Home Gatti Salute dei Gatti Avvelenamento da fertilizzante nel gatto: sintomi e trattamento

Avvelenamento da fertilizzante nel gatto: sintomi e trattamento

Vuoi prenderti cura del tuo giardino ma convivi con un amico peloso? Fai attenzione! Vediamo quali sono i sintomi dell’avvelenamento da fertilizzante nel gatto.

avvelenamento da fertilizzante nel gatto
(Foto Pixabay)

In primavera molto spesso i nostri amici pelosi possono essere esposti ai fertilizzanti che utilizziamo per preservare la fertilità del terreno del nostro giardino.

Tuttavia il fertilizzante è una delle prime sostanze nocive per le nostre palle di pelo. Vediamo insieme quali sono i sintomi dell’avvelenamento da fertilizzante nel gatto.

Avvelenamento da fertilizzante nel gatto: sintomi e cause

Possiamo utilizzare molti fertilizzanti per il nostro giardino, tuttavia alcuni possono essere dannosi per la salute del nostro amico peloso.

(Foto Adobe Stock)

Infatti sebbene i fertilizzanti organici e naturali non provochino danni alla salute di Micio, i fertilizzanti che presentano additivi come zinco, sodio, ammonio, disulfoton, rame e calcio possono essere dannosi per il felino.

I principali sintomi di avvelenamento da fertilizzante nel gatto a cui fare molta attenzione sono:

  • Bava
  • Occhi che lacrimano
  • Debolezza
  • Aumento della minzione
  • Contrazioni muscolari
  • Dolore addominale
  • Nausea
  • Vomito nel gatto
  • Problemi respiratori
  • Anemia nel gatto
  • Malattia del fegato
  • Tremori
  • Convulsioni
  • Piastrine, globuli bianchi e rossi bassi

Nel caso in cui il vostro amico peloso presenti i seguenti sintomi è necessario contattare immediatamente il veterinario.

Ma in che modo il Micio si può avvelenare? I felini possono entrare in contatto con i fertilizzanti in molti modi, mangiando quest’ultimo direttamente da terra, da un prato vicino appena concimato o anche:

  • Leccando il pelo che è stato a contatto con un fertilizzante
  • Bevendo da ciotole lasciate all’aperto durante la concimazione
  • Bevendo l’acqua dalle piante concimate
  • Leccando vestiti, scarpe o guanti che sono stati a contatto con fertilizzanti

Potrebbe interessarti anche: Malattie da accumulo lisosomiale nel gatto: cause, sintomi e cura

Avvelenamento da fertilizzante nel gatto: diagnosi e trattamento

Considerando che molti sintomi dell’avvelenamento da fertilizzante possono essere legati anche ad altri problemi salutari, è molto importante il confronto con un veterinario.

gatto dal veterinario
(Foto Adobe Stock)

Per diagnosticare l’avvelenamento nel gatto, è opportuno comunicare al veterinario eventuali contatti che il Micio ha avuto con fertilizzanti e comunicare allo specialista l’elenco degli ingredienti dei fertilizzanti utilizzati nel giardino.

Il veterinario effettuerà in primis un esame fisico per evidenziare eventuali dolori muscolari o rigidità. Inoltre lo specialista eseguirà anche un’analisi del sangue.

I principali trattamenti di avvelenamento da fertilizzante nel Micio sono:

  • Trattamento gastrointestinale: lo specialista in casi gravi può prescrivere dell’apomorfina, la quale causa vomito nel felino svuotando lo stomaco. Nel caso in cui il gatto vomita già tanto il veterinario potrebbe prescrivere un antiemetico;
  • Trattamento per gestire il dolore: il veterinario potrebbe prescrivere degli oppioidi per alleviare il dolore muscolare o dell’addome;
  • Trattamento per avvelenamento da ferro: nel caso in cui nel fertilizzante sia presente un’alta quantità di ferro, lo specialista potrebbe prescrivere l’ossido di magnesio.

Potrebbe interessarti anche: Muco nelle feci del gatto: cause, sintomi, cura della malattia

Inoltre il veterinario potrebbe somministrare liquidi per via endovenosa per sostituire i tanti liquidi che il felino ha perso durante il vomito.