Home News Adolescenti violenti con animali: erano al parco, uccidono cucciolo a calci

Adolescenti violenti con animali: erano al parco, uccidono cucciolo a calci

CONDIVIDI
violenza sugli animali
Cucciolo ucciso a calci

Era al parco con i suoi cani, assaliti da adolescenti che uccidono a calci un cucciolo

Un appello straziante di una giovane proprietaria, sconvolta per la morte del proprio cane. La donna, Samantha Winfield, ha diramato una richiesta per risalire e identificare un gruppo di adolescenti che hanno ucciso il suo cane a calci.

Samantha aveva due pomeriana, uno dei quali chiamato Scout.

Il compagno di Samantha stava passeggiando i due cani in un parco di Romford, un quartiere di Londra, quando un gruppo di ragazzi si è avvicinato ai cagnolini che hanno iniziato a prendere a calci.

Il giovane uomo ha urlato, tentando di allontanare i ragazzi e chiedendo aiuto. Il compagno della giovane proprietaria dei cani è poi riuscito a prendere il cane in braccio, recandosi immediatamente dal veterinario. Scout purtroppo aveva subito delle lesioni interne che si sono rivelate letali.

“Un giovane ha preso a calci uno dei miei cuccioli. Ora è morto. Era un cucciolo innocente, bello e divertente. Adesso, il mio altro cane ha perso il suo migliore amico. Il mio cane non meritava di morire,. E’ stato un incidente disgustoso e inaccettabile”. Scrive Samantha in un post condiviso sui social, denunciando l’accaduto.

Crudeltù sugli animali

La donna ha allertato le forze dell’ordine che stanno indagando sul caso. Nel frattempo, la giovane proprietaria ha chiesto a chiunque informazioni utili per identificare i responsabili.

Un dramma che sopraggiunge a distanza di poco tempo da un’altra tragedia che ha colpito Samantha. La donna aveva infatti perso un altro cane, investito tre mesi prima. Scout era stato preso da Samantha per sostituire la cucciola deceduta nell’incidente.

Un tragico episodio che mette in evidenza la violenza dei giovani sugli animali. Purtroppo, adolescenti violenti sugli animali si rivelano problematici e sono in molti casi, stati a loro volta vittima di abusi o violenze in età infantile. Gli psiclogici ricordano che questi ragazzi dovrebbero essere integrati in un percorso di riabilitazione. In caso contrario, rischiano di diventare individui adulti potenzialmente pericolosi per la società.

 

  Ecco l’appello condiviso in rete

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI