Home Gatti Il gatto morde le caviglie e tende agguati: cause e soluzioni

Il gatto morde le caviglie e tende agguati: cause e soluzioni

CONDIVIDI

Il gatto può essere talvolta aggressivo e prendere di mira l’umano: ecco quali sono le cause possibili e i rimedi per sopire il suo istinto predatorio.

Gatto pronto all’agguato


Il gatto per natura è un abile predatore e un abile felino carnivoro che ama cacciare soprattutto animali di piccole dimensioni, addomesticati fin dai tempi antichi non hanno però mai perso il loro istinto predatorio.

Istinto del gatto: ecco quando viene fuori

Come tutti gli animali anche i gatti che vivono all’interno delle abitazioni hanno bisogno di stimoli e di spazi adeguati a soddisfare le loro necessità. Sono abili predatori, amano arrampicarsi e saltare ovunque. Pur essendo abituati a stare in casa gran parte del tempo, tranne nel caso dei randagi, sentono sempre il bisogno di svagarsi. Giochi e passatempi sono un’attività fondamentale della loro giornata quando non hanno alcuno svago rischiano di annoiarsi: anche in questo caso il loro istinto predatorio può prendere il sopravvento.

Il gatto tende agguati e morde: cause

Il gatto morde le caviglie: ecco perché lo fa

Diverse sono le cause che ‘spingono’ un gatto ad attaccare: di certo on ha alla base il desiderio di ferirci o danneggiarci. Ma spesso si tratta di un loro sfogo. Alla base di questi improvvisi attacchi possono esserci varie motivazioni: ecco quali sono.

La noia

Gatto annoiato

La noia per il gatto è micidiale, soprattutto se passa gran parte della sua giornata da solo. Se non abbiamo ancora capito quanto tempo un gatto può stare solo, dovremmo aspettarci delle reazioni: una di queste potrebbe essere appunto un attacco a piedi e caviglie.

Per amore

Il gatto dimostra amore anche con i morsi!

Può suonare strano eppure il gatto ha un proprio linguaggio del corpo e alcune ‘manifestazioni’ d’affetto nei nostri confronti possono sembrare incomprensibili, soprattutto quando sono aggressive e improvvise. Morderci può essere un’abitudine fin da cuccioli, quindi col tempo può diventare una forma di socializzazione, di conoscenza. Quindi anche con piccoli morsi potrebbero dimostrare l’amore e perfino riconoscenza.

Malessere

Talvolta non è solo la noia a portare il nostro gatto a manifestare determinati comportamenti. Il malessere generale potrebbe essere solo una delle cause. Se notiamo un atteggiamento apatico e più debole del solito da parte del nostro gatto, oppure improvvisi scatti di rabbia e aggressività, probabilmente è malato. E’ probabile che sentendosi più vulnerabile cerchi di difendersi attaccando. Un padrone attento che ben conosce il suo micio sarà facile interpretare i segnali quando un gatto non sta bene.

LEGGI ANCHE—> Come riconoscere un gatto annoiato: 6 segnali inconfondibili

Come farlo smettere: soluzioni

Un gatto che morde può diventare un fastidio non solo per noi ma anche per gli ospiti che si troveranno malauguratamente vittime dei loro morsi. E’ fondamentale abituarli fin da cuccioli a non mordere. Una volta adulto il gatto saprà come relazionarsi a noi. Ecco quali soluzioni adottare per fargli perdere questa fastidiosa abitudine.

Ignoriamolo

Se non gradite questo comportamento non incoraggiatelo, ma attenzione sgridarlo non è un ottimo metodo infatti se il gatto sta cercando di attirare l’attenzione il vostro essere infastiditi fa capire al micio di aver raggiunto il proprio scopo….IGNORATELO!

Più tempo insieme

Gatto che gioca con una pallina

Non preoccupatevi: la maggior parte delle volte è un comportamento assolutamente naturale. E’ importante però dedicargli più tempo e concentrarci di più su di lui. Potrebbe essere un’idea fare una passeggiata al guinzaglio all’aria aperta col vostro gatto oppure organizzare in casa dei giochi. Sul web ci sono diverse idee per organizzare anche dei giochi fai-da-te per divertirci e stare insieme al nostro gatto. Per lui è fondamentale sapere che noi ci siamo!

Una compagnia

Gattini che si fanno compagnia

Se abbiamo poco tempo da dedicargli probabilmente è il caso di trovargli un compagno di giochi con cui passare il tempo. Per evitare che il gatto vada in depressione, proprio a causa della solitudine, vi consigliamo di prendere un altro gattino per fargli compagnia. Ma non vi assicuriamo però che al vostro ritorno (sopratutto in caso di gattini molto vivaci) troverete una casa intatta…

Potrebbe interessarti anche—> Cani e gatti depressi: curali con l’olio di cannabis

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI