui ⛔ Le zone in cui è vietato accarezzare micio

Ok a coccole e carezze ma nei punti giusti. Dove non toccare mai il tuo gatto: quali sono le parti del corpo felino off-limits.

Le zone del corpo del gatto che non devi toccare
Gatto mostra la pancia (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

Coccole e carezze vanno anche bene ma quando le vuole Micio e soprattutto nelle zone del corpo che non gli danno fastidio: infatti bisogna sapere bene dove non accarezzare il gatto e avere una sorta di ‘mappa’ immaginaria dei punti giusti. Ecco perché dovremmo evitare determinate parti e quali potrebbero essere le possibili reazioni avverse del nostro amato felino domestico.

La ‘mappa’ delle zone da accarezzare nel micio

Sappiamo quanto il micio sia un animale misterioso e spesso i suoi atteggiamenti possono risultare incomprensibili, soprattutto ai padroni alle prime armi. Questi ultimi dovranno assolutamente imparare a capire non solo quando è il momento giusto per toccarli ma anche quali sono le parti del corpo che non lo fanno sentire a disagio, o peggio in pericolo.

Gatto in primo piano
Testa del gatto (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

E’ sbagliato generalizzare: i gatti non sono tutti uguali e quello che può piacere all’uno magari all’altro può dar fastidio. Inoltre alcuni avranno bisogno solo di tempo per potersi fidare del proprio padrone, mentre altri tenderanno sempre a restare ‘sulle loro’ e riservati.

In alcuni casi è addirittura lo stesso micio a farci capire ‘dove toccarlo’: basterà avvicinargli un dito e aspettare che lui stesso, da solo, strofini la parte del corpo che vuole essere toccata su di esso. Per non sbagliare potremmo ricordarci che le sue ‘zone preferite’ sono:

  • la base della coda,
  • il mento,
  • tra le orecchie,
  • la testa.

Dove non accarezzare il gatto: le zone off-limits del suo corpo

Ma quali sono i punti del corpo felino che dovremmo assolutamente evitare? Benché non si possa ‘generalizzare’ anche in questo caso, solitamente i gatti non amano che gli si tocchi la coda. La base di essa dà loro piacevole sensazione, mentre quella che utilizzano come una ‘penna’ per scrivere le loro emozioni e per tenere l’equilibrio non è ‘ammesso’ toccarla.

Un’altra zona assolutamente da evitare è il ventre a meno che non notiamo che il gatto ci mostra la pancia: questo potrebbe essere un indiretto permesso a toccarla, in quanto il felino si fida ciecamente di noi e ha piena fiducia del fatto che non gli faremmo mai del male.

Potrebbe interessarti anche: Scopri tutto sul perché il gatto si innervosisce dopo le carezze: le spiegazioni e come risolvere

Infine è bene evitare anche di toccargli le zampe, anche perché toccarle o stringerle equivarrebbe a farlo sentire braccato. E’ proprio grazie ad esse che riesce a fuggire e a tirarsi fuori dalle situazioni ‘scomode’, quindi se gli impedissimo i movimenti sarebbe come sbarrargli una possibile via di fuga.

Potrebbe interessarti anche: Scopri tutto sul perché troppe carezze al gatto fanno male alla salute: ecco quante coccole puoi fare a micio

Dove non accarezzare il gatto: perché è meglio non farlo

Anche in questo i gatti non avranno tutti le medesime reazioni e alcuni potrebbero anche fornirci dei segnali d’allarme da cogliere. Dal punto di vista fisico infatti potrebbe farci capire che stiamo esagerando con le coccole ed è il caso di fermarci quando:

Gatto aggressivo
Gatto graffia il viso del padrone (Canva-Amoreaquattrozampe.it)
  • appiattisce le orecchie sulla testa,
  • agita la coda,
  • agita tutto il corpo,
  • emette strani versi.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

In altri casi potrebbe passare direttamente ‘all’azione’, aggredendoci fisicamente e senza alcun preavviso: potrebbe graffiarci la mano o la parte del corpo che si trova più a portata di zampa e forse anche morderci. In questo caso non ha senso sgridarlo o punirlo: basterà allontanarsi e lasciarlo solo, per fargli capire che non è quello il modo giusto di reagire (ma la volta successiva ovviamente dovremo evitare di toccarlo quando e dove non vuole).