Home Cani Il cucciolo morde forte? Ecco perché e come farlo smettere

Il cucciolo morde forte? Ecco perché e come farlo smettere

CONDIVIDI

Il tuo cucciolo ringhia e morde? Ecco quali sono le ragioni che lo spingono a farlo e come insegnargli a smettere prima che diventi grande.

Il cucciolo morde: come insegnargli a smettere

Per loro è solo un gioco: in fondo sono come bambini, non lo fanno con cattiveria o con l’intento di fare de male. Ma mordere può diventare un vero e proprio problema se il cane non viene educato  a ‘dosare’ l’intensità della presa. E’ un’abitudine comune a molti cuccioli quella di afferrare con i denti oggetti o persone, ma è necessario far capire loro che non si fa, prima che sia troppo tardi. Una cosa è un morso di un cucciolo, ben altra cosa è un cane adulto di peso e stazza notevole che afferra coi denti mani, piedi e vestiti. Di solito gli altri membri del branco si occupano di ‘insegnare’ ai più piccoli che non si morde, ma quando il cucciolo viene adottato prima dei due mesi di vita, saremo noi a doverlo istruire. Innanzitutto è fondamentale capire quali sono le ragioni per le quali mordicchia qualsiasi cosa: ecco quali sono.

Perché il cucciolo morde?

Chiariamo un concetto di base: è normale che i nostri cuccioli mordano, quindi il nostro non rappresenta l’eccezione. Il piccolo, che non è stato istruito a non mordere dalla mamma o dal resto del branco adulto, ha diverse ragioni per mordere noi e tutto ciò che lo circonda. I cani adulti possono inibirlo dal mordere con diversi metodi: dal ringhio allo scatto aggressivo, o addirittura bloccandolo con tutto il peso del corpo. In questo modo il cucciolo col tempo capirà che mordere fa male, ma quando il cane è adottato prima dei due mesi, è necessario che siamo noi a redarguirlo.

Scoprire il mondo: naturalmente per farlo userà tutti i sensi a sua disposizione, compreso il gusto. Un cucciolo è come un bambino che sta prendendo confidenza con l’ambiente circostante: anche noi umani ne facciamo parte, ed è quindi per lui un modo per conoscerci.

Dolori alle gengive: un cucciolo che non ha ancora una dentatura definitiva, soffre di dolore ai denti nella fase di caduta dei denti da latte e la successiva crescita dei nuovi. Tra l’altro i denti da latte, ancora più aguzzi e taglienti sono più pericolosi di quelli della dentatura adulta.

Per gioco: i cuccioli fanno amicizia e prendono confidenza con i loro simili e con gli umani anche attraverso i morsi. Sta a noi fargli capire quali sono gli oggetti e i suoi giochini che servono non solo come passatempo, ma anche per allenare la masticazione.

Perché morde i bambini?

I piccoli umani tendono a giocare a farsi inseguire dal cucciolo. Il problema è che, per quanto divertente, una volta afferrato il bambino il cane potrebbe dargli dei morsi. Ecco perché i bambini hanno paura del cane: per un trauma del genere vissuto in precedenza. Agli occhi del cane, il bimbo che corre è come una preda che fugge, da acciuffare. Sta a noi far capire all’umano che non dovrà corrergli sotto il muso, insegnandogli a giocare in qualche altro modo. Se il cane resta tranquillo, il bambino dovrà fargli capire la sua approvazione con qualche carezza: ciò servirà non solo a rafforzare il legame tra bambino e cane ma anche a far capire ad entrambi come si gioca insieme.

LEGGI ANCHE: Comportamento cani: cosa fare quando il cane morde?

Come vietare al cane di mordere

Oltre ad essere un fastidio, mordere potrebbe rivelarsi nocivo per la sua salute: il cucciolo potrebbe assaggiare o ingerire qualcosa di nocivo, di velenoso o staccare parti di oggetti che possono inibire le vie respiratorie. Quindi oltre ad insegnargli le basi per una sana convivenza con gli umani e i suoi simili, servirà a proteggere la sua incolumità fisica.

Non giocare con lui quando è troppo eccitato: potrebbe morderti perché incapace di gestire la sua gioia e la sua allegria. Se ci allontaniamo e smettiamo di giocare con lui capirà che morderci vorrà dire ‘fine del gioco’: giocare con te è troppo importante per un cane, quindi capirà che non è il caso di sprecare l’occasione.

Non dargli premi: erroneamente potremmo pensare che fare regali al nostro cane serva a ‘convincerlo’ a non mordere. Invece sarà esattamente l’opposto: lui penserà che se morde gli spetterà un premio.

Non usare le tue mani come giocattolo: esistono in commercio dei giochini fatti apposta per il tuo cucciolo. Quando sta imparando a non mordere è utile giocare con uno di essi. In questo modo il cane capirà che solo quel determinato oggetto si può mordere, non altro.

Consigli utili per educare il cucciolo

Se il cucciolo continua a non capire che mordere è una cattiva azione, saranno probabilmente i nostri atteggiamenti ad istruirlo. Mai e in nessun caso si deve usare violenza contro di loro: è uno dei principali errori da evitare nell’addestramento canino. Per capire come educare il cane si dovrà invece adottare la tecnica dell’allontanamento: quando il cane ci morde sarà utile allontanarsi dalla stanza, ignorandolo, e smettere di giocare con lui.

Quando morde emetti un grido di dolore, simile al suo guaito. Se il cane morde la mano non tirarla indietro e non scrollarla: il cane potrebbe eccitarsi ed essere stimolato a rafforzare la presa. Magari prova a sostituire la tua mano o il piede con un suo giochino: ci sono tanti passatempi per poter giocare! Se il cane smette di mordere e cerca di ‘consolarti’ leccando la ferita, dagli un rinforzo positivo: in questo modo capirà che ti ha fatto male e non dovrà più farlo.

Se il cane non ci ascolta e questi consigli non dovessero funzionare ti consigliamo di rivolgerti all’esperto che potrebbe indirizzare il cucciolo a dei corsi di addestramento.

Potrebbe interessarti anche: Sgridare il cane: è sbagliato o serve ad educarlo?

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI