Home News Agente di polizia diventa un eroe per non aver sparato a due...

Agente di polizia diventa un eroe per non aver sparato a due cani aggressivi

CONDIVIDI
@Getty images
@Getty images

 

Un agente della polizia, David Gomez è intervenuto per una segnalazione riguardo due cani aggressivi che si aggiravano in un quartiere residenziale di Meridian, nell’Idaho, Stati Uniti.
Recandosi sul posto,  il poliziotto ha constatato che i due cani erano piuttosto arrabbiati nel farsi avvicinare. Contrariamente a tutte le vicende che hanno fatto scandalo negli Stati Uniti di poliziotti dal grilletto facile che spesso e volentieri sparano contro i cani che esprimono una certa aggressività, come accaduto lo scorso marzo a New York,  Gomez ha cercato di entrare in contatto con i cani, parlando con un tono calmo e allegro, invitandoli a tranquillizzarsi.

“Non ho mai pensato un istante di sparare ai quei cani. Fortunatamente avevo quel bastone con il quale riuscivo a contenerli e a mantenerli ad una certa distanza, altrimenti sono sicuro che mi avrebbero morso. Al contempo, pensavo che avevo a disposizione anche il mio tazer, in caso di emergenza, ma mai e poi mai avrei tirato fuori la mia pistola”, ha commentato l’agente.

Dopo diversi minuti i due cani si sono tranquillizzati, abituandosi alla presenza dell’agente e allontanandosi per fiutare qualche traccia. A quel punto, Gomez ha aperto la portiera della macchina, invitandoli a salire: “Andiamo a fare un giro?”

Gomez è riuscito a conquistare la fiducia dei due esemplari che, incuriositi e nonostante l’esitazione iniziale, sono saliti sull’automobile. Prontezza di spirito, pazienza e soprattutto dimestichezza con i cani: sono gli elementi con i quali Gomez è riuscito ad interagire con loro, dopo aver capito che con molte probabilità erano stati educati e  a contatto con l’uomo. Non a caso, si apprende che una volta giunti alla centrale, è stato individuato il padrone e i cani sono tornati nella loro casa. Il proprietario è stato poi denunciato per non aver custodito cani aggressivi lasciati in libertà.

Una storia a lieto fine che premia il comportamento dell’agente che ha conquistato la simpatia della rete e degli educatori cinofili ma anche dei media: “Ufficiale Gomez non è un uomo che sussurra ai cani: è un comandante cane”, ha titolato il New York Post.

Gomez ha ammesso di avere un cane grazie al quale ha imparato ad interagire con la specie. Ma non solo. L’agente ha preso parte ad un corso di formazione sul tema dell’incontro con i cani, promosso da un’associazione animalista locale, presso il dipartimento della polizia.

La stessa titolare del corso, Edith Williams, ha commentato con soddisfazione che Gomez ha messo in pratica in modo egregio quello che ha imparato al corso e ha dato l’esempio agli altri agenti. La vicenda si è svolta lo scorso anno ma il video girato quella notte sull’intervento di Gomez è stato condiviso in questi giorni, diventando subito virale.