Eredità Silvio Berlusconi: chi si prenderà cura degli animali del Cavaliere?

Foto dell'autore

By Lisa Girello

News

Ad un mese dalla scomparsa di Silvio Berlusconi è lecito chiedersi chi si sta prendendo cura dei suoi animali. Tutti i dettagli.

Silvio Berlusconi con i suoi cani
Silvio Berlusconi con i suoi cani (Instagram – @silvioberlusconi_official)

Silvio Berlusconi è stato un politico che ha avuto un impatto importante sulla storia della politica italiana. Non solo, il Cavaliere era anche un grande imprenditore e, forse in pochi lo sanno, anche un amante degli animali. Con la sua morte, infatti, qualcuno avrà il privilegio di ereditare il suo piccolo zoo personale.

Gli animali di Silvio Berluschini: chi li erediterà

Senza Silvio Berlusconi un vero e piccolo zoo è stato lasciato senza legittimo proprietario e tocca ai suoi figli decidere come e chi se ne dovrà prendere cura.

Berlusconi con uno dei suoi barboncini
Berlusconi con uno dei suoi barboncini i (Instagram – @silvioberlusconi_official)

Il Cavaliere possedeva un’infinità di beni tra barche, ville, società, quadri e oggetti preziosi che si possono dividere senza problemi tra i suoi cinque figli. Tuttavia il piccolo zoo fatto di cani, pecore, daini e cavalli, non è altrettanto semplice da dividere dall’eredità. Berlusconi non ha mai nascosto di essere un amante degli animali e un animalista, tra i suoi quattro zampe più noti c’è Dudù, il barboncino scomparso ne 2014, che aveva dato alla luce tre cuccioli: Trilly, Peter e Wendy. A far compagnia ai cuccioli, anche un volpino e tre shih tzu. Fanno parte del lascito di Berlusconi, inoltre, tre cavalli, cinque agnellini e diversi daini. Secondo quanto affermato dalla famiglia, tutti i preziosi animali del Cavaliere rimarranno in famiglia, in quanto anche il resto dei figli e nipoti ama gli animali come Berlusconi.

lo zoo di berlusconi
Silvio con il suo cucciolo(Instagram – @silvioberlusconi_official)

La figlia del fratello Paolo Berlusconi, Nicole, è un’attivista per i diritti dei cavalli e ha fondato la onlus Islander proprio a questo scopo. La presidente della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, la deputata Michela Vittoria Bramilla, ha precisato che solitamente ci sono problemi di ereditarietà quando gli animali restano soli e non c’è nessun familiare che se ne può prendere cura. Questo non è il caso della famiglia Berlusconi, in quanto ha avuto molti figli così come ha tanti nipoti che amano gli animali come faceva lui. Il suo piccolo zoo, quindi, rimarrà un tesoro immacolato di cui la sua famiglia si prenderà cura.

Impostazioni privacy