Home Gatti Salute dei Gatti Esercizio fisico per il gatto da interno: cinque semplici modi per farlo

Esercizio fisico per il gatto da interno: cinque semplici modi per farlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:35
CONDIVIDI

Un gatto da interno non ha le stesse occasioni di fare esercizio fisico quanto un suo “collega” che vive all’esterno. Come fare un po’ di attività in casa?

Esercizio fisico per il gatto da interno: cinque semplici modi per farlo
L’esercizio fisico è un ottimo modo per il gatto da interno di restare attivo. (Foto Flickr)

Nella vita di un gatto che vive in esterno, l’attività fisica è ovunque e spesso impossibile da evitare. Ma quando un micio vive in casa, dove ha tutte le comodità, probabilmente non fa abbastanza esercizio. E i veterinari consigliano spesso di far perdere un po’ di peso al nostro amico a quattro zampe, se è troppo pigro. E aggiungere un po’ di esercizio fisico alla routine quotidiana del nostro gatto da interno non è per nulla difficile, con questi semplici giochi pratici che potremo usare in modo pratico e immediato.

Potrebbe interessarti anche: Come far vivere felice il gatto da interno: farlo stare bene in casa

Usare gli snack per fare uno sprint

felino corre
Il nostro gatto corre a prendere gli snack: un ottimo gioco! (Foto iStock)

Certo, dare degli snack in premio al micio direttamente dalla nostra mano è un ottimo modo per costruire un rapporto di fiducia con il nostro animale domestico.

E poi, dare da mangiare qualcosa come premio al micio potrebbe non sembrare un momento per fare esercizio, e invece è così.

Perché non trasformare il momento dello snack in un piccolo esercizio per allenarsi un po’?

Troviamo un tratto della nostra casa che sia il più lungo possibile (ad esempio un corridoio, o creiamo un vero e proprio percorso).

A questo punto, facciamo scorrere i premi in cibo sul pavimento lanciandoli il più lontano possibile. In questo modo, il gatto correrà a prenderli.

Quando il gatto è dal punto opposto del percorso, scuotiamo un po’ il sacchetto dei premi, per farlo tornare da noi. Facciamolo uno snack per volta.

In questo modo, la distanza sarà quella massima possibile, per fare correre il nostro gatto in casa. Un ottimo esercizio fisico!

A volte possiamo anche “fare delle finte”, fingendo di lanciare lo snack così da stimolare anche il suo intelletto. E chissà che non serva anche a qualche sprint in più.

La maratona dei pasti

Dieta del micio: quante volte deve mangiare il gatto al giorno
Perchè non portare la ciotola in giro per farci seguire? (Foto AdobeStock)

Solitamente i gatti imparano a che ora si mangia, e ci seguono in giro per la cucina mentre prepariamo il loro pranzo o cena.

Si potrebbe quindi sfruttare questa dedizione per convincere il nostro gatto da interno a fare un po’ di esercizio in più, camminando con noi.

Con il cibo umido questo gioco sembra funzionare ancora meglio. Una volta preparata la ciotola, portiamola in giro con noi per casa.

Camminando, il gatto tenderà a seguirci (o meglio, a seguire l’odore del cibo). Così facendo, farà un bel po’ di passi in più del solito!

Cerchiamo di capire quanto tempo possiamo far aspettare il micio, senza stressarlo troppo o stancarlo inutilmente. A seconda dei gatti, potremo imparare presto come procedere.

Cambiare dove sono posizionati i suoi giochi

L'importanza del gioco per il gatto
Se il gatto ha un giocattolo preferito, possiamo sfruttarlo. (Foto AdobeStock)

I gatti hanno un rapporto difficile con i giocattoli, come possono confermare tutti i padroni di mici. 

Ma se il nostro amico a quattro zampe ha un gioco preferito, magari un pupazzetto o una pallina con cui si diverte, possiamo fare un po’ di esercizio.

Mettiamo strategicamente questo giocattolo su una superficie piuttosto in alto. Certo, nulla che il gatto non possa raggiungere!

Un esempio può essere una mensola, un angolo della scrivania, lo schienale del divano, o in bilico su una sedia. I gatti amano arrampicarsi e saltare in alto, in fondo.

Una volta che noterà il giocattolo, salterà e troverà il modo di raggiungerlo e farlo cadere a terra. A quel punto, dovrà scendere di nuovo per riprenderlo.

Potrebbe interessarti anche: Esercizio fisico per i gatti: quanto ne serve e come farlo al meglio

Sfruttare i piani del tiragraffi

Insegnare al gatto a usare il tiragraffi
Un tiragraffi può essere ottimo per arrampicarsi e correre. (Foto AdobeStock)

Se abbiamo un tiragraffi con una struttura adatta, possiamo far fare molto esercizio fisico al nostro gatto da interno facendolo arrampicare.

Una struttura con vari piani può essere infatti un ottimo posto per il micio dove arrampicarsi, saltare, correre, sempre rincorrendo un giocattolo.

I giocattoli migliori in questo caso sono quelli da sventolare, come quelli con una sorta di canna da pesca cui è attaccato un uccellino o una piuma finta.

Per questo gioco dobbiamo far salire e scendere il più velocemente possibile il micio dalla struttura. Ogni tanto, però, lasciamogli prendere il gioco!

Piccoli trucchi intelligenti con i mobili

gatto ama dormire in alto
Sarà facile sfruttare i mobili per creare ripiani alti per il micio. (Foto Adobe Stock)

Infine, basta dare un’occhiata ai mobili che abbiamo in casa. Cerchiamo di capire se spostandone alcuni possiamo creare un percorso.

Una serie di gradini, livelli, e “strade” dove il gatto può salire, scendere, camminare e arrampicarsi sarà perfetta per l’attività fisica.

Un esempio? Liberiamo un po’ di spazio su una libreria o uno scaffale. Creiamo così un angolo da cui il micio possa osservare la zona.

Il nostro gatto è sicuramente molto curioso, sfruttiamo questa sua caratteristica per portarlo ad esplorare e quindi fare movimento in casa.

F. B.