Appena adottata dal rifugio, la cagnolina abbaia forte e fa qualcosa di incredibile

Foto dell'autore

By Elisabetta Guglielmi

News

Una cagnolina di nome Ruby, da poco adottata dal rifugio, è stata incredibile: è diventata un’eroina dopo aver salvato il suo nuovo umano per due volte consecutive. 

cagnetta Ruby adottata eroina
La cagnetta di nome Ruby il giorno dell’adozione (Screenshot foto Facebook – Alison Rhodes – amoreaquattrozampe.it)

Chi adotta un cane o un gatto da un rifugio compie un gesto meraviglioso nei confronti del quattro zampe, ma anche e soprattutto nei propri confronti. Infatti, non solo in tal modo regalerà all’animale una vita degna di essere vissuta liberandolo dalla reclusione delle gabbie o dei box, ma regalerà anche a se stesso l’opportunità di avere al proprio fianco un essere vivente pieno di affetto, fiducia e riconoscenza, pronto ad aiutarlo in qualsiasi difficoltà. Lo hanno imparato molto bene due cittadini britannici, Peter Bradley e la moglie Debbie Ackers, che hanno da poco adottato una cagnolina che è diventata la loro eroina.

La cagnolina Ruby, da poco adottata dal rifugio, ha salvato il suo nuovo umano per due volte di seguito diventando un’eroina

cagnetta Ruby padrone salvato
La cagnetta Ruby insieme al suo umano dopo averlo salvato (Screenshot foto Facebook – Alison Rhodes – amoreaquattrozampe.it)

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE TWITTER

A raccontare a tutto il mondo la storia di questa intelligente cagnolina di nome Ruby sono stati alcuni post e foto condivise sui social network. In particolare, sul profilo Facebook dell’utente @Alison Rhodes sono presenti delle immagini che mostrano Ruby nel giorno della sua adozione e, in seguito, insieme al suo nuovo umano dopo averlo salvato.

Ruby è una bellissima cagnetta di cinque anni, un mix di Pastore Tedesco e di Labrador Retriever. Dopo aver trascorso tutta la sua vita in un rifugio nei pressi di Salisbury (una città della contea del Wiltshire, in Inghilterra), qualche settimana fa la dolcissima quattro zampe ha ricevuto un regalo inaspettato: una famiglia tutta per lei.

Peter Bradley e la moglie Debbie Ackers hanno deciso infatti di adottare la cagnolina, portandola nella loro casa nel Dorset (contea dell’Inghilterra situata nella parte sud-orientale della Gran Bretagna). Non ci è voluto molto perché tra Ruby e i suoi nuovi umani si instaurasse un legame speciale né perché la cucciola dimostrasse ai proprietari tutta la sua intelligenza e fedeltà.

Pochi giorni dopo l’adozione, Peter era uscito a fare una passeggiata in un bosco insieme alla cagnetta quando all’improvviso è svenuto a causa di un serio calo di zuccheri nel sangue. L’uomo è caduto a terra privo di sensi, rotolando in un fossato acquitrinoso profondo quasi tre metri. Nel frattempo Ruby non ha perso di vista neanche per un istante il suo umano: capendo di dovergli rimanere accanto per proteggerlo ma allo stesso tempo di dover chiedere aiuto, Ruby ha iniziato ad abbaiare più forte che poteva.

Rimanendo ferma accanto a Peter, la cagnetta ha abbaiato ininterrottamente per un’ora finché non è riuscita ad attirare l’attenzione di alcune persone. Con queste parole racconta quanto accaduto Peter Bradley: «Mi sono svegliato e non avevo idea di dove fossi o cosa fosse successo. Sentivo i miei stivali riempirsi d’acqua ma non riuscivo a trovare la forza di muovermi. Potevo sentire Ruby abbaiare; si stava assicurando che qualcuno mi trovasse; questa era una cosa certa. Una volta trovata un po’ di forza, ho cercato di uscire, ma non ce l’ho fatta perché i lati del fossato erano bagnati. Se Ruby non avesse abbaiato come ha fatto lei, avrei potuto essere lì per molto tempo senza che nessuno sapesse che ero scomparso».

L’uomo è stato così soccorso. Un paio di giorni dopo, però, Peter si è sentito di nuovo male ed è svenuto mentre si trovava nel salotto della sua casa. Per la seconda volta Ruby si è comportata da eroina: sdraiandosi accanto al padrone, ha abbaiato ripetutamente finché un vicino di casa non è arrivato a controllare e ha chiamato i paramedici. La cucciola ha accettato di spostarsi dal suo umano e di farlo visitare solo dopo aver capito che quelle persone erano lì per aiutarlo.

Peter Bradley sa benissimo che se è ancora vivo è solo merito della sua eroina Ruby, che per due volte nel giro di pochi giorni gli ha salvato la vita.

Anche i cani possono essere degli eroi. Spesso sui social network vengono condivise storie che hanno per protagonisti coraggiosi quattro zampe che, senza preoccuparsi del pericolo, hanno salvato la vita ai loro proprietari. Così è accaduto ad esempio al cane eroe Tommy le cui vicende hanno commosso il mondo intero: per proteggere il suo umano da una rapina, il cucciolo è rimasto gravemente ferito nella sparatoria, perdendo purtroppo per le ferite riportare la zampetta.

Sono molti i casi testimoniati di cani che si sono resi conto dei problemi di salute dei loro proprietari, aiutandoli e spesso addirittura avvertendoli di un pericolo. Questo è esattamente quanto accaduto al cane Cheyenne che ha salvato la vita al suo umano, svegliandolo nel cuore della notte: l’uomo sarebbe morto a causa di un infarto se non fosse stato per il cagnolino, che, capendo che qualcosa non andava ha fatto in modo di avvertirlo.

Questi esempi dimostrano ancora una volta quanto sia importante avere un amico a quattro zampe al proprio fianco e quanta gioia possa donare l’adozione di un animale domestico. (di Elisabetta Guglielmi)

Gestione cookie