Home Gatti Salute dei Gatti Ferita al cuscinetto nel gatto: come curare le lesioni ai polpastrelli

Ferita al cuscinetto nel gatto: come curare le lesioni ai polpastrelli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:57
CONDIVIDI

I polpastrelli del micio sono molto delicati e possono riportare lesioni dovute a svariati fattori: ecco come curare una ferita al cuscinetto nel gatto.

ferita cuscinetto gatto
Come curare una ferita al cuscinetto nel gatto (Foto Pixabay)

I cuscinetti rappresentano i polpastrelli delle zampe del gatto: si tratta di macchie di pelle ruvida che sono costantemente a contatto con pavimento e terreno, ritrovandosi in questo modo ad essere sempre sotto sforzo perché sostengono il peso dell’intero animale e trasportano il corpo del micio quando cammina, corre e salta o semplicemente sta in piedi.

Indispensabili per proteggere le zampe del micio dal contatto diretto con il terreno, sono anche molto delicati e sensibili nonché costantemente a rischio di subire lesioni piccole e grandi, che se non curate con attenzione possono trasformarsi in ferite gravi e dolorose: ecco perché è fondamentale sapere cosa fare di fronte a una ferita al cuscinetto del gatto, per essere sicuri di intervenire in modo efficace, tempestivo e appropriato.

Ferita al cuscinetto nel gatto: tutto sulle lesioni alle zampe

zampa gatto lesioni
Lesioni alla zampa del gatto (Foto Pixabay)

I gatti sono animali da compagnia amatissimi e sempre più presenti nelle famiglie italiane: chi sceglie di adottarne uno, deve assumersi la responsabilità della sua salute e del suo benessere. Le lesioni dei polpastrelli sono probabilmente le più frequenti tra gatti di ogni età, per cui bisogna essere preparati per affrontarle al meglio: nella maggior parte dei casi, possono essere curate a casa con rimedi semplici ma bisogna saper valutare quando ricorrere all’aiuto del veterinario.

Le cause più frequenti di lesioni ai cuscinetti

Esattamente come accade per le ferite ai cuscinetti del cane, anche nel gatto ritroviamo alcune cause più frequenti per questo tipo di incidente:

– ferite da trauma, quando il gatto si taglia a contatto con un corpo contundente, una scheggia, un pezzo di vetro o simili: accade spesso ai gatti che escono di casa e di solito è una lesione sanguinante e profonda;
– ferite da erosione o screpolatura, quando il gatto si graffia ripetutamente a contatto con terreni accidentati: può essere più o meno profonda e spesso si presenta sporca in superficie;
– ferita da ustione, più comune nei cani ma possibile anche nei gatti, si verifica a causa del troppo caldo o del troppo freddo come quando il gatto cammina nella neve.

cuscinetto zampa gatto
I cuscinetti delle zampe nei gatti (Foto Pixabay)

Cura e trattamento della ferita al cuscinetto del gatto

Come accennato, se la ferita al cuscinetto riportata da micio non è grave si può procedere a curarla a casa: se invece il taglio è profondo, è meglio rivolgersi a un veterinario che si occuperà di pulire, disinfettare e trattare con eventuali farmaci la lesione in maniera professionale.

Se la ferita non è profonda, quindi, potete procedere a pulire e disinfettare da soli a casa la parte interessata: fate attenzione a trattare il micio con calma, dolcezza e pazienza perché potrebbe spaventarsi e agitarsi a causa del dolore alla zampa. Procuratevi tutto ciò di cui avete bisogno prima di iniziare, quindi seguite questi step:

– Iniziate dalla pulizia: rimuovete delicatamente con l’aiuto di una garza sporco, sangue e detriti e poi risciacquate la zampa con acqua tiepida.
– Controllate la ferita al cuscinetto del gatto per verificare la presenza di eventuali corpi estranei: nel caso, usate delle pinzette per rimuoverli ma solo se sono in superficie. Se una scheggia o un altro corpo estraneo sono penetrati in profondità è consigliabile portare il gatto dal veterinario.
– Se non ci sono segnali che la ferita è grave, potete procedere a disinfettarla in casa: usate acqua ossigenata e una pomata antibiotica specifica (chiedete consiglio al veterinario).
– Ripetete l’operazione due volte al giorno per i 5 giorni successivi.

Se preferite utilizzare dei rimedi naturali per curare il vostro gatto, potete scegliere di disinfettare la lesione con un decotto freddo di camomilla o calendula al posto dell’acqua ossigenata.

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI