Home Gatti Razze di gatti Exotic Shorthair: prezzo, carattere, cuccioli, cura, alimentazione, curiosità

Exotic Shorthair: prezzo, carattere, cuccioli, cura, alimentazione, curiosità

Scheda completa sull’Exotic Shorthair: quello che c’è da sapere sulla razza di gatto frutto dell’incrocio tra American Shorthair e Persiano.

gatto esotico
(Foto Pixabay)

L’Exotic Shorthair è un micio dall’aspetto tenero e dal carattere irresistibile. Se stai pensando di adottare un esemplare di questa razza, dovresti assolutamente conoscere la risposta a queste domande: da dove viene, qual è il suo stile di vita ideale, come prendersene cura al meglio? Scopriamo insieme queste ed altre informazioni sul suo conto.

Informazioni generali sulla razza

Iniziamo le presentazioni con l’Exotic Shorthair elencando una carrellata di informazioni generali sui mici di questa razza.

gatto esotico
(Foto Pixabay)
  • Soprannome: gatto esotico
  • Origine: Stati Uniti
  • Vita media: 12-15 anni
  • Dimensioni: medie
  • Peso: 3-6 kg
  • Anallergico: no
  • Tendenza a fuggire: no
  • Tendenza ad ingrassare: sì
  • Tendenza a miagolare: no
  • Tendenza a soffrire la solitudine: no
  • Clima: si adatta bene a ogni tipo di clima
  • Compatibile con bambini: sì
  • Compatibile con altri animali: sì

Quanto costa un Exotic Shorthair

Stai pensando di accogliere nella tua casa e nel tuo cuore un Exotic Shorthair, e vuoi sapere qual è il costo di un esemplare di questa razza?

Il gatto esotico ha un costo compreso tra i 400 e i 1000 euro. La cifra di acquisto varia a seconda di una serie di parametri come sesso, pedigree, allevamento cui ci si rivolge.

Le spese di mantenimento mensile, invece, si aggirano intorno ai 30 euro al mese.

Habitat e stile di vita ideale

Trattandosi del frutto della selezione e dell’allevamento da parte dell’essere umano, questo micio è inadatto per la vita all’aperto.

Al contrario, si tratta di un perfetto gatto da appartamento, equilibrato e tranquillo. Ciò non significa, naturalmente, che non abbia bisogno di giocare e di dedicarsi all’attività fisica!

Stimolarlo ricreando un ambiente ricco di giochi è importante non solo per assecondare il suo istinto da cacciatore, ma anche per fare in modo che si mantenga in movimento, scongiurando il rischio di obesità.

Trattandosi di un micio indipendente e facile da curare, l’adozione dell’Exotic Shorthair è consigliata proprio a tutti: single, famiglie con bambini e persone anziane.

Origini e storia della razza

Il nome di questo gatto rimanda ad origini esotiche. In realtà, però, l’Exotic Shorthair proviene dagli Stati Uniti.

gatto esotico
(Foto Instagram)

Si tratta di una razza relativamente recente, nata negli anni ’50 dall’incrocio tra American Shorthair e Persiano. Anche altre razze hanno contribuito alla creazione del gatto esotico.

Tra queste, ad esempio, ci sono il Blu di Russia, affinché la prole ereditasse la sua peculiare pelliccia soffice, oltre che il Burmese e il Birmano, per introdurre la variante di colore bruna.

Aspetto e caratteristiche fisiche

Grandi occhioni e musetto tenero: sono queste le peculiarità dell’Exotic Shorthair che lo rendono davvero adorabile. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere sul suo aspetto fisico.

gatto esotico
(Foto Instagram)

Corpo

Gli esemplari di questa razza hanno una corporatura di dimensioni medie. Il loro peso è compreso tra i 3 e i 6 kg, per una lunghezza massima di 35 cm.

Il corpo ha la forma rettangolare e appare robusto, muscoloso e ben piazzato.

Testa

La testa dell’Exotic Shorthair è tonda e grande. Le piccole orecchie, anch’esse tonde, sono posizionate basse sul cranio.

Gli occhi, rotondi e brillanti, possono assumere svariate colorazioni, tra cui: verde, blu, nocciola, arancione e cuoio.

Manto

L’Exotic Shorthair è ricorperto tra un mantello corto e fitto che lo fa somigliare a un tenero peluche.

Tutti i motivi del pelo sono possibili, mentre per quanto riguarda le tonalità del suo mantello, sono le medesime che caratterizzano la pelliccia del Persiano. Tra i più comuni, ad esempio, rientrano crema, blu, rosso, nero e bianco.

Zampe

Le zampe degli esemplari di questa razza sono di lunghezza ridotta, ma estremamente potenti e muscolose.

Carattere dell’Exotic Shorthair

Oltre ad un aspetto dolce, l’Exotic Shorthair è in grado di conquistare gli umani grazie al suo carattere davvero magnetico.

gatto esotico

Infatti, si tratta di un felino estremamente affettuoso e coccolone, che ama trascorrere il suo tempo in compagnia del proprio umano del cuore.

Vispo, curioso e attivo, nonostante risulti estremamente affezionato nei confronti della propria famiglia, tollera bene la solitudine grazie alla sua indole indipendente.

