Home Gatti Salute dei Gatti Tamponamento cardiaco gatto: quali sono le cause, come riconoscerlo, possibili cure

Tamponamento cardiaco gatto: quali sono le cause, come riconoscerlo, possibili cure

Il tamponamento cardiaco nel gatto è una condizione molto grave, che può mettere in pericolo la vita del micio: vediamo cosa fare.

tamponamento cardiaco gatto
(Foto Adobe Stock)

Il tamponamento cardiaco è la conseguenza di un accumulo di liquido all’interno del pericardio del gatto. Esso può ostacolare la libertà di movimento del cuore, rivelandosi letale. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta, quali sono le sue cause, come riconoscerlo in tempo e a quali cure sottoporre il micio.

Cos’è il tamponamento cardiaco nel gatto

Per comprendere cos’è il tamponamento cardiaco nel gatto, è necessario analizzare le funzioni a cui assolve il pericardio.

gatto malato
(Foto Adobe Stock)

Si tratta di una membrana sierosa che avvolge il cuore, svolgendo numerose e importanti funzioni, tra cui:

  • Protezione da infiammazioni e infezioni batteriche e virali;
  • Mantenimento della corretta posizione all’interno della cavità toracica;
  • Impedimento di movimenti di dilatazione scorretti.

Questa piccola cavità contiene la dose di liquido necessaria alla lubrificazione tra gli organi. Qualora, tuttavia, si verifichi un accumulo di fluidi in eccesso, si andrà incontro a ciò che viene indicato con l’espressione di tamponamento cardiaco.

In questo caso, sarà possibile distinguere tra:

  • tamponamento cardiaco acuto, che presenta una sintomatologia grave, la quale si manifesta in maniera improvvisa;
  • tamponamento cardiaco cronico, che consiste nel progressivo accumulo di liquido, con sintomi progressivamente più seri.

Potrebbe interessarti anche: Tumore cardiaco nel gatto: sintomi, diagnosi e trattamento

Sintomi e cause

Come riconoscere il tamponamento cardiaco nel gatto?

Tumore al fegato nel gatto
(Foto Adobe Stock)

Viste le conseguenze potenzialmente mortali, è importante riuscire ad individuarlo in tempo, in modo da intervenire celermente. Come abbiamo visto, tuttavia, si tratta di una condizione non sempre facile da riconoscere.

Nel caso del tamponamento cardiaco cronico, infatti, il micio potrebbe manifestare il suo malessere solo a seguito di un ingente riempimento della cavità pericardica.

Tra i principali sintomi del tamponamento cardiaco nel gatto ci sono:

  • Distensione addominale;
  • Perdita di appetito nel gatto;
  • Perdita di peso;
  • Difficoltà di respirazione;
  • Respirazione superficiale;
  • Tosse;
  • Debolezza e letargia;
  • Ipotermia;
  • Tachicardia;
  • Pallore.

Quali sono le cause del tamponamento cardiaco nel gatto? Tra i principali fattori responsabili di questa condizione ci sono:

  • Tumore;
  • Peritonite infettiva felina detta FIP;
  • Pericardite;
  • Ipertiroidismo;
  • Rotture della cavità cardiaca;
  • Presenza di corpi estranei;
  • Alterazioni nella coagulazione del sangue;
  • Malattie immunomediate.

Per scoprire come viene diagnosticato il tamponamento cardiaco e a quali trattamenti sottoporre il gatto, clicca su SUCCESSIVO