Home Gatti I gatti tracciano i movimenti dei loro proprietari: uno studio lo rivela

I gatti tracciano i movimenti dei loro proprietari: uno studio lo rivela

A quanto pare i nostri amici a quattro zampe sono dei piccoli detective: secondo i dati di uno studio i gatti tracciano i movimenti dei loro proprietari.

I gatti tracciano i movimenti dei loro proprietari
(Foto Adobe Stock)

Conoscere le rispettive abitudini è forse il miglior modo di conoscersi; ed i felini più amati del mondo sembrano esserne proprio convinti. A quanto pare, infatti, i gatti tracciano i movimenti dei loro proprietari. A rivelarlo i dati di uno studio condotta da un’Università giapponese. Scopriamone di più a riguardo.

L’intento dello studio

Il gatto è un animale estremamente intelligente, elegante, sinuoso, e ancora oggi ammantato di mistero. E a quanto pare le sue capacità intellettive, fino ad oggi, sono state perfino sottovalutate.

Pelosetti possessivi
(Foto Pixabay)

Perché a quanto pare i gatti sono in grado di immaginare e di progettare; detto in altri termini, sono capaci di pensare a qualcosa anche quando non la vedono.

È questa la conclusione a cui è giunta un team di ricercatori dell’Università di Kyoto (Giappone), guidato da Saho Takagi. L’esperimento è stato condotto su 50 gatti domestici, all’interno della propria abitazione, ed ha testato sia la capacità di astrazione dei felini, sia il rapporto con i propri proprietari.

Potrebbe interessarti anche: Come il gatto percepisce lo scorrere del tempo: uno studio lo rivela

I risultati dell’esperimento

L’esperimento è consistito nel chiudere ogni gatto in una stanza, osservando le loro reazioni al richiamo dei proprietari.

Razze di pelosi possessivi
(Foto Unsplash)

Ebbene i felini non hanno mostrato alcuna particolare sorpresa, dimostrando di conoscere esattamente dove in quel momento avrebbe potuto trovarsi la persona.

Questo risultato ha dimostrato che hanno una grande padronanza del proprio territorio, conoscendo a menadito ogni ambiente; allo stesso tempo, tuttavia, anche una perfetta conoscenza delle abitudini delle persone con lui conviventi; di fatto, dunque, i gatti tracciano i movimenti dei loro proprietari.

Potrebbe interessarti anche: L’odore del padrone non consola il gatto solo in casa: lo studio

I felini hanno mostrato un’espressione di sorpresa soltanto quando la voce degli umani sembrava provenire dall’ambiente in cui si trovavano chiusi. Nessuna particolare reazione, invece, è stata registrata quando hanno udito altri gatti.

Secondo gli studiosi, la ragione è da ricercarsi nel fatto che il miagolio del gatto è destinato solo ed esclusivamente alla comunicazione con gli esseri umani, e che dunque non si trattava di messaggi ad essi rivolti.

D’altronde, come noto, è con il “naso” che il felino comunica ed identifica le persone e gli altri animali.; l’olfatto del gatto è estremamente potente.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.