Compatibilità con bambini e altri animali

Il temperamento placido ed equilibrato dell’Exotic Shorthair lo rende un compagno a quattro zampe ideale per i bambini, a patto che, naturalmente, questi ultimi si dimostrino rispettosi e non eccessivamente turbolenti nei suoi confronti.

La convivenza con altri pelosetti è possibile, purché adeguatamente socializzati. Inoltre, è fondamentale che questo micio abbia a disposizione una zona di sua esclusiva pertinenza, in cui sentirsi protetto e rilassarsi lontano da sguardi indiscreti.

Salute e cura dell’Exotic Shorthair

La durata media della vita di questi esemplari è compresa tra i 12 e i 15 anni.

Exotic Shorthair
(Foto Pixabay)

Ci sono una serie di malattie comuni nell’Exotic Shorthair, prevalentemente di natura ereditaria. Tali patologie, infatti, si trasmettono geneticamente da una generazione all’altra. Tra le più frequenti rientrano:

  • Ernia peritoneo-pericardica;
  • Cistite;
  • Calcoli;
  • Cardiomiopatia ipertrofica;
  • Disturbi del cavo orale;
  • Problemi respiratori;
  • Criptorchidismo;
  • Sindrome di Chédiak-Higashi.

Come prendersi cura dell’Exotic Shorthair? Pur essendo frutto dell’incrocio con un Persiano, per via del suo mantello più corto questo micio non richiede particolari attenzioni.

Naturalmente, è opportuno spazzolarlo regolarmente per rimuovere lo strato di pelo morto ed evitare la formazione di nodi e boli di pelo.

Inoltre, è necessario pulire periodicamente gli occhi del micio, che tendono a produrre secrezioni in eccesso. Queste incrostazioni, infatti, se non adeguatamente rimosse, possono causare l’insorgenza di infezioni e disturbi oculari.

Alimentazione ideale

Quali cibi somministrare all’Exotic Shorthair, per far sì che questo quattro zampe si mantenga forte e in salute nel corso di una vita lunga e serena?

Exotic Shorthair
(Foto Pinterest)

In primo luogo, occorre specificare che gli esemplari di questa razza risultano predisposti all’obesità.

Per questo, è necessario individuare le quantità ideali di pappa da dare all’Exotic Shorthair.

Il miglior consiglio è quello di rivolgersi al veterinario, in modo che sia possibile formulare un piano alimentare specificatamente formulato per il micio, su una serie di parametri come età, stile di vita e condizioni di salute.

Quali sono i nutrienti essenziali nella sua dieta? Trattandosi di un carnivoro obbligato, questo gatto deve assumere principalmente proteine di origine animale.

Riproduzione e cuccioli

Desideri far riprodurre il tuo Exotic Shorthair? Ecco tutte le informazioni da conoscere a riguardo.

Exotic Shorthair
(Foto Pinterest)

Rispetto alle altre razze, questo gatto raggiunge la maturità sessuale più tardi. Oltre all’accoppiamento tra Exotic Shorthair, gli incroci autorizzati dallo standard sono con il Persiano.

Le cucciolate sono composte da un numero minore di gattini. Inoltre, le dimensioni voluminose della testa dei mici potrebbero causare eventuali complicazioni.

Per questo, è importante che la gatta, durante la gravidanza, sia sempre assistita dal veterinario.

Nomi per il tuo Exotic Shorthair

Stai pensando di adottare un Exotic Shorthair? Uno dei passi più importanti da compiere è la scelta del nome per il tuo nuovo amico a quattro zampe.

Exotic Shorthair
(Foto Pinterest)

Prima di tutto, segui questi semplici consigli per individuare quello più adatto, che sia in grado di rispecchiare l’unicità del tuo pelosetto.

Punta tutto su una caratteristica fisica o caratteriale del gatto, in modo da scegliere un appellativo davvero calzante e originale.

Inoltre, prediligi parole brevi, possibilmente composte dalla ripetizione di suoni simili: questo aiuterà il micio nella memorizzazione.

Se sei alla ricerca di proposte e idee, consulta questa lista, in cui troverai 6500 nomi di gatto femmina e maschio. Tra gli appellativi più gettonati per l’Exotic Shorthair ci sono:

  • Femmine: Idra e Nancy;
  • Maschi: Balù e Gringo.

Curiosità sull’Exotic Shorthair

Infine, non ci resta che chiudere la nostra scheda completa con una carrellata di imperdibili curiosità sull’Exotic Shorthair. Pronti a scoprirle tutte?

Exotic Shorthair
(Foto Pinterest)
  • Il mantello corto di questo micio, che permette di distinguerlo a colpo d’occhio dal cugino Persiano, è frutto della presenza di un gene dominante. In alcuni casi, tuttavia, può capitare che nascano gatti a pelo lungo. Da alcune associazioni feline questi quattro zampe sono riconosciute come varianti longhair della razza. Altre, invece, li categorizzano come Persiani;
  • Secondo alcuni, i primi esemplari di Exotic Shorthair sono stati ottenuti per puro caso, dall’incrocio tra Persiano e Burmese, con il fine di ottenere mici color cioccolato;
  • Spesso il gatto esotico viene impiegato per la pet teraphy, grazie alla sua indole estremamente dolce e affettuosa.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci