Home News Dopo 13 anni in strada gatto torna a casa grazie al...

Dopo 13 anni in strada gatto torna a casa grazie al microchip

Dopo 13 anni il gatto smarrito viene ricongiunto con la sua proprietaria solo grazie al microchip. Il gatto era scomparso nel 2008 dopo che il suo fratellino felino era stato investito da una vettura.

gatto (Foto Pixabay)
gatto (Foto Pixabay)

Ci sono voluti 13 anni per poter tornare a casa ma finalmente il gatto di nome Rose è stata riportata a casa dalla sua proprietaria che è stata entusiasta di poterla abbracciare nuovamente dopo ben 13 anni di assenza.

Il ritrovamento del gatto

Rose Torna a casa (Foto Facebok)
Rose Torna a casa (Foto Facebok)

A quanto raccontato dalla Sig.ra Gemma Barbieri, di Thetford nel Norfolk, mentre era in una attività commerciale dove svolge il lavoro di commessa ha ricevuto una telefonata da un numero che non ha riconosciuto.

Inizialmente pensando si trattasse di un call center ha ignorato la chiamata ma subito dopo aver rifiutato la chiamata glie ne è arrivata subito un’altra , il che ha fatto pensare alla donna che si trattasse di qualcosa di importante, così ha risposto.

Secondo quanto riportato dal Daily Mail la donna ha raccontato la sua conversazione e la vicenda “Ho rifiutato la chiamata Ma è suonato di nuovo quasi immediatamente, quindi ho pensato che potesse essere importante e dovrebbe rispondere”.

“Sarò sempre grato di averlo fatto!” “Non potevo crederci quando mi hanno chiesto se il mio gatto fosse scomparso nel 2008.

“Hai trovato Rose?” “Hanno detto che un gatto nero portato come randagio era stato scansionato e il microchip ha mostrato che era scomparsa.” “Era Rose”.

“Ero così sbalordita, tremavo.”

La donna ha poi raccontato di come appena finito il suo orario lavorativo sia corsa immediatamente a riprendere il suo gatto. La sig.ra Barbieri ha anche raccontato di come si sia sentita in colpa quando per motivi familiari avevano deciso di trasferirsi nel 2018,nonostante fossero passiti 10 anni infatti la donna non ha mai smesso di sperare che un giorno la sua Rose potesse tornare a casa.

All’epoca dei fatti la donna disperata per la perdita del suo gatto aveva tappezzato tutta King’s Lynn con i volantini che chiedevano se qualcuno avesse visto Rose.

La gatta era provvista di microchip e la donna non aveva mai perso la speranza di poterla vedere nuovamente a casa. L’ente di beneficenza a cui la felina è stata consegnata come randagia, ha scansionato il microchip notando che risultava scomparsa dal 2008. Cosa abbia fatto e dove abbia vissuto la gatta in questi 13 anni resta un mistero.

La donna ha raccontato anche il loro incontro “Non appena ho portato Rose in macchina, ha parlato per tutto il viaggio” .

“Si è sistemata quasi subito quando siamo arrivati ​​a casa.” “È stato stupefacente.”

“Nel giro di un’ora aveva mangiato, usato la lettiera, esplorato tutta la casa e si era sdraiata sulla schiena facendo le fusa mentre le accarezzavo la pancia. “Da allora ha praticamente fatto le fusa e si è sistemata completamente.”

Dopo 13 probabili anni in strada, la gatta ha nuovamente la sua famiglia e la donna ha esortato tutti i proprietari di gatti a mettere il microchip ai propri felini.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Loriana Lionetti