Home News Acqua alta a Venezia, colonie feline in pericolo: come aiutare

Acqua alta a Venezia, colonie feline in pericolo: come aiutare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:54
CONDIVIDI

L’acqua alta a Venezia sta causando enormi disagi non soltanto alle persone, ma anche agli animali: l’allarme di Enpa per le colonie feline in pericolo.

acqua alta venezia gatti
Acqua alta a Venezia, pericolo gattili

Continuano i disagi causati dall’acqua alta a Venezia, che negli ultimi giorni per ben 3 volte ha superato il livello di sicurezza mettendo in pericolo edifici, persone e anche i nostri amici animali: sono tante le immagini che circolano in rete in questi giorni, con cani e gatti in situazioni decisamente inusuali e spesso spaventose.

La preoccupazione maggiore nei giorni scorsi è stata per le colonie feline che si trovano nelle zone della città lagunare maggiormente a rischio: a causa degli allagamenti, sarebbero potuti capitare terribili incidenti con intere famiglie di gatti di strada sommerse e spazzate via dalla forza dell’acqua.

Tanti amanti degli animali, guardando dalla tv o addirittura vivendo in prima persona queste giornate concitate, si sono preoccupati e domandati a cosa potessero andare incontro i gatti veneziani e in che modo avrebbero potuto rendersi utili: sono due su tutte le associazioni che si sono premurate di informare chi li segue attraverso i social.

Gatti in pericolo a causa dell’acqua alta a Venezia

trova gatto strada
Gatto di strada (Foto Pixabay)

Le prime dichiarazioni sono arrivate dal profilo Facebook dell’associazione Onlus Dingo Venezia, alla quale è affidata la gestione del gattile di Malamocco: nonostante la grandissima paura, non sono stati registrati danni al rifugio e tutti gli animali sono rimasti fortunatamente al sicuro.

Sede da ripulire, ma gatti completamente sani e salvi: un’ottima notizia, ma la preoccupazione della Dingo Venezia è rivolta adesso a tutti gli animali che sono rimasti in strada a Venezia, smarriti, feriti o peggio ancora morti. La Onlus ha lanciato un appello a chiunque voglia dare una mano per curare e sfamare i gatti veneziani senza famiglia, sottolineando come ora più che mai anche il minimo contributo può fare la differenza.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Enpa Venezia, che attraverso i social ha fatto sapere che nonostante l’emergenza acqua alta nella sede di Forte Marghera non si sono fortunatamente verificati grossi danni ma la struttura è comunque in sofferenza. Tuttavia, come accade soprattutto in vista della stagione invernale, i rifugi e le associazioni hanno bisogno di aiuto: la sede veneziana di Enpa ha fatto sapere di aver bisogno di cibo, cucce, teloni, coperte.

Potrebbe interessarti anche:

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI