Home Gatti Salute dei Gatti Dermatomiosite nel gatto: cause, sintomi e cura della patologia

Dermatomiosite nel gatto: cause, sintomi e cura della patologia

Dermatomiosite nel gatto, una patologia molto grave e difficile da sopportare per il proprio felino. Vediamo di capirne le cause scatenanti, la sintomatologia e il trattamento consigliato.

Dermatomiosite nel gatto
(Foto Pixabay)

Per dare una vita tranquilla e serena al proprio micio domestico è molto importante osservarlo nei suoi comportamenti ogni giorno. Il felino può attraversare momenti delicati, nel corso del tempo, ed essere colpito da disturbi o malattie anche rare, su cui è bene informarsi per sapere come agire. Parliamo di una patologia abbastanza rara e pericolosa, la dermatomiosite nel gatto e di come comportarsi per aiutarlo.

Dermatomiosite nel gatto: cause e sintomi

Si tratta di una patologia rara e molto grave che può colpire il felino. Questa malattia così particolare può avere diverse cause così come sono vari i sintomi che si manifestano nell’animale. Vediamo di conoscere tutto sulla dermatomiosite nel gatto.

Felino con dermatomiosite
(Foto Pexels)

Vivendo insieme all’amato micio non si è mai pronti ad eventuali problemi di salute e di comportamento. Ma anche il felino, come tutti gli animali domestici, può soffrire di malattie, anche abbastanza gravi e poco comuni.

Esiste una malattia infiammatoria grave e abbastanza rara di cui può soffrire il gatto: la dermatomiosite. Questa patologia colpisce i muscoli e la pelle del peloso ed è anche molto dolorosa. Essendo poco comune, è importante diagnosticarla e intervenire per tempo. Ma quali sono le cause che la provocano?

Parliamo di una malattia che può colpire il micio improvvisamente e che rientra tra le malattie definite come miositi e può rivelare anche la presenza di altre patologie nell’animale. La dermatomiosite si verifica quando vengono colpiti tutti i muscoli del micio.

Questa malattia infiammatoria colpisce soprattutto in base alla razza e può essere ereditaria, quindi trasmessa geneticamente. Ci sono, però, alcune cause che possono favorire lo sviluppo di essa, come i fattori ambientali, la somministrazione di certi vaccini e l’esposizione ai raggi ultravioletti.

Altre cause della dermatomiosite o miosite nel gatto, possono essere:

I sintomi della dermatomiosite nel felino

La dermatomiosite nel gatto può manifestarsi di più in alcuni felini che in altri e presenta vari sintomi, primi tra tutti delle fastidiose e dolorosissime lesioni sulla pelle. Colpisce prevalentemente soggetti cuccioli rispetto a gatti adulti, per via del sistema immunitario ancora debole. Altri sintomi tipici ed evidenti della dermatomiosite sono:

  • Gravi e dolorose lesioni cutanee;
  • Ferite su muso, testa e corpo che possono sanguinare;
  • Debolezza;
  • Letargia nel gatto;
  • Perdita del tono muscolare;
  • Il gatto mangia con difficoltà;
  • Rigidità muscolare generale;
  • Il gatto non cammina bene;
  • Paralisi nel gatto.

Purtroppo, questi sintomi sono davvero difficili da sopportare per il proprio animale domestico. La dermatomiosite nel gatto può rendere complicato ogni gesto quotidiano e sconvolge completamente la sua vita, portandolo a soffrire molto.

Perciò, è fondamentale fare attenzione ai segnali che ci invia il felino, per potersi accorgere in tempo di una malattia così pericolosa e intervenire subito in suo soccorso.

Potrebbe interessarti anche: Problemi muscolari nel gatto: le patologie più frequenti e come riconoscerle

Il micio e la patologia: cura e trattamento

Abbiamo visto i terribili e pericolosi sintomi della dermatomiosite nel gatto e come sia impoortante osservare sempre il proprio animale per evitare complicazioni. In caso di uno o più sintomi visibili, è necessario consultarsi con il veterinario e decidere come agire. Vediamo meglio cosa occorre sapere.

Il gatto e la patologia
(Foto Unsplash)

Per questa malattia infiammatoria non esiste una vera cura risolutiva poiché, come abbiamo accennato, è di origine genetica. Quello che si può fare per il peloso è un trattamento sintomatico, ovvero una terapia che prevede il controllo dei suoi sintomi durante tutta la sua vita, per cercare di alleviare la sua sofferenza ed evitare ulteriori problemi fisici e comportamentali.

Si tratta di una terapia abbastanza impegnativa dal punto di vista economico, la quale prevede la somministrazione di vitamine e farmaci specifici, in grado di gestire però la progressione della malattia nel micio.

Nella sua condizione delicata, si devono adottare delle strategie per proteggere la sua pelle da ulteriori problemi e danni, come evitare l’esposizione solare eccessiva e facilitare la sua alimentazione, con cibi digeribili. Le lesioni cutanee, inoltre, possono essere trattate con prodotti specifici, sempre sotto il consiglio e la prescrizione medica.

Sarà solo il medico veterinario a valutare quale sia il trattamento più adatto alla condizione di miosite nel felino, basandosi sulla gravità della malattia, attraverso test ed esami ulteriori che verranno effettuati anche nel corso del tempo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G