Home Gatti Perché il gatto mi ignora: cause del suo comportamento e consigli su...

Perché il gatto mi ignora: cause del suo comportamento e consigli su cosa fare

Perché il gatto mi ignora? Un comportamento che può avere diverse cause da analizzare. Vediamo quali sono insieme ai consigli migliori su come risolvere.

Perché il gatto mi ignora
Micio non risponde ai comandi (Foto Canva – amoreaquattrozampe.it)

Quando si sceglie di adottare un micio, si pensa di poter subito instaurare un’affettuosa amicizia con lui e che il peloso sia in grado di manifestarla. A volte va così, altre funziona in modo diverso. Non sempre è facile comprendere il comportamento del felino e alcuni suoi gesti ce lo dimostrano. Vediamo, qui, perché il gatto mi ignora e cosa fare a riguardo.

Perché il gatto mi ignora: le cause principali

Un gatto che non risponde a innumerevoli tentativi di richiamo da parte del padrone è un atteggiamento molto comune ma che nasconde diverse cause. Ecco quali sono le principali.

Micio ignora il padrone
Felino vuole stare da solo (Foto Unsplash – amoreaquattrozampe.it)

Un padrone può essere molto legato al suo animale domestico. Con un felino, poi, si cerca di instaurare un rapporto che si basi non soltanto sull’amore ma su altri valori essenziali, come il rispetto. E, allora, si cerca di tollerare la sua indipendenza.

In alcuni momenti, però, può sembrare che micio ignori completamente il suo padrone e che faccia finta di vivere da solo nella sua casa. Tanti richiami, ma mai una risposta.

Non ci si aspetta mai un comportamento simile dal proprio gatto, il compagno della vita, eppure può accadere. Che lo si chiami o lo si inviti al gioco, nulla sembra interessarlo. Ma quali sono i motivi dietro l’apparente disinteresse del felino?

Sappiamo che micio è perfettamente capace di distinguere i suoni e di capire se lo si sta chiamando. Quindi, è una sua scelta quella di non rispondere e di ignorare il caro padrone umano.

Indipendenza e carattere nel felino

Una prima causa, la più comune, riguarda proprio l’evoluzione felina, ovvero l’indipendenza e l’autonomia che hanno da sempre contraddistinto questo animale.

Il gatto si è abituato e avvicinato alla figura umana, ma pur mantenendo alcune distanze dall’obbligo di apprendere regole e comandi tipici della convivenza con un padrone.

Dietro il comportamento del micio possono, però, esserci altre cause che vanno portate alla luce. Il suo disinteresse potrebbe essere una conseguenza del suo carattere e della sua indole.

Esistono degli esemplari che si atteggiano con meno calore e che fanno sentire poco la loro presenza in casa, proprio perché ci tengono ai loro spazi e ai loro momenti di solitudine manifestando, in generale, un basso bisogno di attenzioni.

Perché il gatto mi ignora: problemi nel rapporto con l’umano

Ci sono delle problematiche che possono nascere nel rapporto di interazione tra il gatto e il suo padrone. Episodi di aggressività o incomprensione che, forse, hanno generato ansia o disagio in lui. Tali emozioni negative tendono a farlo restare in disparte.

Se micio si sente trascurato e si sono verificati episodi in cui è stato lasciato senza compagnia oppure se è stato infastidito da alcuni comportamenti del padrone, tutto questo fa sì che il gatto si rifugi nella sua routine, senza più lasciarci spazio.

Spesso, anche troppi slanci emotivi e fisici possono infastidire il felino. Il gatto non ama molto il contatto quando non è lui il primo ad esprimerlo. Fa un po’ fatica a tollerare effusioni e coccole.

Difficoltà ad ambientarsi

Ci sono alcune situazioni in cui micio potrebbe manifestare molta timidezza e insicurezza: un nuovo ambiente in cui inizia a vivere, un nuovo padrone visto che è ancora cucciolo.

Determinati contesti risultano più difficili, per lui, da affrontare e, per questo, ha bisogno semplicemente di più tempo per divenire consapevole e capire la realtà e le persone intorno a lui.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto non gioca con il padrone: cosa è importante sapere

Micio e il suo comportamento: cosa fare

Alcuni problemi comportamentali del felino dipendono da diverse cause, come abbiamo visto e il suo padrone può mettere in atto delle soluzioni nell’approccio quotidiano con il micio. Leggiamo meglio qui di seguito.

Il comportamento del felino
Gatto si isola dal padrone (Foto Pexels – amoreaquattrozampe.it)

Poiché sono tanti i motivi che ci fanno domandare perché il gatto mi ignora e perché non si avvicina mai a me, è chiaro che qualcosa va cambiato nel rapporto con esso.

Di sicuro, maggiore comprensione e pazienza da parte del padrone sono elementi necessari affinché la situazioni migliori e il gatto torni a suo agio nella convivenza.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER

Se si ha a che fare con un gatto ancora cucciolo, che è stato adottato da poco, bisogna comportarsi in modo adeguato e capire che sarà una questione di tempo prima che sia lui a venire da noi.

Un micetto può non riconoscere il suo nome oppure essere ancora traumatizzato da una precedente vita difficile.

Essere distaccati o ignorare i richiami non significa, per il peloso, non stimare e voler bene al suo amico umano, anzi! É un segnale che lui si sta sforzando per trovarsi bene e per andare avanti.

Non dimentichiamo che anche un forte dolore o un problema fisico  può spingere il felino a comportarsi così. In ogni caso, si consiglia di contattare il suo veterinario, per risolvere quanto prima la delicata questione.