Home Gatti Salute dei Gatti Ansia da luogo chiuso nel gatto: cause, sintomi e terapia

Ansia da luogo chiuso nel gatto: cause, sintomi e terapia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:00
CONDIVIDI

L’ansia da luogo chiuso nel gatto è una malattia comportamentale. Vediamo insieme di cosa si tratta e quali sono i sintomi, le cause e il trattamento di tale patologia.

ansia da luogo chiuso nel gatto
Ansia da luogo chiuso nel gatto: cause, sintomi e terapia (Foto Adobe Stock)

I felini sono animali liberi e indipendenti, molto spesso presentano atteggiamenti che noi pensiamo essere normali, ma che non lo sono. Infatti difficilmente coloro che convivono con un gatto pensano che il loro amico peloso possa avere un problema comportamentale.

L’ansia da luogo chiuso appartiene a questa categoria di problemi ed è la più comune soprattutto nei felini che vivono in appartamento. Vediamo insieme quali sono le cause, i sintomi e la terapia di tale patologia.

Potrebbe interessarti anche: Comportamenti più strani del gatto: separare gli atteggiamenti dai sintomi

Ansia da luogo chiuso: cause e sintomi

felino
(Foto Adobe Stock)

Ci sono felini che hanno paura di uscire e gatti invece che presentano l’ansia da luogo chiuso. Quest’ultima è una vera e propria malattia che può presentarsi soprattutto nei gatti che vivono in appartamento.

In natura il felino è abituato a muoversi in spazi più ampi, ha il posto dove dormire che è diverso da quello per cacciare e mangiare che a sua volta è diverso da quello dove fare i bisogni. Anche in casa il gatto ha tutti questi posti ma sono più ristretti e quindi il micio presenta meno stimoli. Il cambiamento da un luogo più stimolante ad uno meno stimolante provoca nel gatto l’ansia da luogo chiuso.

I sintomi di tale patologia sono:

Nel caso in cui il vostro amico a quattro zampe abbia uno di questi atteggiamenti, significa che presenta un problema comportamentale.

Ansia da luoghi chiusi: trattamento

Curare l'ansia del gatto
Curare l’ansia del gatto: sistemi anti-stress per aiutare entrambi (Foto Unsplash)

Se il vostro gatto presenta uno dei sintomi sopraelencati, è necessario contattare un veterinario che saprà indirizzarvi alla terapia giusta, magari anche coinvolgendo uno specialista comportamentalista.

D’altra parte ci sono alcune cose che potreste fare voi per evitare che micio possa soffrire di ansia da luogo chiuso. Innanzitutto potreste spargere per casa vari giochi anche collegati al cibo, in modo tale che il gatto possa soddisfare il suo istinto di caccia.

Inoltre, la soluzione migliore, dovreste trascorrere più tempo con il vostro amico a quattro zampe, in quanto un gatto ha bisogno di interagire con il suo umano e non solo. Giocate un po’ con lui, di certo non vi farà male!

Marianna Durante