Home Gatti Il gatto può soffrire il solletico? Cosa ci interessa sapere

Il gatto può soffrire il solletico? Cosa ci interessa sapere

Il gatto può soffrire il solletico? Vi siete mai chiesti se questa pratica può far sorridere anche il micio? Vediamo di scoprire qual è la reazione del felino al solletico da parte nostra.

Il gatto può soffrire il solletico
(Foto Pixabay)

Il solletico è una delle cose che più ci piace e ci spaventa allo stesso tempo. Ma cos’è precisamente il solletico? Si tratta di una sensazione che nasce dal contatto di una zona sensibile del nostro corpo con le mani o oggetti molto leggeri che hanno un impatto con un punto delicato. É una reazione involontaria del corpo che può sfociare in una gioiosa risata ed un movimento improvviso. Anche alcuni amici animali ne soffrono. Oggi, vediamo insieme se il gatto può soffrire il solletico.

Il gatto può soffrire il solletico? La risposta sorprenderà

Il gatto è un peloso a cui piace molto giocare e scherzare, ma è anche in grado di percepire il solletico o ne resta indifferente? Scopriamolo insieme.

Micio e il solletico
(Foto Pexels)

Quando si sceglie di avere un micio nella propria vita, bisogna essere pronti a conoscerlo meglio ogni giorno che passa. Il felino, infatti, non è un animale dal comportamento scontato, sa sempre come sorprendere e può rivelarsi un compagno giocherellone, partecipe ai momenti di unione con grande entusiasmo.

Molti pensano che il peloso sia troppo legato alla sua autonomia e che sia troppo amante della vita solitaria, pur stando in compagnia del suo amico padrone. Non è proprio così. Micio si esprime e manifesta il suo affetto e il suo carattere proprio quando crediamo che si stia allontanando da noi.

In realtà, il peloso furbetto sa bene come farsi desiderare e come attirare l’attenzione del suo padrone. Quando si tratta di vivere momenti piacevoli e divertenti, non sappiamo mai se il gatto stia partecipando all’atmosfera e se provi allegria anche lui. Adora anche lui, come altri amici domestici, alcune carezze e le coccole, ma è capace di ridere per il solletico?

Il gatto, soprattutto quando è ancora cucciolo, reagisce bene al tocco dell’umano. Ama molto ricevere i grattini sull’addome e sul dorso. Il contatto delle mani con queste zone del suo corpo può provocargli piacere ma entro un limite preciso. Succede che il felino, superato il limite di sopportazione del solletico, può reagire in maniera abbastanza aggressiva. Il micio graffia e morde senza motivo, oppure può decidere di darsi alla fuga.

Un gattino, però, può mostrarsi inizialmente infastidito dal solletico sulla pancia, per poi volerne ancora una volta che il suo umano smette. Possiamo dire che ogni micio è diverso, per razza forse e anche per carattere. É anche una questione di sensibilità e gusto; così come per i giochi, un peloso può apprezzare o meno giocare con questo o quel gioco.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto si lamenta: cosa significa questo suono nel linguaggio dei mici

Il felino e la risata: come può ridere l’amico domestico

Il nostro amico a quattro zampe non ci delude mai, anche se è infastidito dal nostro solletico. É una caratteristica della sua natura che possiamo tranquillamente accettare. Il pelosetto, poi, ha diversi modi di sorridere e ‘ridere’ insieme a noi. Ecco quali sono.

Il micio e lo stimolo del solletico
(Foto Unsplash)

Il volto di un micio può darci l’impressione di essere impenetrabile e il suo sguardo, a volte, può quasi intimorirci. Dobbiamo, però, provare ad andare oltre quegli occhietti misteriosi e riuscire ad interpretare i suoi segnali e a tradurre il linguaggio del corpo del gatto. Osservare bene il nostro animale è importante, in quanto anche lui ci può sorridere in alcune situazioni. Sta a noi riuscire a capirlo.

Certo, il felino non può sorridere come lo facciamo noi e nemmeno come riesce a farlo un cane. Sono animali diversi. Ma micio sa manifestare a chi ama quanto sta bene e se è felice della sua compagnia. Uno dei modi più famosi per noi è quando il gatto fa le fusa; si tratta della dimostrazione più sicura delle sue emozioni che può rivolgere a noi.

Anche tramite gli occhi micio può comunicarci serenità e felicità. Se li dilata o se batte piano le sue ciglia, il peloso sta comunicando sensazioni di benessere e felicità. La coda del gatto parla ed è un altro potente strumento che comunica il suo umore. Se il micio abbassa o rilassa la sua coda è come se stesse sorridendo, perché significa che si sente bene ed è contento.

Questi piccoli importanti gesti, insieme al miagolio del gatto, dicono tutto sulla sua condizione emotiva. Se notiamo un miagolio altissimo nel micio, non c’è dubbio che sia felice di stare in vostra compagnia!

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G