Home Gatti Salute dei Gatti Cosa fare se il gatto si taglia: i passaggi per aiutare il...

Cosa fare se il gatto si taglia: i passaggi per aiutare il Micio

I felini giocano e si feriscono, ma come possiamo aiutarli? Vediamo insieme cosa fare se il proprio gatto si taglia.

cosa fare se il gatto si taglia
(Foto Adobe Stock)

I nostri amici a quattro zampe sono molto agili e attivi, possiamo infatti vederli arrampicarsi sui mobili o sugli alberi quando sono all’aperto.

Ma spesso può capitare che i felini possano farsi del male e ferirsi, non solo giocando da soli ma anche quando “combattono” con gli altri felini. Ma cosa fare quando il nostro amato gatto si taglia? Vediamo insieme cosa bisogna fare subito dopo che il felino si ferisce.

Cosa fare se il gatto si taglia?

Quando si convive con un gatto o con più gatti si è a conoscenza dei possibili infortuni che potrebbero presentare i nostri amici pelosi ed è compito nostro fare qualcosa a riguarda.

gatto ferito (foto Pixabay)
(foto Pixabay)

Ma come bisogna comportarsi quando il proprio felino si infortuna? In primis è opportuno identificare la ferita. E’ risaputo che i nostri amici a quattro zampe tendono a nascondersi o a diventare aggressivi quando si feriscono, per questo motivo è necessario parlare al proprio felino con un tono di voce calmo, mentre si cercano le ferite.

Una volta identificata la ferita o il taglio, è necessario pulire quest’ultima. Ciò perché una ferita fresca se non pulita può causare infezioni e se trascurata può sviluppare ascessi o secrezioni causando febbre nel gatto e altri tipi di infezioni.

Nel caso in cui il taglio del felino sanguina, è necessario fermare il sanguinamento facendo pressione sul taglio con un panno pulito o una garza.

Se il gatto presenta un piccolo taglio, è possibile pulirlo con un asciugamano pulito dell’acqua pulita o una soluzione antisettica. E’ molto importante non utilizzare amamelide, acqua ossigenata e alcol per pulire la ferita, in quanto tali prodotti possono causare ulteriori danni ai tessuti del Micio.

Se invece il taglio è grande e profondo, è opportuno pulire solo intorno alla ferita e lasciare che sia lo specialista a rimuovere eventuali frammenti dal taglio del gatto. In ogni caso nel dubbio della gravità del taglio presente nel felino, è consigliato avvolgere quest’ultimo in un asciugamano e portarlo dal veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Ferite accidentali nel gatto, quali sono? Possibili rischi per Micio

Prendersi cura del taglio del gatto nel tempo

Una volta che la ferita è guarita, è opportuno tenere sempre quest’ultima pulita e in buone condizioni per evitare infezioni.

Frattura della zampa del gatto
(Foto Adobe Stock)

Quindi assicuratevi di pulirla con regolarità utilizzando i prodotti specifici suggeriti dal veterinario. Nel caso in cui quest’ultimo non abbia prescritto nulla, è possibile pulire la ferita utilizzando un batuffolo di cotone o un cotton fioc con l’antisettico diluito.

Potrebbe interessarti anche: Ferita al cuscinetto nel gatto: come curare le lesioni ai polpastrelli

Inoltre è opportuno cambiare la fasciatura ogni volta che si pulisce la ferita. Nel caso in cui il nostro amico a quattro zampe presentasse inappetenza, febbre e la sua ferita tende a gonfiarsi, è necessario portarlo dal veterinario. Quest’ultimo prescriverà la giusta terapia affinché il Micio possa stare bene.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Marianna Durante