Home Gatti Salute dei Gatti Ventroflessione del collo nel gatto: cause e cosa fare a riguardo

Ventroflessione del collo nel gatto: cause e cosa fare a riguardo

Ventroflessione del collo nel gatto: un sintomo che può essere associato a molte patologie. Vediamo insieme a cosa fare attenzione.

ventroflessione del collo nel gatto
(Foto Adobe Stock)

Per assicurarci della salute del nostro amato felino, sarebbe opportuno trascorrere una parte del nostro tempo ad osservare il nostro amico peloso, per evidenziare eventuali cambiamenti fisici o anche comportamentali.

Infatti osservando Micio potremmo notare spesso che presenta la testa e il collo piegati verso il basso. A volte può essere un gesto momentaneo altre volte invece no. Come mai? Vediamo insieme cos’è la ventroflessione del collo nel gatto.

Ventroflessione del collo nel gatto: cause

La ventroflessione del collo nel gatto, è un sintomo che consiste nel piegamento della testa e del collo del Micio verso il basso.

Ricevere rispetto dal gatto
(Foto Unsplash)

Sebbene tale posizione potremmo osservarla in un felino che riposa, soprattutto quando fa freddo, se persiste e il gatto presenta altri sintomi, può essere causata da varie patologia.

Infatti vi sono molti motivi per cui il nostro amico a quattro zampe tiene il collo e la testa rivolti verso il basso, essi sono:

I sintomi associati alla ventroflessione del collo nel gatto possono essere tanti, in quanto dipendono dalla malattia che ha causato il disturbo. Tuttavia i principali sintomi da notare sono:

Potrebbe interessarti anche: Inappetenza nel gatto: quando il micio non ha fame e non mangia abbastanza

Ventroflessione del collo nel gatto: cosa fare

La vetroflessione del collo nel gatto non viene curata in quanto si tratta di un sintomo, ma viene curata la patologia che l’ha causata.

Per capire la causa che ha determinato questo disturbo nel gatto, il veterinario effettuerà una serie di analisi, tra cui l’analisi del sangue, ed analizzerà gli altri sintomi presenti nel nostro amico a quattro zampe.

Per questo motivo è opportuno descrivere ogni altro tipo di sintomo che presenta il proprio amico peloso al proprio veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto vomita acqua: cosa è necessario sapere per la sua salute

A seconda della patologia che il veterinario riscontrerà nel felino prescriverà la terapia giusta che porterà alla guarigione del nostro amico a quattro zampe.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Marianna Durante