Home Gatti Salvagente per gatti: quando acquistarlo e come scegliere quello giusto

Salvagente per gatti: quando acquistarlo e come scegliere quello giusto

Hai deciso di acquistare un salvagente per gatti, ma non come scegliere il prodotto giusto? Ecco qualche piccolo consiglio da seguire.

Salvagente per gatti
(Foto Adobe Stock)

Oramai in commercio è possibile trovare ogni sorta di accessorio per i nostri piccoli amici a quattro zampe. Perfino il salvagente per gatti, che, notoriamente, non amano molto l’acqua. Tuttavia i pochi felini amanti del nuoto (ed i rispettivi compagni umani) potranno ben consolarsi con l’acquisto del prodotto: ecco una breve guida per fare la scelta giusta.

Salvagente per gatti: quando acquistarlo

Si sa, i gatti non amano particolarmente l’acqua. Ma le eccezioni esistono. Inoltre l’educazione conta molto; se il felino viene abituato fin da cucciolo al contatto con l’acqua, le probabilità che non la tema e faccia il bagno in tutta tranquillità aumentano esponenzialmente.

gatto caduto ponte fiume
(Foto AdobeStock)

Ed il mercato ha pensato proprio a questa evenienza, mettendo a disposizione dei felini il salvagente per gatti.

Bene, ma quando acquistare il prodotto?

Va da sé che l’accessorio può interessare quando il proprio amico a quattro zampe sia predisposto al contatto con l’acqua, amando tuffarsi nella piscina di casa o al mare, in vacanza; oppure se hai deciso di insegnargli a nuotare.

Al mare, in particolare, è sempre bene portare il salvagente; anche il gatto può annegare, ovviamente. Le cause possono essere diverse:

  • l’animale può accusare un malore
  • essere colpito da un crampo
  • essere portato al largo da un’onda, senza riuscire più a tornare a riva
  • rimanere impigliato nella vegetazione acquatica
  • essere attaccato da un altro animale

L’accessorio è altresì un ausilio perfetto per il primo approccio del gatto con l’acqua, proprio perché lo terrà a galla, evitando la sensazione di sprofondamento che lo spaventerebbe. Certo, occorrerà un po’ di tempo affinché si abitui, ma con il salvagente per gatti l’impresa sarà meno ardua.

Potrebbe interessarti anche: Perché il gatto odia l’acqua? Sfatiamo miti e leggende sul bagno

Come scegliere quello giusto

Bene, forse dopo aver letto questo primo paragrafo avrai deciso di acquistare un salvagente per gatti; ma come scegliere il modello giusto?

l aria di mare fa bene al gatto
(Foto Adobe Stock)

Sono vari i parametri cui fare attenzione in fase di scelta. Ecco quali:

Potrebbe interessarti anche: In vacanza con il gatto: le mete perfette per gli amanti dei mici

  • Misura: si sa, la taglia è fondamentale. Certo, le dimensioni degli esemplari delle varie razze feline sono sostanzialmente omogenee, ma il salvagente è un accessorio che ha una funzione molto delicata: proteggere la vita dell’animale. Ed è per questo che deve calzare perfettamente. Se fosse troppo stretto limiterebbe eccessivamente la libertà di movimento del felino; al contrario, invece, potrebbe sfilarsi troppo facilmente;
  • Materiale: un altro parametro altrettanto fondamentale. Si sa, gli artigli del gatto molto affilati, ed amano usarli, ragion per cui il salvagente deve essere sufficientemente resistente;
  • Galleggiabilità: è il parametro più importante, e varia in base al peso del gatto. Dunque occorre regolarsi di conseguenza;
  • Colore: anche questo fattore non va sottovalutato. Un colore acceso, che sia ben distinguibile da quello dell’acqua del mare, consente di individuare con facilità l’animale, al fine di un pronto intervento.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

A. S.