Gravidanza della gatta: come capirlo e che cosa fare per aiutarla

Foto dell'autore

By Diana Cavalieri

Salute dei Gatti

Ecco come capire se la gatta sta affrontando una gravidanza e cosa fare per aiutarla in questo periodo molto delicato.

gatta incinta
Gatta incinta (Adobe Stock-Canva-Amoreaquattrozampe.it)

L’inizio di una gravidanza non è sempre ben evidente negli animali, in particolare cani e gatti. Prendiamo, ad esempio, le gatte e pensiamo a come fare per capire che stanno aspettando dei cuccioli.

Naturalmente, ci sono dei segnali evidenti che mostrano la gravidanza nella gatta, ma bisogna saperli individuare per capire che cosa fare, saper dare alla piccola tutte le attenzioni e le cure di cui ha bisogno.

Questo soprattutto se si tratta di una gatta che sta in casa, ma anche se si trova una gatta per strada è opportuno prenderla e portarla dal veterinario.

La sua salute e la salute dei gattini che porta nella pancia sono molto importanti. Avranno bisogno di un’alimentazione specifica, ad esempio, e di interventi mirati in caso di problemi.

Gravidanza della gatta: tutti i sintomi

Dal concepimento al parto passano circa 65 giorni. Il periodo può variare e andare da un minimo di 58 ad un massimo di 70 giorni. Questo significa che in appena due mesi nasceranno i gattini.

mamma gatta con i gattini
Mamma gatta con i gattini (Pixabay-Amoreaquattrozampe.it)

I sintomi di una gatta incinta sono:

  • camminata agitata con respiro affannoso
  • irrequietezza 
  • perdite di sangue
  • vomito
  • miagolio e fusa in quantità maggiori rispetto al solito
  • pulizia eccessiva delle parti intime
  • poco appetito 
  • temperatura più bassa del normale 

🐾 Vi aspettiamo sul nostro nuovo canale TELEGRAM con tanti consigli e novità

Naturalmente, alcuni segnali possono essere facilmente individuati, ma occorre sempre portare la micia dal veterinario che provvederà all’ecografia e alla conferma della gravidanza.

Bisogna ascoltare molto attentamente ciò che ci dirà l’esperto, considerare che la gatta si trova in uno stato emotivo diverso e che avrà bisogno di cercare un “nido” per appartarsi ed essere pronta ad accogliere i suoi gattini.

L’alimentazione adeguata

All’inizio della gravidanza la gatta non avrà molta fame, ma le cose cambieranno velocemente e avrà bisogno di mangiare almeno il 50% in più del solito.

Gattini
Gattini (Pixabay-Amoreaquattrozampe.it)

In commercio ci sono prodotti specifici sia per la gatta che per i gattini. In generale, però, si dovrebbero aumentare le proteine e la carne e diminuire i carboidrati.

👀 Vuoi essere sempre aggiornato su tutti i nostri video? Seguici su YOUTUBE

Il veterinario potrebbe prescrivere degli integratori specifici, ma attenzione a evitare farmaci non indispensabili in quel periodo. Da evitare anche i vaccini.

Cosa fare quando stanno per nascere i gattini

Quando la gatta inizia a nascondersi o recarsi sulla lettiera senza fare i bisogni, significa che il momento sta per arrivare. A questo punto è meglio preparare un giaciglio comodo in cui la gatta può partorire tranquillamente.

Saprà lei che cosa fare grazie al suo istinto. Noi dovremmo solo garantirle serenità, un posto appartato e caldo. Bisogna tenere degli asciugamani puliti vicino all’occorrenza e dell’acqua. La gatta non avrà più molta fame in quei momenti, ma tanta sete.

Al momento del parto, dal momento della nascita del primo cucciolo, gli altri arriveranno dopo 15-20 minuti di distanza l’uno dall’altro. Potrebbero essercene 1 o 2, fino ad un massimo di 6 gattini.

 

 

Gestione cookie