Home Gatti Il gatto si gonfia: perché ha questo atteggiamento, come interpretarlo e cosa...

Il gatto si gonfia: perché ha questo atteggiamento, come interpretarlo e cosa fare

Che significa quando un gatto si gonfia? Come interpretare questo suo atteggiamento e temerlo: come capire se si tratta di chiaro segnale di pericolo.

Il gatto si gonfia
(Foto Pixabay)

‘Che significa quando fa così?’: a volte anche i padroni più esperti possono chiederselo, perché non sempre ci è molto chiaro il linguaggio felino. Vediamo dunque cosa significa quando un gatto si gonfia e se interpretare questo suo atteggiamento come un segnale di pericolo. Impariamo inoltre a distinguere tra un atteggiamento di paura e uno aggressivo da parte del nostro amato felino domestico.

‘Cosa sta facendo?’: il linguaggio del corpo felino

Non solo versi ma soprattutto posizioni, atteggiamenti che assume col suo corpo possono indicarci il suo stato d’animo. Interpretare il linguaggio del corpo del gatto infatti non solo ci aiuta a capire il suo stato d’animo, ma soprattutto ci serve a modificare o evitare un comportamento o una situazione che potrebbero facilmente infastidirlo.

Il gatto si gonfia
(Foto AdobeStock)

Infatti il comportamento del gatto è spesso incoraggiato dalle situazioni che si trova a vivere e ad affrontare. Un consiglio basilare per tutti i padroni è quello di fare attenzione anche ad altri dettagli, come ad esempio la posizione delle orecchie e lo sguardo.

Trattandosi di un linguaggio, basterà interpretare i suoi atteggiamenti e ‘stabilire’ una sorta di connessione con lui, una risposta da parte nostra che non lo farà mai sentire un incompreso.

Potrebbe interessarti anche: Il linguaggio del corpo del gatto: ecco cosa può comunicarci

Il gatto si gonfia: che significa in base all’età

Un gatto che curva la schiena e gonfia la coda, vuole sembrare più grosso e imporre la sua presenza? Sì, è quasi sempre così. Ma può anche essere un atteggiamento legato al gioco: se infatti vuole saltare, lo farà spesso atterrando in questa posizione.

Micio
(Foto Pixabay)

Se da cucciolo dunque questo atteggiamento è associato al gioco aggressivo del gatto, non si potrà dire lo stesso da adulti: infatti un micio grande d’età che si gonfia lo fa perché si sente intimorito e vuole non mostrarsi tale.

Cero poi potrebbe anche trovarsi in una situazione tranquilla e ‘gonfiarsi’ lo stesso: cosa significherà in questo caso? Che di certo si sta stiracchiando dopo un bel riposino. Consideriamo che il suo è un corpo molto flessibile ed è facile che tenda a curvarsi.

Potrebbe interessarti anche: Perché il gatto inarca la schiena? Le ragioni del suo comportamento

Il gatto si gonfia: timore o pericolo?

Ovviamente dalla risposta dipenderà anche il nostro comportamento: è ovvio che bisogna valutare la situazione nel complesso e capire se qualcosa lo sta innervosendo o se magari siamo noi stessi, col nostro atteggiamento, a farlo arrabbiare.

Felino bianco
(Foto AdobeStock)

In entrambi i casi è necessario smetterla e far sentire nuovamente il micio a suo agio, prima che possa attaccare. Infatti il rischio di atteggiamenti aggressivi e violenti in casi come questo è molto alto.

Se notate che invece si tratta di un atteggiamento improvviso e soprattutto ‘slegato’ alla situazione che sta vivendo, non ci resta che fare la voce dura e imporre la nostra autorità con un fermo e sonoro: ‘No!’.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Francesca Ciardiello